Roland Garros 2017: Dècima. Nadal domina e vince il 10° titolo a Parigi

Posted on 12 giugno 2017

Dominio. Nadal riesce a vincere la tanto agognata Dècima a termine di uno Slam stradominato dall’inizio alla fine. Nessun set perso, solo 35 game lasciati per strada e una finale senza storia.

La partita

C’erano grandi aspettative sulla finale per via della splendida semifinale giocata da Stan Wawrinka che aveva battuto nella migliore partita del torneo un ritrovato Murray. Forse era proprio lo svizzero l’unico avversario che poteva impensierire l’Imperatore di Parigi, ma così non è stato. Le quote prima dell’inizio dell’incontro erano impietose: 1.15 Nadal, 5.50 Wawrinka. Non c’è da meravigliarsi visto l’andamento del torneo e lo schiacciasassi di Manacor che si presenta all’appuntamento conclusivo con ben 5 ore in meno giocate rispetto al suo avversario. La giornata e particolarmente calda, qualche nuvola sporca il cielo francese, ma è solo una macchia bianca, anzi una serie di macchie bianche di una splendida giornata. Sugli spalti ci sono tanti ex campioni. C’è anche Guga Kuerten, indiziato numero 1 per conferire il trofeo al campione, ma ci sarà una sorpresa.

L’inizio della partita è piuttosto scialbo. Evidentemente nervosi i 2 condottieri non mostrano subito le loro armi, anzi, sono gli errori non forzati a essere protagonisti. E’ Nadal a servire per primo e nonostante un gioco non particolarmente spumeggiante tiene il servizio a zero. Anche quando è Stan a servire non si vede un grande tennis e a beneficiarne è sempre chi serve. Wawrinka forse ha commesso più unforced in questi primi game che in tutto il match durato più di 4 ore contro Murray. Sembra incredibile col senno di poi, ma è Svizzera 2 ad avere la prima palla break dell’incontro (sarà anche l’ultima). Rafa annulla con un servizio vincente e arriva di prepotenza il primo:”Vamos!”. Stan non è quello delle semifinale, e questo l’hanno capito in tanti. Ma quello che lo ha reso tale è un grande Nadal sagace tatticamente. Rafa mette a dura prova il rovescio dello svizzero con un topspin esasperato che nella terra battuta fa alzare la palla alle stelle e Wawrinka non ha il tempo di caricare e sparare i soliti comodini. Lo spagnolo è anche bravo nella manovra e a non cerca necessariamente il colpo vincente, ma gioca spesso colpi interlocutori e fa tergicristallare l’avversario che non è un grande nel footwoork. Sono queste le chiavi che fanno girare un match da una parte piuttosto che l’altra, determinando poi il dominio quando è anche la testa ad uscire dal match.

La seconda svolta della partita si ha nel 4° game con Stan che è costretto a salvare ben 4 palle break, ma Nadal concentra in questo game unforced a iosa e non c’è verso di sfondare. Ma la prima mazzata è solo rimandata. Dopo un easy hold maiorchino arrivano 2 palle break. Ne basta solo una per il BREAK NADAL. Stan non c’è mentalmente e i 3 errori ne sono la dimostrazione. Se Rafa si mette anche ad essere preciso e ficcante con il servizio allora la partita diventa una non partita. Non rischia mai sulla battuta e quando è il numero 3 del mondo a servire si sente il fiato sul collo. Nadal è così aggressivo che non lascia niente al caso o per strada. Il break con cui chiude il primo parziale ne è la dimostrazione. Poteva benissimo lasciarlo andare, invece no: grinta e tenacia su ogni palla, su ogni punto. Secondo break e set che si chiude sul 6-2 dopo 43 minuti.

Le quote su un eventuale comeback schizzano alle stelle. Nessuno può in qualche modo estrapolare un algoritmo valido per calcolare quanto sarebbe clamorosa a questo punto una vittoria svizzera. Non ci crede nessuno e neanche i computer delle agenzie di betting che danno il classico 1.001 a Nadal tanto per dire che ancora il match non è ufficialmente finito. Serve Nadal e ancora la partita non gira. Siamo nel 2° game e inizia a comparire i titoli di coda. Un Wawrinka demotivato e impotente consegna a zero la battuta con un dritto loffio affossato a rete. I game consecutivi vinti da Rafa sono 7. L’emorragia rossocrociata si ferma momentaneamente nel 4° gioco che Nadal lascia. Non si può bagelare anche un animale come Stan, anche Stanimal. Tutto procede liscio e chi ha il break è libero di mostrare anche grandi giocate e numeri di alta scuola. Sul 4-1 30-15 e servizio Wawrinka arriva IL colpo del match con Nadal che spara un dritto a rientrare fuori dal campo che precipita sull’ultima microduna di terra battuta del campo avversario. Applauso. Già la partita era chiusa e se il numero 4 del mondo inizia a giganteggiare non si può far altro che fare partire il videoregistratore, come si diceva una volta, ma qui ci limitiamo a registrare gli hot shot. La frustrazione si impossessa di Svizzera 2 che sbaglia clamorosamente un dritto nel 9° gioco. Prima scaglia la racchetta a terra e poi, accortosi che non è del tutto disintegrata, la spezza con il ginocchio. Warning di Pascal, ma non serve a nulla. Il set è chiuso. 6-3 dopo altri 44 minuti.

Per la prima volta è Stan a servire per primo, ma forse era meglio non servire. Un break delizioso inaugura un terzo set che sigilla la storia. Il break arriva a 15 ed è firmato con il dritto, come tante imprese del maiorchino. Ormai Stan è andato, non ne ha più, Rafa non può far altro che amministrare e dare il colpo ferale. Ormai il record di Borg 1978 è andato, ma rimane l’altro, quello sempre straordinario del 1980, allora meglio brekkare dopo un game combattuto, il 5°, e chiude sul servizio avversario. Al secondo match point è finita. Nadal cade a terra, lo fa di schiena, ha scritto la storia. Si alza con la maglietta impregnata del suo elemento essenziale ed esistenziale, la terra battuta, dà la mano all’avversario, si siede, indossa la tuta e inizia il pianto. E’ un pianto liberatorio, un pianto a singhiozzi, un pianto che suggella l’impresa che mai nessuno aveva mai pensato possibile.

Il torneo

Ten. Diez. Dieci. Sono 10 i trionfi di Nadal al Roland Garros. Il numero magico ritorna prepotentemente in questa stagione e la fa là dove tutti temevano o auspicavano che si concretizzasse. Pitagora fu il primo a mitizzarlo con il famoso Tetraktys. 10 è semplicemente la somma dei primi 4 numeri naturali. 10male è il nostro sistema di riferimento numerico nato dagli arabi che usavano, come tutti, le mani fatte di 10 dita per contare. Dio volle dare al suo popolo 10 comandamenti, 10 parole incise sulle tavole della legge dal dito di Dio. 10 è il voto che esprime la perfezione, a scuola qualche secchione l’avrà pure preso qualche volta. 10 è il numero più ambito del calcio. Il primo mitico 10 fu Valentino Mazzola, ma fu Pelè ad elevare a numero sacro quella maglia fino ad arrivare al Diez per eccellenza, Diego Armando Maradona. Da oggi il 10 è il numero che contraddistingue una delle più grandi imprese della storia del tennis. Tutti i giovani che hanno preso una racchetta in mano sognano di giocare al Roland Garros, magari una partitella di qualificazione, qualcuno sogna magari di vincere qualche partita e perché no magari piazzare un colpaccio per incidere il proprio nome nell’albo d’oro. Ma nessuno sogna di vincere 10 volte uno Slam. E’ pazzia, è fantasia, è un azzardo che la mente non può contenere. Non è immaginabile che in un carriera che può durare dai 10 ai 15 anni, anche 20 si possa vincere per 10 volte il torneo più duro del circuito. Chi ha vinto da giovane è sempre stato accostato al grandissimo record di Borg. I suoi 6 titoli parigini sembravano inarrivabili e l’ultimo, quello del 1981, a soli 25 anni sembrava il suggello di una carriera irrepetibile. Ma ecco Rafael Nadal. Gli addetti ai lavori fin da bambino lo pronosticavano come futuro dominatore della terra, e nel 2005, a 19 anni aveva messo subito le cose in chiaro vincendo Monte Carlo, Barcellona, Roma e Il Roland Garros battendo il dominatore del circuito Roger Federer. Da allora si poteva ipotizzare un aggancio all’Orso svedese, ad un superamento, ad un discreto 7 (come la Evert), ma non 10. Quello che fa più specie di questo 10 non è solo la doppia cifra, ma il rapporto tra numero di partecipazioni e vittorie. Nadal ha vinto 10 edizioni su 13 disputate, questo significa che ha lasciato le briciole agli altri. Nessuno mai in era Open ha avuto una percentuale così alta di realizzazione. E un fattore aggiuntivo a questa impresa è l’età. Dato lo status del gioco di Rafa, sempre molto fisico e dispendioso, erano molte le Cassandre che pronosticavano un ritiro a 26 anni come Borg, oppure un ritiro a 30 anni con risultati modesti, e invece no. Rafa vince a 31 anni, lo fa a 12 anni di distanza dal primo successo diventando così il terzo tennista ad aver vinto uno Slam, da teenager, da ventenne e da trentenne. Se la parola longevità per Nadal poteva sembrare un’utopia, oggi non lo è più. Il ragazzino che doveva scoppiare subito è ancora lì, è il primo della race, fino ad ora è il migliore del 2017 e siano solo a metà stagione. Dopo il 2016 sembrava finito, ed eccolo ancora a zompettare come faceva 12 anni fa. Magari i capelli sono di meno, anzi qualcuno è anche posticcio, ma l’esperienza è raddoppiata, triplicata, centuplicata, la sagacia tattica ha preso il posto di una prepotenza fisica che non può essere più quella di una volta, ma non importa, la tecnica c’è, c’è sempre stata. Solo qualche falso tecnico miope e sofferente di gastrite cronica non aveva visto che lo spagnolo sa usare l’attrezzo e sa usare bene la testa. Non è solo arrotino, non è solo energumeno. Lo è, perché lo è, ma è anche tecnica. E lo si è visto in questo Roland Garros. Non ha disintegrato i suoi avversari come fece nel 2008 dimostrando di essere una furia ceca con il fisico prima di tutto, no, questa volta ha acceso il computer ha installato anni e anni di esperienza nell’hard disk e ha caricato nella RAM il programma giusto al momento giusto.

Assurdo pensare come anche i numeri sono dalla sua parte. A 31 anni vince lo Slam perdendo solo 35 game. Record personale. Il 32 di Borg è inarrivabile, e se vogliamo dirla tutta il ritiro di Carreno Busta nei quarti di finale ha piazzato al ribasso le quote di questo numero che già di per sé è storia. Quello di Borg era un altro tennis, un tennis su terra battuta lento, menoso, asfissiante, anche noioso per certi versi, in cui il servizio non incideva come oggi e le Dunlop di legno non permettevano a giocatori come un Karlovic qualsiasi di avere le sue soddisfazioni piazzando ace e servizi vincenti a raffica. Questo comporta ovviamente un maggior numero di game vinti al servizio dai big server e anche dai meno big server che comunque con le racchette in grafite possono sempre contare su una maggiore percentuale di realizzazione al servizio. Nel 2008 i game persi furono di più, 41, ma i set furono i “canonici” 21 (per chi vince senza perdere set) e non 19 come quest’anno e in semifinale c’era Djokovic e in finale Federer. Giocatori di altra stazza rispetto a Thiem e Wawrinka.

Il compulsivo del tennis sa che non può seguire per intero uno Slam. Sono 127 partite, 3 su 5 (è un altro sport), alcune partite durano ore, quindi cerca di centellinare il suo tempo libero per seguire il meglio, o quello che si ritiene il meglio. Sulla carta sarebbe Andy Murray, che non dimentichiamo essere numero 1 del mondo e del seeding, ma la maggior parte degli occhi erano puntano sulla 4a testa di serie ed ennacampione. La prima partita contro Paire è stata un po’ turbolenta, ci sono stati 2 break (il ‘che è alquanto clamoroso alla luce del risultato finale), ma comunque Rafa ha lasciato per strada 6 game. Haase non doveva e non poteva essere un’insidia, infatti…altri 3 set netti e punteggio light di 6-1 6-4 6-3. Dopo 2 partite la sensazione generale è che il torneo di Rafa non fosse ancora iniziato, e fino a qui non c’è da stupirsi. Si sa che i primi turni dopo routine per i più forti. Tutto questo è dettato dal seeding a 32 giocatori che non permette ai primi della classe di incontrarsi nei primi 2 turni, per cui tutto normale. Il vero torneo doveva iniziare con Simon, che però non si è presentato all’appuntamento. A posto suo è arrivato il georgiano Basilashvili. Barba, sguardo torvo, tipica faccia caucasica. Niente. No contest. Nadal aveva preparato una bomba atomica per stanare la super-potenza, ma ha sganciato la bomba H contro un moscherino. Booom. Risultato: un misero game portato a casa, che a conti fatti è anche troppo, Rafa poteva anche dare bagel, triplo bagel e golden set, ma meglio non disintegrare l’avversario e risparmiare energie.

Si sa che con gli spagnoli Rafa ci va a nozze. Ha perso poche volte con i connazionali che per la maggior parte sono amici e compagni di Davis. Eppure AGUT si presenta al quarto turno come testa di serie numero 17. Risultato? Altra Non partita. Non c’è nulla da dire su questo ottavo di finale. Cosa vuoi spiegare? Dominio, semplicemente dominio. Bisogna solo contare i game lasciati per strada e tenere a mente Borg 1978 e Borg 1980. Fine. Siamo già a 4 partite eppure non si è visto tennis. I file torrent occupano poco spazio nell’hard disk e forse è meglio così. Tra tutti i giocatori arrivati ai quarti il maiorchino è quello più fortunato, inutile negarlo. 0 sorprese, 7 delle prime 8 teste di serie sono al terz’ultimo atto e l’unica mosca bianca è Carreno Busta, testa di serie numero 20, sempre un cagnaccio. La partita c’è stata ma è durata solo un set, il copione era lo stesso, ma ad un certo punto il regista ha detto:”Cut!”. Incontro finito. Pablo si è infortunato. Peccato. Già nel primo parziale perso per 6 giochi a 2 aveva palesato qualche malessere. C’era stato anche un MTO, ma lo stiramento addominale non si cancella con l’olio di palma della nonna e lo spagnolo fa bene ad abbandonare il campo per non aggravare la situazione. Djokovic manca l’appuntamento in semifinale, l’appuntamento che tutti aspettavano. Il campione uscente è stato disinnescato in malo modo da Thiem che l’anno scorso le aveva prese di brutto e che quest’anno ha restituito il favore al serbo terribilmente martoriato nel set finale con tanto di bagel a firmare e timbrare una condizione ormai lontana anni luce da quel Djokovic capace di vincere 4 Slam consecutivi. Dominic era atteso alla prova del 9, in fondo era stato lui a battere Rafa a Roma in uno splendido match dove ha dimostrato una netta superiore contro il re della terra battuta. Ma qui siamo a Parigi. Nadal è carico a pallettoni. L’austriaco sbaglia, sbaglia più del necessario e anche lui prende un’altra imbarcata paurosa. Ingeneroso è il bagel del 3° set, un bagel a metà che magari poteva essere migliorato da un gamino vinto a caso, ma comunque la sostanza non cambia. Il mancino di Manacor ha dominato un’altra volta ed è arrivato in finale avendo perso meno game in era Open, davanti a lui solo quel maledetto Borg 1978 con 27 game e lui 30. Allora ci fu Barazzutti ad essere umiliato in semifinale con un sonoro 6-0 6-1 6-0. Famosa è la storia (vera o falsa che sia non importa)  in cui si dice che Corrado abbia ringraziato Bjorn per quel game vinto. Ci si doveva aspettare partita in finale, ma così non è stata. Questo risultato sigilla il terzo Slam vinto da Rafa senza perdere set al Roland Garros dopo quello del 2008 e 2010. Ecco un altro dato sbalorditivo. Sono passati 7 anni da quell’altro French Open dominato, lì si poteva pronosticare la vittoria con dominio, anzi se proprio vogliamo essere franchi in quell’anno ci fu un tabellone easy e il Soderling in finale valeva la metà di questo Wawrinka. Oggi l’asticella si è alzata rispetto a quella edizione eppure lo spagnolo è andato oltre, molto oltre. Tutti i Rafa fans si sarebbero accontentati di una Décima asteriscata, con set persi a destra e a manca, con la pioggia mandata a castigare l’unico Slam che non ha il tetto sul centrale, ma niente. Nadal non è tipo da mezze misure: o fa schifo o spazza il mondo. Questa volta ha spaccato il mondo.

I record

  • 10° Roland Garros vinto. Record assoluto che già gli apparteneva dopo aver vinto il 7° titolo nel 2012 (Dal 2014 se si considera il record di Max Decugis vincitore di 8 edizioni di questo torneo quando però era aperto solo ai francesi).
  • 10a edizione dello stesso Slam vinta. Record assoluto.
  • 15° Slam in carriera. Superato Pete Sampras nella classifica all time e ora è 2° dietro solo a Federer con 18.
  • 73° titolo in carriera.
  • 54° titolo sulla terra battuta. 1° in era Open.
  • 3° Slam vinto senza perdere un set. Eguagliati Richard Sears agli US National Championships del 1881, 1882, 1883. Tony Trabert a Wimbledon 1955 e US National nel 1955 e 1956. E Borg a Wimbledon 1976 e Roland Garros 1978 e 1980. (Unico in era Open nello stesso Slam).
  • Slam vinto con 35 game persi. Dietro a Borg al Roland Garros 1978 in cui perse 32 game.
  • Slam vinto giocando il minor numero di punti: 916 (statistica che parte dal 1991, ossia da quando l’ATP registra i dati sulle partite).
  • 3° giocatore all time a vincere uno Slam da teenager, ventenne e trentenne (Dopo Rosewall e Sampras).
  • A 31 anni è il 3° più vecchio a vincere il Roland Garros dopo Andres Gimeno a 34.8 anni nel 1972 e Ken Rosewall a 33.5 anni nel 1968.
  • Nadal è il primo giocatore a vincere una finale al Roland Garros senza essere brekkato e lasciando una sola palla break all’avversario.

Conclusione

No, non è il Nadal del 2008. No, non è il Nadal del 2010. Questo è un nuovo Nadal che ha saputo reinventarsi per poter ancora primeggiare. E’ dall’inizio dell’anno che qualcuno dice che su terra avrebbe fatto sfracelli, e il primo era stato Roger Federer. Le tanti finali perse su cemento erano state un segnale e la ritrovata verve a Monte Carlo prima e Madrid poi avevano sancito questo nuovo status di Nadal ancora ai vertici del tennis mondiale dopo tanti anni. Lo sancisce il ranking, da oggi sarà numero 2 del mondo (prima volta dall’ottobre 2014), lo sancisce la race: 1° con 6915 punti, qualificato già per il Masters , e +2870 punti dal 2° che è Federer. Nessuno si aspetta che torni numero 1, o almeno il più forte del mondo, ma conti alla mano ad oggi è lui l’indiziato principale per succedere a Murray. Andy rimane primo ma tolti i punti di Wimbledon arriverà a 7390 e Nadal, che non difende nulla, a 7285. 105 punti di differenza che sono nulla. Questo in sostanza si traduce: chi fa meglio ai Championships sta davanti. I pronostici sono tutti dalla parte del britannico. Gli ultimi anni di Rafa a Church Road sono stati pessimi e nessuno è così certo di un altro successo o quantomeno di un piazzamento importante. La sua stagione potrebbe anche finire qui. Già ha fatto tanto, tantissimo. Le 3 decime sono un segno indelebile nella storia del tennis. Nessuno mai glielo potrà togliere. Nessuno. Ma a Parigi ha speso poco e dopo le vittorie del 2008 e del 2010 senza perdere set sappiamo come è andata. Zverev che sembrava destinato a fare grandi cose al Bois de Boulogne è uscito al primo turno. Questa non è assolutamente una bocciatura, anzi, ma è una certificazione di come è difficile immaginare all’orizzonte nuovi dominatori ed è molto più probabile vedere qualche exploit, anche più di uno ,dei nuovi virgulti, ma nessuno al momento sembra essere all’altezza dei Fab 4 (e non voglio accorciare la lista). Dopo la terra battuta torna la superficie originale del tennis, l’erba, già è partito il torneo di Stoccarda con Federer ai posti di combattimento. I Fedal già sono stati 3 quest’anno e chissà se non ci sarà un 4° capitolo della saga. Nadal riposa. Se lo merita. Ma siamo sicuri che non starà a guardare e la Décima non può che essere un incentivo per fare meglio.

2.104 Responses to “Roland Garros 2017: Dècima. Nadal domina e vince il 10° titolo a Parigi”

  1. Carlito ha detto:

    Buongiorno a tutti. Articolo stupendo, mi ha aiutato stamattina per capire che fosse tutto vero, è tutto vero. Dopo un paio d’anni pieno di infortuni, fiducia a 0 e alti e bassi pure io che amo sognare faticavo a prevedere qualcosa del genere. Ma se c’è qualcosa che ho imparato è che più lo dai per morto più ritorna, e questa cosa la puoi fare solo se ami ciò che fai veramente tanto, quindi Chapeu Rafa, finchè ti diverti su quel campo fai divertire anche noi. VAMOS

    • ghino di tacco ha detto:

      Mi sveglio stamani e repubbica news che mi posta automaticamente le notizie del giorno sullo smartphone appare con la foto di waw a braccia al cielo che dice”so come vincere queste finali”.
      Per un attimo ho pensato “Oddio mi sono sognato tutto?!?!”

    • ghino di tacco ha detto:

      Le tre gioie più grandi di nadal sono per me nell’ordine:
      1 questa
      2 W 2008
      3 rg 2014
      La prima è la terza perché inattese, la seconda liberatoria

      • Salvatore ha detto:

        inattese??….ma se era entrambe le volte il favorito?….:-)

        • ghino di tacco ha detto:

          Come lo vedi su erba?

          • Salvatore ha detto:

            quarto favorito a Wimbledon, a crescere se supera i primi due/tre turni.

          • ghino di tacco ha detto:

            Federer murray, e il terzo favorito chi è?

          • Salvatore ha detto:

            Djokovic lo metto sempre dentro….ho negli occhi come ha scherzato il tuo Thiem, più o meno come potrei fare io con mio nipote di 10 anni, solo un mese fa. Se fa click nel cervello, può sempre tornare in qualsiasi momento.

          • ghino di tacco ha detto:

            Mmmm lo dici a me che lo rispetto come un’icona sacra?
            Solo che adesso è davvero moolto confuso mentalmente.
            Comunque riguardo al mio thiem ha addirittura fatto meglio di waw e nei primi due set gli è girata pure male.
            È sicuramente quello che lo ha impegnato di più qui.

          • Salvatore ha detto:

            capirai, che grosso impegno! Meglio pure Paire contro nadal del monocorde austriaco.

  2. Eletto ha detto:

    Le 3 decime sono un segno indelebile nella storia del tennis. Nessuno mai glielo potrà togliere.

    Nessuno nessuno proprio no.

  3. Eletto ha detto:

    Finalmente saziata la voglia di Stoccarda.
    Sui numerosi record segnati da Nadal, assolutamente spaventosi.
    Soprattutto i 3 Slam, tutti a Parigi, vinti senza perdere un set.
    Mai una distrazione, mai un calo fisiologico dentro una partita, neanche quando sai di essere inavvicinabile comunque.

  4. Il Visconte ha detto:

    La classifica del TML challenge è pronta??

    • Il Generale ha detto:

      L’unica cosa importante è Generale > Nanobagonghi!

      • Nanobagonghi ha detto:

        Vedremo nelle prossime puntate. Sono stato impossibilitato a giocare i primi quattro turni, eppure ti ho rimontato. La partita è ancora apertissima…

  5. Il Visconte ha detto:

    Fuentes dixit: “Un nuovo 2010 è alle porte”

    • Il Generale ha detto:

      Magari. Purtroppo non ci prende mai!

    • ghino di tacco ha detto:

      Ha parlato? Su ubi?

    • Eletto ha detto:

      Come siamo bravi (tutti o quasi) a passare da un estremo all’opposto nello spazio di un paio di tornei al massimo.
      Vedere poi fegati di certi tizi esplodere dopo 10 anni che seguono il tennis con una certa assiduità è la gratificazione migliore per un fan di Rafa.

      • Salvatore ha detto:

        che goduuuuuriaaa!!!! Fuentes muoriiii!!! :-)))

      • Il Visconte ha detto:

        Io li leggo ancora perché per fortuna ci sono ancora commentatori e articolisti autorevoli, ma purtroppo il livello si è abbassato notevolmente, dato che è dominato da pasdaran ossessionati dalle loro teorie.. Non a caso si cita un servizio delle Iene su come eludere il passaporto biologico, proprio quelle Iene che su molti servizi costruiscono casi mediatici a partire da bufale o teorie del complotto.

        • Eletto ha detto:

          Massì ma poi andiamo anche al di là delle boutade.
          Segui il tennis da, come minimo, 10 anni. Ancora non hai imparato a ‘digerire’, metabolizzare una vittoria che non sia del tuo beniamino ma al contrario di uno che ti sta sui maroni?
          Mi sembra quasi impossibile non avere una curva di conoscenza dello sport tale da permetterti di elevarsi sopra questi meccanismi.

          La boutade poi è un’altra cosa. Anche qui come noti poi ogni tanto saltano fuori tra il serio e il faceto per passare il tempo

          • Salvatore ha detto:

            Non tutti gli organismi creano anticorpi da aggressioni esterne. Tu, per esempio, devi ringraziare il tuo fegato se ti ha difeso :-). Altri sono meno fortunati.
            A parte gli scherzi…..che pena ‘sta gentucola alla Fuentes/Rafinho etc….ma ce l’avranno una vita fuori dall’hate-Web?….che non hanno nemmeno l’alibi dell’età, poverettii!

          • Eletto ha detto:

            Forse in effetti hai colto il punto. A loro (e non solo a loro) nemmeno interessa fino in fondo analizzare lo sport ed accettarne le sfumature, perché il loro focus principale è quello di fare a cornate sul web imbastendo fantateorie basate su quanto vedono o credono di vedere, il tennis è lo sfondo, sono loro i protagonisti.

          • Salvatore ha detto:

            come non pensare a Freud e al malfunzionamento della sfera sessuale dei suddetti mentecatti….in fondo sono da compiangere….forse.

          • Salvatore ha detto:

            come non pensare a Freud e al malfunzionamento della sfera sessuale dei suddetti mentecatti….in fondo sono da compiangere….forse.

          • Zio Gustav ha detto:

            Mamma mia, ma poi nel 2017 ancora a fare storie su Federer e Nadal… ok che è pure il tour ormai a essere un grande deja wu, ma è una roba che mi ricorda ancora i ragazzetti borghesi che giocano a fare ancora i comunisti, un po’ anacronistico

      • ghino di tacco ha detto:

        Ma infatti, sono onestamente perplesso più che meravigliato.
        Anche a me fa intimamente piacere quando juve, federer djokovic o ferrari non vincono ma finisce lì e soprattutto gioia o non gioia ne ammetto la grandezza sportiva e in fondo l’apprezzo (persino della juve pensa!) ma arrivare all’ossessivo patologico mi spaventa e disturba.
        Ma poi perché? Quanto possono incidere i federer e i nadal o la juve e il milan nelle nostre vite?
        Mi godo il mio lunedì d’estasi e un abbraccio a tutti

        • Salvatore ha detto:

          che poi le vittorie sportive di chi non ci è simpatico sono spesso l’unica cosa apprezzabile, vedi Juve, che è detestabile per tutta una storia discutibile, non certo per le vittorie onestamente conseguite.

        • Salvatore ha detto:

          che poi le vittorie sportive di chi non ci è simpatico sono spesso l’unica cosa apprezzabile, vedi Juve, che è detestabile per tutta una storia discutibile, non certo per le vittorie onestamente conseguite.

  6. Pseudonimo1881 ha detto:

    comunque ieri davvero la partita era finita alle 2.30, quindi 45 minuti prima che iniziasse. non che sarebbe cambiato forse molto, ma wawrinka sfigato anche a beccare l’unica giornata calda del torneo. se invece che 30 gradi con il sole ce ne fossero stati 20 nuvolosi, come più o meno nel resto del torneo, stan forse sarebbe riuscito a stare più vicino al campo. invece ieri assolutamente impossibile per lui prendere l’iniziativa, il suo difetto principale che è l’incapacità di colpire d’incontro e d’anticipo, è stato ulteriormente accentuato dai colpi di nadal che rimbalzavano altissimi.
    in definitiva comunque un ottimo torneo per stan, arriva in semi senza perdere un set, vince la semi dando spettacolo, in finale poi non c’era nulla da fare. già 10 giorni fa avevo detto che per me si giocava per il secondo posto. l’unico che poteva battere questo nadal era il miglior djokovic, e anche lui comunque avrebbe avuto bisogno di una giornata più fresca o piovosa

    • Eletto ha detto:

      Djokovic penso abbia dimostrato che in 7 tentativi (2006/7/8/12/13/14/15) ha battuto Nadal solo alla sua peggior prestazione in carriera a Parigi.
      Poi tutto può essere.

  7. Pseudonimo1881 ha detto:

    detto sotto ora inizia la stagione su erba in cui mi aspetto tanto da kyrgios, e che dolgopolov vinca qualche partita

  8. lollo {Pete Stop} ha detto:

    AVE.
    Miglior articolo su tornei di TOP by far, a mio avviso.

  9. domanov ha detto:

    Un Rafa che aggredisce lo scambio, entra in campo, e chiude in 2-3 colpi, al di là dei vari fondamentali – servizio incluso – che viaggiano perfettamente, è un Rafa che fa paura anche fuori dal rosso. Non sarà così dominante, non sarà così un rullo compressore, ma se la gioca dappertutto con chiunque. Lo sapevamo già, direte; ci sono voluti Roger e due servebottari on fire per batterlo sul cemento a inizio anno. Ma che portasse il suo dominio sulla melma a questi livelli, francamente, era tutto da verificare.
    Da un detrattore “sempre e comunque” come me, il riconoscimento di aver finalmente cambiato (in meglio) qualcosa nel suo gioco è doveroso. Ora Nadal è un giocatore nettamente migliore rispetto a 7-8 anni fa. Più forte non lo so, quella belva disumana invalicabile e impenetrabile rimane negli occhi di tutti (come un incubo per il sottoscritto, ndr). È comunque probabile che lo sia; questa mi pare sia il suo miglior gennaio-giugno di sempre.
    Godetevela, tifosi nadaliani.

    • Eletto ha detto:

      Per me dal 2008 in qua ha perfezionato il suo gioco, ma non è che giocasse in maniera diversa. I piedi in campo li ha sempre messi, col dritto ha sempre fatto i vincenti, col rovescio ha sempre passato così. Il servizio da quei magici US10 è andato e venuto a intermittenza come la sua fiducia. Ma non mi sembra che quest’anno ci sia stata questa rivoluzione copernicana.
      Sta solo facendo quello che sa fare al suo miglior livello dal 2013

      • Eletto ha detto:

        ‘Solo’, ovviamente tra un milione di virgolette. Perché scriverlo è una cosa. Farlo è un’altra

      • domanov ha detto:

        Bè, no. A me pare che utilizzi accorgimenti tattici che prima non aveva o non applicava con costanza (forse perché “non ne aveva bisogno”).
        Togliere il tempo e aggredire Stan prima che questi cominciasse a piazzare lavandini (a parte che in finale gli hanno fatto il solletico, Stan non riusciva assolutamente a comandare), girare subito gli scambi senza affidarsi alla proverbiale difesa: non l’ho mai visto giocare così bene, neanche sul rosso.
        Va detto che in questo RG era in stato di grazia e gli è girato proprio tutto bene a livello di tabellone, di avversari, di condizioni. Ma francamente ha talmente distrutto tutto ciò che gli si è presentato davanti – oh ragazzi, ha dovuto allungare gli allenamenti per supplire alla mancanza di intensità nei match, tutti troppo facili e corti! – senza proprio evidenziare alcun punto debole che boh, con un tabellone molto sfigato forse perdeva un set o 45 giochi invece di 35. Per quanto visto nelle 6.3 partite giocate, ovviamente.

        • l'Orfano ha detto:

          Ma non credo fosse perché non ne aveva bisogno

          • domanov ha detto:

            Bon, proprio in questi ailaiz si vede come stesse spesso tranquillamente a 3-4 metri dalla linea di fondo e attendesse di mandare fuori giri Stan allungando gli scambi. A volte, in alcuni momenti ben precisi, era ben dentro il campo a spingere, ma per il resto molto più conservativo, difensivo.

          • Eletto ha detto:

            Io vedo che quando era al servizio comandava sempre col dritto, e in risposta liftasse alto sul rovescio di Wawrinka per farlo accorciare e tirare il vincente di dritto. Questo è il Nadal della maturità agonistica, poi se lavoriamo sul dettaglio ogni stagione porta sempre delle piccole variazioni sul tema, ma questo dipende tante volte anche dal tipo di tennis che gli avversari propongono. Finché c’era Djokovic il tennis che ‘toglie il tempo’ non funziona per niente, anzi, è l’altro che ti viene a cercare alzando il ritmo

          • domanov ha detto:

            Tra l’altro stesso identico punteggio di ieri, 62 63 61

        • Eletto ha detto:

          Il Rafa che tu hai in mente è quello diciamo fino al 2008 se mi parli in questi termini. Sicuramente a tratti gli riusciva già in quella stagione (con tutti i difetti che gli potevi trovare a 22 anni, soprattutto al servizio), ha lavorato sulla tecnica del rovescio, ha lavorato in attitudine nel cercare di mettere i piedi dentro al campo sempre in maniera più efficace, questo fa parte del percorso naturale di un tennista. Ma non sta reinventando nulla nel suo gioco che non si sia già visto anche 5-6 anni fa a mio avviso. Ho in mente in particolare lo US10, l’estate 2013 ma anche il 2011/12 finché c’è stato (solo che nei match clou di quelle due stagioni trovava un Djokovic che imponeva il suo di gioco più di quanto Nadal riuscisse a sostenere)

          • Salvatore ha detto:

            le differenze evidenti sono sul rosso, dove quest’anno sta giocando con una attitudine aggressiva e d’attacco che sinora era stata riservata alle sue migliori stagioni su erba e duro.

          • Eletto ha detto:

            Ok forse allora diciamo che Moya zio Toni o chi per lui lo hanno convinto a giocare sul rosso come aveva già fatto su cemento gli anni scorsi.
            È anche vero che dopo US13 è seguito comunque un periodo di flessione e poi un crollo del livello di gioco, per cui forse abbiamo visto oggi i frutti di un’evoluzione che era già in atto e si è interrotta.

            Poi, sai che mi piace citarti quando posso. L’avevi detto in maniera ermetica ma efficace già a MC

            ‘Prima a 200, dritto alto e profondo’… Il servizio di Nadal è il più grande termometro della sua situazione tecnica ed emotiva. Dietro a quello poi segue l’arma letale del dritto, se funzionano tutti e due è molto più facile anche per lui entrare in campo.

          • Eletto ha detto:

            Ok forse allora diciamo che Moya zio Toni o chi per lui lo hanno convinto a giocare sul rosso come aveva già fatto su cemento gli anni scorsi.
            È anche vero che dopo US13 è seguito comunque un periodo di flessione e poi un crollo del livello di gioco, per cui forse abbiamo visto oggi i frutti di un’evoluzione che era già in atto e si è interrotta.

            Poi, sai che mi piace citarti quando posso. L’avevi detto in maniera ermetica ma efficace già a MC

            ‘Prima a 200, dritto alto e profondo’… Il servizio di Nadal è il più grande termometro della sua situazione tecnica ed emotiva. Dietro a quello poi segue l’arma letale del dritto, se funzionano tutti e due è molto più facile anche per lui entrare in campo.

          • Salvatore ha detto:

            ma si…devi sempre vedere come funzionano il dritto ed il servizio in generale in tutti i giocatori. Il rovescio è un colpo naturale e ce ne sono fondamentalmente solo di due tipi. Di dritti si può dire che ce n’è un tipo diverso tanti quanti sono i tennisti. Io posso non giocare per un anno, entro in campo e il rovescio non è mai un problema….ma il dritto…se non entra e non recuperi quelle delicate dinamiche antiche, ti distrugge dentro ( è il principale deficit tecnico dell’attuale Nole). Puoi essere un gran giocatore con un rovescio relativamente debole, è impossibile esserlo se è debole il dritto.

          • Salvatore ha detto:

            le differenze evidenti sono sul rosso, dove quest’anno sta giocando con una attitudine aggressiva e d’attacco che sinora era stata riservata alle sue migliori stagioni su erba e duro.

    • Il Generale ha detto:

      Ohhhhh finalmente hai scritto qualcosa di carino su Nadal!

    • Pseudonimo1881 ha detto:

      in generale nello sport e nel tennis in particolare con gli anni si migliora..si migliora nella tecnica e nella tattica, si peggiora in resistenza, esplosività e reattività.
      nadal è sicuramente un giocatore migliore rispetto a 5 anni fa, ma in egual modo non mi sembra nemmeno così calato fisicamente. in questi primi 6 mesi del 2017 è la classica botte piena con la moglie ubriaca

      • Salvatore ha detto:

        la forza e la velocità nelle gambe è tornata al top, anche se non è facile da capirlo per i non addetti ai lavori e quindi è un aspetto sottovalutato dai profani.

      • Salvatore ha detto:

        la forza e la velocità nelle gambe è tornata al top, anche se non è facile da capirlo per i non addetti ai lavori e quindi è un aspetto sottovalutato dai profani.

    • l'Orfano ha detto:

      Ah ecco ci pensavo giusto stamattina, mi dicevo “ma alla fin fine questo Rafone attaccone non piace proprio per partito preso e per il passato”

      • l'Orfano ha detto:

        Altra piacevole scoperta del giorno: il kiwi a fette nello yogurt greco

      • domanov ha detto:

        Bè io parlo per me. Rimane – a mio insindacabile e parzialissimo giudizio – “brutto” da vedere. Non mi piace il suo atteggiamento in campo, le pause, i tic, il grunting, i suoi colpi così muscolari non sono diventati improvvisamente “belli”, son sempre quelli.
        Quest’anno però – almeno qui al RG – ha giocato più aggressivo, in maniera più godibile, frequenti attacchi e chiusure a rete, tanti vincenti, un gioco più veloce. A livello di spettacolo insomma molto meglio del solito.

        • l'Orfano ha detto:

          Claro era una forzatura (ho travisato le mie parole), ma al di là della diffidenza antropologica nel confronti del sorcione direi che buona parte dei “difetti” del suo gioco che venivano evidenziati (per smarcarsi da un certo tipo di tennis) se lasciavano perplessi prima lo fanno ancora di più oggi (anche se chi insiste esiste, parlando di una bestia muscolare, che solo Thiem poteva sfiancarla, come fosse sumo o un porno gay)

        • Salvatore ha detto:

          è sempre stato spettacolare. Poi c’è a chi piace l’operetta e a chi Wagner.

        • Salvatore ha detto:

          è sempre stato spettacolare. Poi c’è a chi piace l’operetta e a chi Wagner.

      • Eletto ha detto:

        Se il 29 gennaio finiva in un altro modo non sarebbe piaciuto neanche con 8 s&v su 10, garantito

    • Zio Gustav ha detto:

      Purtroppo data la scarsezza e discontinuità degli ultimi due anni non abbiamo una percezione chiara del fatto che il gioco di Nadal possa essere stato in evoluzione. Ma direi che basta confrontare quello del 2013 con qualche versione precedente per capire che lo spagnolo è uno che lavora per migliorarsi.

    • Salvatore ha detto:

      se si giocasse davvero sulla melma, Nadal perderebbe da decine di giocatori…a parte questo, è condivisibile quello che scrivi da “nemico” momentaneamente sconfitto, ma “timeo Danaos et dona ferentes”….

    • Renée ha detto:

      Ma vergogna! Un simile commento dovevi farlo dopo la vittoria del mitico Carreno contro Raonic! <3

  10. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Probabilmente sì, ma qui è davvero superlativo.

  11. Pseudonimo1881 ha detto:

    ma federer ha un capello cortissimo!

  12. Pseudonimo1881 ha detto:

    Intanto stan assume paul annacone come secondo coach per la stagione su erba. stessa cosa che provò a fare l’anno scorso con krajicek.
    stan apprezziamo l’impegno ma sull’erba non ce n’è, non c’hai i colpi, per quanto uno possa provare a modificare la tattica, il problema è tecnico.
    per vincere slam anche quest’anno la vera opportunità è provare a difendere gli us open

    • M4r3o ha detto:

      Speriamo che ci riesca ma non riuscirà

      • Pseudonimo1881 ha detto:

        speriamo che ci riesca?? 🙂
        hai cambiato parrocchia?

        • M4r3o ha detto:

          Si boh non so come mi è venuto, comunque ho sbagliato a scrivere.
          Comunque non è domenica tutti gli anni, per me non ce la fa (tutte le volte che ho detto così ce la faceva)

          Gli è girato tutto bene in questo torneo, pretendere di piu…

          • Pseudonimo1881 ha detto:

            si anche se è vero che nel 2016 per me non ha fatto una buona stagione proprio a livello di gioco, quest’anno sta giocando meglio

  13. ErWin ha detto:

    Nadal meglio del monolito di Kubrick.

  14. Nanobagonghi ha detto:

    Il Nonno esordisce contro il giovane (!) Tommy o Pierugo.

  15. wally18 ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    IMMENSO RAFA

  16. l'Orfano ha detto:

    Iggy Pop ha sputato in faccia a Salvatore!

    • Zio Gustav ha detto:

      ha detto “Italian tennis sucks!!”

      • l'Orfano ha detto:

        Te lo giuro, l’ho letto nei commenti di ieri

        • Salvatore ha detto:

          Altro che, stavo proprio sotto di lui…cercami su FB e vedi il filmatino che ho postato…ma l’iguana è un animale, mica una persona. Ero anche pronto a salvarlo da un’ennesima facciata da “stage dive” andato a vuoto. La mia schiena lo ha ringraziato per aver risparmiato il tuffo.

    • Zio Gustav ha detto:

      ha detto “Italian tennis sucks!!”

  17. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Intanto per l’ennesima volta Federa rischia con Roddick in finale a Wimbledon.

  18. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Intanto per l’ennesima volta Federa rischia con Roddick in finale a Wimbledon.

  19. lollo {Pete Stop} ha detto:

    “Quello che ha fatto Federer all’inizio dell’anno mi ha sorpreso. Sono un grande fan di Roger. Dopo gli infortuni ed un periodo di inattività di sei mesi, è stato capace di mettere in campo il suo miglior tennis non solo in Australia, ma anche ad Indian Wells e a Miami. Se dovesse continuare così, potrebbe persino finire la stagione da numero uno del mondo. Penso che abbia fatto bene a saltare la stagione sulla terra, in modo da concentrarsi pienamente sull’erba ed il cemento”
    Enqvist.

  20. M4r3o ha detto:

    Comunque dopo tutti gli elogi come al solito una cosa bisogna dirla.
    A rafa è girato davvero tutto bene.
    A comiciare prendendo fiducia nei primi tornei dell’anno, arrivando alla terra rossa dove non solo tutti i suoi avversari principali erano morti, ma pure i tabelloni gli si sono accomodati, permettendogli di acquisire fiducia e sicurezza partita dopo partita.
    Il tutto coronato al rg, dove davvero di meglio non poteva sperare, gli unici avversari competitivi sono stati quelli che per caratteristiche faticano e faticheranno sempre a metterlo in difficoltà (sulla terra poi)

    Dire che ha vinto per assenza di avversari è ridicolo, Non voglio scadere nella solità banalità. Ma sarebbe altrettando ridicolo non fare presente che quando deve girare gira.
    Questo non gli vieta di vincere tornei sul cemento e di fare bene sull’erba, ma l’abbiamo detto giustamente fino alla nausea per nole nel 2015, ancor oiu giustamente muzza nel 2016, per federer, direi che anche per nadal una puntualizzazione dopo i tantissimi elogi ci sta.

    • Eletto ha detto:

      Puntualizzarlo ogni torneo che passa ormai direi è quasi pleonastico. Il 2017 è stato privato per questi primi 5 mesi di due protagonisti (colpa loro) e le seconde linee vabbe è anni che non ci sono.

    • lahyani ha detto:

      Ma gli è sempre girata bene, é uno dei tanti motivi per cui mi sta sui coglioni.
      L’unica volta recente dove non gli è girato tutto bene direi il RG 2015 con il quarto con Djokovic.

  21. domanov ha detto:

    Istomin vince il primo set su Bedene a s’Hertogenbosch e Marterer su Stevie Johnson.

  22. Stevie ha detto:

    Bell’articolo Top. Mi sorge una domanda, dato che Borg nel ’78 lasciò 6 game a Tanner, Nadal è l’unico vincitore Slam che non ha mai fatto arrivare l’avversario a 5 giochi?

    • Salvatore ha detto:

      bella domanda!

    • TennisMyLife ha detto:

      No. Borg nel 1980 vinse il RG con i seguenti punteggi

      1T – Alvaro Fillol 6-3 6-1 6-4
      2T – Andres Gomez 6-2 6-2 6-1
      3T – Pascal Portes 6-3 6-0 6-1
      4T – Balazs Taroczy 6-2 6-2 6-0
      QF – Corrado Barazzutti 6-0 6-3 6-3
      SF – Harold Solomon 6-2 6-2 6-0
      F – Vitas Gerulaitis 6-4 6-1 6-2

      Quindi anche qui massimo 4 game concessi in un set.

      • Salvatore ha detto:

        …e senza ritiri!

      • Stevie ha detto:

        Impeccabile come sempre, grazie mille.

      • Special 76 ha detto:

        perché hai rimosso? 2 pesi 2 misure? lui continua a offendere senza motivo

      • Special 76 ha detto:

        se fai tanto il garante della moralità trasparente, ce la fai a cassare ogni post in cui lui parla di me?
        se no devi lasciar parlare entrambi, perché mi hai rimosso il post. Non è corretto

        • TennisMyLife ha detto:

          Io non sono garante di niente e di nessuno. Solo che mi secca che si faccia screenshot di post per poi metterli in evidenza per ribadire questo o quel concetto. E poi mi secca stare dietro a queste scaramucce da asilo (vale per te e vale per l’altro). Questo sono cose che succedono su Ubi con i soliti utenti noti, qui NO.

          • Special 76 ha detto:

            quindi le offese sono passate e gli screenshot seccano. D’accordo. Basta capire a che regole giochiamo. Quel cacone continua a offendere gratuitamente senza che nessuno lo cachi di striscio, se per te questo va bene e lo fai passare, non ti lamentare o cassare i miei post di risposta, mi potrebbe venir voglia di rispondergli e divertirmi giocando allo stesso gioco

  23. Stevie ha detto:

    Segnalo un taglio di capelli del Federer che urla 2013.

  24. M4r3o ha detto:

    Il kiwi dopo fragola è il frutto piu buono sulla terra. Stop.

  25. domanov ha detto:

    Cioè quello scarsone di Sugita ha vinto il challenger di Surbiton su erba contro Thompson???? O monno infame 🙁 🙁

    • Salvatore ha detto:

      Solo in italia abbiamo questa ipocrisia di un giornalismo che non ha il coraggio di “endorsare” apertamente qualcuno che più gli aggrada, in politica come nello sport e in tutti gli altri campi.
      Ad Ubi è più simpatico Nadal, che lo dicesse una buona volta!
      Però, conoscendolo un pò, il vecchio toscanaccio adora scatenare flame , per cui…

      • Eletto ha detto:

        Mi pare palese che ormai lo faccia apposta. E poi trova un terreno ultra fertile, solo con questo inciso farà 1000 commenti

        • Salvatore ha detto:

          su quello è proprio un maestro….mi fa ridere quando poi interviene nei commenti per dire ” ma su, cosa avrò detto mai “…:-)

          • Eletto ha detto:

            Il gioco delle parti coinvolge anche lui, alla fine si diverte così. Come quella sul fatto che non ha scritto il pezzo su Roger a Melbourne perché ‘è andato in vacanza’

            A modo suo un grande

          • Salvatore ha detto:

            sono d’accordo. Non riesco a volergli male. Lui è davvero quel genere di nobiluomo un po’ decaduto che, arrivato ad una certa età, punta più a divertirsi con le sue passioncelle, meglio ovviamente se non ci rimette un ghello. Uno zio un pò rinco e burlone, ma sempre furbissimo.

          • senza olio di palma ha detto:

            ciao sal, verissimo ma, spero per lui in buona fede, essendo un vecchio marpione, cerca di uscire dal conformistico volemose bene semo tuti fratelli (pratica difficile); qui riesce abbastanza bene ma, per favore non appiattitevi

          • Salvatore ha detto:

            ciao, ambientalista globalizzato!

          • senza olio di palma ha detto:

            troppa grazia

          • l'Orfano ha detto:

            Bello Sal

          • l'Orfano ha detto:

            Better Call Sal

      • l'Orfano ha detto:

        Hai presente il live che a un certo punto scompare per portare clic agli altri articoli nella home? Hai presente gli articoli genere “Murray è davvero scarsissimo?”? Ecco…

        • Salvatore ha detto:

          su quello è un maestro….adesso pure questo “placement” continuo di Bet365 in tutti gli articoli…mi fa quasi tenerezza. Lo capisco però, non è facile far quadrare il bilancio di un sito come il suo.

          • l'Orfano ha detto:

            La colpa è dell’utenza, involuta là come qua, avvitata su discussioni sterili ma più “democratiche” nel permettere a chiunque di sparare la propria. Io vedo più tweet di Fufo che analisi di Tennisabstact, dopotutto

          • Salvatore ha detto:

            dai, qua, siamo molto meglio….in fondo ho dovuto bloccarne per molestie soltanto uno…..lì sarebbe un’ecatombe.

          • l'Orfano ha detto:

            Non è un problema di qualità personali ma di cattive abitudini, si cade in tentazione nell’inseguire la cazzata “Rod L’aver dichiara: le racchette di oggi mi piacerebbe infilarle nel culo a Djokovic” e giù a commentare, Fedal, ‘sticazzi.

          • l'Orfano ha detto:

            Btw anche su ubi c’è taaaaanta gente competente che peraltro si spende di più nell’argomentaee le proprie posizioni, poi c’è uno stronzo incredibile che si chiama tipo succhiacapre ma il saldo è positivo.

          • Salvatore ha detto:

            ma si, c’è qualcuno interessante, ma ci sono i vari Fuentes, Rafigni che infestano tutto, e quelli interessanti sono sommersi da questo genere di hater compulsivi.

          • l'Orfano ha detto:

            Chi hai bloccato più?

          • l'Orfano ha detto:

            Anzi no lo so direi, sarà quello la che coglie ogni occasione buona per ribadire che sei un coglione

          • Salvatore ha detto:

            Alla fine Hormaren mi ha consigliato di bloccarlo, lui fa così
            con quelli che lo molestano, perde meno tempo e si diverte di più. Ed io sono d’accordo.

          • Special 76 ha detto:

            veramente è lui il poveraccio che non fa altro che nominarmi.
            vedi adesso, un’altra volta, ennesima.
            Le avrà prese troppo forte, il problema è suo mica mio

          • Special 76 ha detto:

            ahah leggiti sopra cosa ha appena scritto su di me (chi cazzo lo caga), che ho il quoziente più basso della media ahah. Non lo so, non è che lo definisco io coglione, basta leggerlo, si capisce da se.
            Immagino sia l’uomo di mezza età frustrato che deve provocare e fare le vigliacchatine per sfogare le intemperanze. Non a caso sta sul cazzo un po’ a tutti

          • l'Orfano ha detto:

            Beh ma mi baso su quello che vedo, eri intervenuto a caso in un litigio tra Salvatore e Lleyton e in uno tra Salvatore e Renee per insultarlo, per questo avevo notato ‘sta acrimonia; vado sulla fiducia sul suo intervento che citi, a quanto pare vi pigliate volentieri a bordate entrambi allora (poi chiaro, nel gioco delle parti in queste dinamiche c’è sempre il “aaah fosse per me, ma è lui che è ossessionato e mi provoca”, che personalmente mi andrebbe bene anche “lo insulto perché mi sta sul cazzo e mi da fastidio leggerlo, visto che non posso impedirgli di scrivere almeno mi sfogo”); sulle rispettive vite personali e capacità intellettuali non metto becco, l’unico caso in cui mi sento di dire che forse qualcosa è andato storto è quello di Rafinho.

          • Special 76 ha detto:

            non lo so, per me è una persona che vale poco e se c’è modo lo ribadisco pure volentieri. Intervengo a volte in screzi che non mi coinvolgono perché mi da fastidio vedere utenti che sono un esempio di correttezza e comportamento farsi perculare da un mezzo coglione che è sempre bravo a provocare e poi a gettarti le colpe addosso.
            Poi cerchiamo di non cacarci entrambi, anche se lui spesso non ce la fa

          • Salvatore ha detto:

            Special, mi ha costretto a bloccarlo, perchè mi entrava tutte le volte con polemicucce da asilo.

      • Zio Gustav ha detto:

        Scanzi lo fa. Purtroppo è anche un demente.

    • lollo {Pete Stop} ha detto:

      ASSVRDO.

    • Stevie ha detto:

      Personalmente pessimo. Il giornalismo dei se fa un po’ ridere.

    • Il Generale ha detto:

      Ma bè? Cosa ha detto di strano? Il succo è che Federer ha 3 Slam in più, ma poteva essere soltanto 1. Non mi sembra scandaloso ribadirlo, non ha mica vinto la finale AO in tre set netti.

      • l'Orfano ha detto:

        Se hai coraggio vallo a dire a Roberta1800000000

        • Il Generale ha detto:

          Mi ci sono attaccato Venerdì mi pare, mi ha dato del ridicolo (in caps lock) e rosicone, spalleggiata da un certo Guido.

          • l'Orfano ha detto:

            !!! Cos’hai combinato?

          • Il Generale ha detto:

            Nulla, le spiegavo che Federer non ha affatto già vinto Wimbledon, ci sono tantissime variabili ancora in gioco. Si è arrabbiata come una iena.

          • Salvatore ha detto:

            grave provocazione pure tu!

          • Il Generale ha detto:

            Mi fanno troppo divertire i fanboy dello svizzero, la mia più grande debolezza.

          • Salvatore ha detto:

            ti capisco….anche io mi diverto con i federasti, ma qui ormai mi hanno sgamato quasi tutti (tranne Renèe e Special, che ha l’alibi di avere un QI molto più basso della media su questo blog).

          • Il Generale ha detto:

            Mi è sfuggito come è nato questo screzio con Special, a me sembra abbastanza cordiale ed anche preparato.

          • Salvatore ha detto:

            massi…gli sto sullle balle perchè l’ho sfottuto sul fatto che avrebbe lasciato tutti i blog del tennis, se Nadal avesse raggiunto 10 ( o 12 non ricordo esattamente) Slam. Poi è tornato, purtroppo. Scherzo. Penso solo che abbia qualche inferiority complex e con me si è lasciato andare un po’ troppo. Ma magari un giorno lo sblocco. In fondo e’ una goduria pure vedere come reagiscono costoro all’ennesimo boccone amaro inghiottito a causa del nemico maiorchino.

          • Il Generale ha detto:

            Questa settimana ha avuto sempre belle parole per Nadal. Cmq fate voi!

          • Salvatore ha detto:

            vabbè…provo a sdoganarlo, se ti fa piacere.

          • Special 76 ha detto:

            pensa a farti le punture e curati perché fisicamente non starai messo molto bene. attento al colesterolo

          • Special 76 ha detto:

            ah vedo che continuo a turbare i pensieri del nonnetto, poveretto chi se lo caga e continua a nominarmi. Simpatico il post-cazzata che ti ha appena scritto (un mare di cazzate). Ma basta leggerlo, chi è che ha toni da provocatore? io o lui? parla di “goduria vedere come reagiscono all’ennesimo boccone amaro”, inferiorità bla bla. Si comporta con annessi dispettucci di uno scolaro e accusa me di fare lo stesso, cosa che io non faccio mai. Non lo so esattamente perché sono il suo incubo, credo per logica che le ha prese talmente forte in un confronto che si è rifugiato bloccandomi. Da vigliacchetto continua a infangare in terza persona. Cmq una persona di qualità il mister prostata Salvatore

          • Renée ha detto:

            Salvatore è un provocatore, che poi fa il mansueto con gli altri per dire che è stato provocato.
            Sembra a volte di quei giocatori che fanno fallo in area e poi istintivamente alzano le mani con l’espressione candida.
            Anche questa è una tattica diffusa, mio caro. Non te ne crucciare. Non si può piacere a tutti. <3

          • Salvatore ha detto:

            preparato molto meno di quello che vuol far credere. Forse per questo ha dei problemi con me, che più volte l’ho corretto su dati sbagliati.

          • Salvatore ha detto:

            il Re, il Goat….!!!…:-)))

          • Giangio ha detto:

            Ma non perderci tempo

          • l'Orfano ha detto:

            Non credo che ci sia alcuna finalità maieutica

          • Giangio ha detto:

            No neanch’io, altro motivo per non perderci tempo direi

          • ghino di tacco ha detto:

            Ahah ma è l’emblema dei fed groupies. Gridolini, pianti e offese e auguri di morte a chi osa dire che lo svizzero ogni tanto potrebbe pure perdere.
            Ma ce ne sono tanti così che non hanno mai preso una racchetta in mano che non conoscono manco le regole e che vivono la propria vita in funzione di un divo da copertina senza il quale sarebbero nulla.
            Mi fanno paura: non ci puoi assolutamente ragionare

          • ghino di tacco ha detto:

            Sì sì valle a dire sto fatto del 3-1 nadal a AO vediamo cosa ti risponde.
            Dai ti prego!

        • Il Generale ha detto:

          Ora stiamo litigando in diretta, collegati!

      • Eletto ha detto:

        Il succo è che Roger poteva essere anche a 5-6 in più, sono episodi, non si discute ciò che non è successo.
        Poi lasciamo stare sul motivo perché l’ha scritto. L’ha scritto perché voleva scatenare un flame, peraltro non che ci volesse la sfera di cristallo per prevederlo.

        • Il Generale ha detto:

          Federer con 5-6 Slam più di Nadal sarebbe davvero triste per il tennis

          • Eletto ha detto:

            A parte che è stato così sempre fino a RG2013. E il tennis non era per niente triste. Sarebbe triste un pareggio, ma già 3 sole lunghezze di distacco feriscono il mio cuore debole.
            Ma in ogni caso si dà troppo peso a questi numeri

          • Il Generale ha detto:

            Concordo con l’ultima frase.

          • senza olio di palma ha detto:

            perché? da tifoso?

          • Il Generale ha detto:

            Perché sono troppi, 1-2 ci può stare per la sua grande costanza ad alto rendimento negli anni, ma di più no. Poi cmq io sono di parte.

          • senza olio di palma ha detto:

            così mi piace, non sono d’accordo, ma come io sto cercando di inserirmi con progressiva delicatezza a scemare, prego tutti di perdere progressivamente l’idea accoglienza del nuovo con grazia

          • Il Generale ha detto:

            Ma no tranquillo, non cercare indulgenza. Siamo apertissimi, basta scrivere cose interessanti/divertenti.

          • senza olio di palma ha detto:

            mbe, questa è più tosta

    • Il Visconte ha detto:

      C’era addirittura qualcuno che paventava che tutte le critiche in reazione proprio a quella frase arrivassero da siti concorrenti per portare un po’ di traffico nei suddetti. E che tali commenti critici potessero essere tali dietro lauto pagamento.
      Sono un po’ alla canna del gas evidentemente.

    • Lleyton ha detto:

      Sono discorsi veramente insensati..
      Anche senza considerare tutti gli scenari possibili e le ripercussioni che la vittoria di nadal in australia avrebbe potuto avere non solo sulla vita quotidiana di nadal ma sull’intero mondo del tennis, l’effetto farfalla ecc. (tutto sarebbe stato diverso… Federer, Nadal, match, tornei, tabelloni, punti, allenamenti, tutto… tutti si sarebbe comportati diversamente, avrebbero agito diversamente ecc.), anche ignorando queste elementari nozioni di buon senso, allora se Djokovic non faceva invasione nel 2013 stavano 13-14 e se cinque anni Federer breakkava al quinto W08 stavano 19-12 e se Coria vinceva Roma05 Nadal stava a 4 RG e si era ritirato da 5 anni.
      Ci sono partite che cambiano in peggio o in meglio la carriera di un giocatore, che lanciano una carriera o un ciclo di vittorie oppure la interrompono, si può percepire, ma addirittura fare conteggi precisi sulla base di queste sensazioni è assurdo, secondo me.

      • Eletto ha detto:

        Questo lo sa anche lui. A me ha fatto sorridere la nonchalance con la quale ha messo sta frasetta insulsa all’interno del pezzo per provocare la rissa verbale sotto nei commenti.
        Colpo di classe e di esperienza.
        La rinascita del Fedal ha dato nuovo vigore a tutti quelli che mangiano col tennis e che rischiavano un grosso ridimensionamento. Lo rischiano ancora, ma ora possono raschiare ancora qualcosina dal fondo del barile

        • Renée ha detto:

          Va beh, ma è l’arte di provocare, tipica dei malignetti, che non sanno godere della vittoria (Ubaldo è nadaliano doc) ma vogliono soprattutto infierire con il “nemico”. Roba da psicologia elementare. Se ci aggiungi poi che oggi creare litigi, veri o finti, è la forma principale di enterteinment, il gioco è fatto.

      • M4r3o ha detto:

        Ma infatti
        Anche muzza se nel 2013 avesse vinto il tiebreak del secondo set a melbourne e avesse breakkato nel terzo set…. avrebbe perso lo stesso.

    • Il Visconte ha detto:

      ScaNadal

    • Salvatore ha detto:

      Evviva Binaghi , che ha la faccia di dire che Nadal è il suo preferito!!!
      Ubi ed il Pres finalmente uniti nel coming out pro Rafa…sarebbe un vero sgup!

  26. domanov ha detto:

    Chi minchia è Kevin Portmann, italiano? È stato battuto da Miakel Ymer nelle quali a Lione

  27. senza olio di palma ha detto:

    hy tutti! do la possibilità a tutti voi di esprimere il vostro meglio: spiegare al suddetto neofita in realtà come è andata al di là del tifo; non ho potuto vedere la partita perché sto in trasferta e ho pochi giga a disposizione (e sono per lavoro), ma ieri seguendo il risultato in diretta credevo di aver capito anche basandomi sulle partite viste prima di partire; oggi vi leggo e le chiavi di volta sono estremamente differenziate; ve la sentite?

    • lollo {Pete Stop} ha detto:

      Wawrinka impotente dinanzi allo strapotere di Nadal, che è stato teso per tre giuochi.

      • senza olio di palma ha detto:

        lollo, pochino

        • lollo {Pete Stop} ha detto:

          Cosa pochino?

          • senza olio di palma ha detto:

            tropposintetico, è mio dovere capire, tu non hai doveri, solo se ti va

          • lollo {Pete Stop} ha detto:

            Francamente c’è poco da dire.
            Dal quarto giuoco era chiaro l’esito.
            Wawrinka ha pure fatto dei bei colpi, ma l’altro era una furia, prendeva tutto e faceva anche grandi vincenti.

          • lollo {Pete Stop} ha detto:

            Francamente c’è poco da dire.
            Dal quarto giuoco era chiaro l’esito.
            Wawrinka ha pure fatto dei bei colpi, ma l’altro era una furia, prendeva tutto e faceva anche grandi vincenti.

    • domanov ha detto:

      Una non partita. Rafa troppo superiore in tutto. Stan forse spuntato o scarico, con i lavandini che non facevano granché male, ma di certo un Rafa che ha giocato un’altra partita perfetta senza sbavature, aggressivo, solido, tanti vincenti.

      • senza olio di palma ha detto:

        quindi, della serie non dipende solo da quanto giochi bene ma anche da quanto te lo permette il tuo avversario?

        • l'Orfano ha detto:

          Se non sei Thiem, sì

          • senza olio di palma ha detto:

            ovvero?

          • l'Orfano ha detto:

            Boh! Un po’ facevo lo spiritosone sulle differenti valutazioni di Thiem e Wawrinka in seguito ai loro incontri con Nadal, un po’ effettivamente la sua prestazione negativa prescinde dai meriti di Nadal (anche se, soprattutto nel secondo quando ormai Thiem spingeva a occhi chiusi, Rafone tirava su delle badilate di Thiem anticipando di dritto con una facilità pazzesca)

        • domanov ha detto:

          Sì certo, è sempre così. Stan non ha mai avuto occasioni e ha dovuto sudare tanto per portare a casa dei punti. Anche sul proprio servizio. E anche quando ha abbozzato una certa reazione (nel secondo), provato cose un po’ diverse (ha provato qualche serve and volley), Rafa era sempre sopra. Nettamente.

  28. Eletto ha detto:

    #jesuisWall

  29. Yuppie Doo ha detto:

    Articolo stupendo! Ancora non riesco a credere che Rafa abbia vinto il suo quindicesimo Slam e la Decima!
    Intanto a Parigi (ahhhh quanto mi erano mancate queste immagini)
    https://pbs.twimg.com/media/DCHMa_FWAAANbtf.jpg
    https://pbs.twimg.com/media/DCHMcTjXgAAt2iz.jpg
    https://pbs.twimg.com/media/DCHMdBxXYAEdDYS.jpg
    https://pbs.twimg.com/media/DCHJZ2-WsAEoky3.jpg
    https://pbs.twimg.com/media/DCHFM9CWAAAORLi.jpg

  30. Marcelus Edberg Wallace ha detto:

    Ebbene, dopo il torneo più scontato e “only for fans” di tutti i tempi, si impongono due ordini di considerazioni (io arrivo tardi, quindi le avrete già fatte).
    1) Rafa Nadal (e non Roger Federer) ha stabilito e sta stabilendo il dominio più indiscutibile mai visto nella storia di questo sport.
    Certo, è limitato ad una superficie. Non è dominio assoluto del nostro sport. E’ parziale, settoriale. Tutto quello che volete. Ma tornei scontati come questi ci sono stati solo ai tempi di Borg (non a caso, quasi tutti sulla terra) e appunto, di Rafa.
    Rafa è il più grande specialista di tennis su terra battuta mai partorito dalla Spagna, che già prima di lui non era andata così male, con Bruguera, Costa, Corretja, Ferrero, Moya e compagnia bella. E’ stato come se 20 anni di capacità produrre tennis ad alto livello sulla terra, capacità propria di quella nazione più di ogni altra, avesse trovato la perfezione. Tale perfezione è lontanissima dall’aver trovato una minima chance di ripetizione, per cui, salvo inconvenienti (SUOI, di Rafa, voglio dire) è impossibile per chi sa di tennis non considerare Rafa Nadal favorito per il PROSSIMO Roland Garros.
    2) In tredici anni di Rafa e poco altro, il “poco altro” sono stati giocatori che hanno fatto la storia del tennis, tutti NON specialisti, ma che hanno adattato il loro tennis (più efficace sul veloce) alla terra battuta per entrare nella storia come Agassi e completare il career grand slam. Tante finali perse da Nole e Federer, soprattutto contro Rafa (ovviamente), e un successo a testa. Per Nole potevano essere due, ma l’unica volta che ha battuto Rafa poi ci ha pensato il superoutsider Stan a impedire a Djokovic il “doppio giro” slam (cioè il double career slam o come diavolo volete chiamarlo).
    Specialisti? Finiti. La stasi del tennis, applicata alla terra, ha generato un vuoto ancora più desolante che sugli altri campi.
    Ricordiamoci che Nadal, miglior giocatore del 2017, c’era anche in Australia, a Miami, ad Acapulco, ad Indian Wells. Ha dovuto lottare contro Zverev e Dimitrov, ha perso contro Federer, ha lottato ad Acapulco fino alla finale, persa contro Querrey, poi ha perso altre due volte contro Federer. Avrebbe potuto vincere TUTTO meno Acapulco, se non ci fosse stato il Vecchio.
    Quindi il secondo miglior giocatore del primo trimestre, 31 anni da compiere, e mai vincente in quel primo trimestre, sconfitto più volte da un Federer a sua volta impegnato da Nishikori, da Wawrinka, da Kyrgios, da Berdich oltre che dallo stesso Nadal in Australia, nel secondo trimestre arriva sulla terra e lascia tutti gli altri a distanze intercontinentali.
    E’ chiaro che dopo il 1987 si è arrestato qualcosa, nel tennis. Sulla terra, si è arrestata anche la Spagna. I pochi giocatori emergenti di questi anni ’90 non sono spagnoli, né italiani (eheheheh, vabbè) ne sudamericani, e sono tarati per i restanti nove mesi e dieci giorni dell’anno., e la terra la affrontano così come viene, senza programmarla troppo (i non europei, poi, figuriamoci).
    L’unico che si è riprogrammato “specialisticamente” è Thiem, ma ragazzi, all’età attuale di Thiem, cosa aveva già vinto Nadal, sulla terra e non? Livelli diversi, distanti oceani. Sulla terra, un paio di oceani.
    In conclusione, dopo aver blaterato per un trimestre intero che Federer vinceva contro “un Nadal ai minimi termini” (certo che se ne scrivono, di cazzate), riconosciamo con onestà intellettuale che Nadal è un giocatore fortissimo, ed è quello che nel decennio scorso così come quest’anno vinceva e vince il RG senza perdere un set, e che nel 2017 fa tutte le finali possibili e immaginabili anche sul veloce; e che Federer è il solito Federer (ma si, quello lì, quello dei 18 slam), con qualche contromisura tattica in più (contro Nadal) e 35-36 anni sul groppone.
    Oppure (oppure? forse è meglio “inoltre”) riconosciamo che il nostro sport è rimasto indietro. I mostri sacri del 2005 (Federer in generale, e Nadal sulla terra battuta) sono sempre in circolazione e vincono i tornei più importanti. Il terzo si è stufato. Il quarto non c’è mai stato.
    E soprattutto, come sempre, riconosciamo il valore assoluto delle vittorie di questi campioni: così come Federer a suo tempo, Nadal ha staccato tutti gli avversari esistenti. I non esistenti sono fantasmi da blogger. Certo, qualcuno continuerà a fare (altrove le ho già lette) “classifiche ponderate di avversari scarsi distinte per superficie”. Ma come dicevo, se ne scrivono, di cazzate.

    • Renée ha detto:

      Ciao carissimo. Sulla mancanza di giovani ha espresso una teoria magnifica Alt & Canc (btw, dove sei?), per cui con i nuovi attrezzi ora fin da bambino di escono fuori colpi fantastici anche un po’ casuali che ti fanno sentire subito un campione. Quindi quando cominci a confrontarti con autentici campioni arrivi impreparato e presuntuoso. Ti scarichi subito e molli tutto.
      Lo dicevo l’altro giorno. La cosa triste non è che vincono i vecchi è che i giovani non ci credono nemmeno più di poter fare partita pari.
      Di fatto, abbiamo avuto concentrati nel giro di 5/6 anni tre fenomeni tennistici impressionanti, capaci di fare terra bruciata intorno, va anche detto. Come accadeva per le donne negli anni ’80. Questa è fortuna/sfortuna nostra, a seconda di come la vedi.

      • Marcelus Edberg Wallace ha detto:

        Si, ma il fatto che, stufatosi Djokovic a trent’anni (il più giovane!) gli altri due continuino a vincere: è questa, l’anomalia più grande.

        • Renée ha detto:

          Non è detto che Nole si sia stufato del tennis. Io a questo non credo. Per fare banale psicologia da tastiera, lui non ha la situazione serena alle spalle di Roger e la “infantilità” di Rafa (che come atteggiamenti è il meno adulto dei tre, immo).

          • Marcelus Edberg Wallace ha detto:

            “Stufato” è una banalizzazione. Non vince più da un po’ troppo tempo, diciamo. Ma è capitato anche agli altri due. Non voglio dire che sia finito. Analizzo al 12 Giugno 2017.

    • lollo {Pete Stop} ha detto:

      Ottimo commento, anche se non riesco a capire questo punto:
      “Rafa è il più grande specialista di tennis su terra battuta mai partorito dalla Spagna”.
      Il più grande specialista spagnolo su terra lo è da dieci anni, da sei o sette è diventato il più grande specialista di sempre.
      E questi cavoli di Borg, che si è ritirato a ventisette anni eccetera.
      Ha vinto di meno.
      E in proporzione alle vittorie pure meno specialista di Nadal.

      • Marcelus Edberg Wallace ha detto:

        M’è uscita così. E’ cosa vera, peraltro. Ma avevo anche scritto “Rafa Nadal (e non Roger Federer) ha stabilito e sta stabilendo il dominio più indiscutibile mai visto nella storia di questo sport”. Anzi, quello era il senso di tutta la prima parte del commento. Spagna o non Spagna.

    • Yuppie Doo ha detto:

      Clap clap clap, come spesso accade Mew. 🙂

  31. Renée ha detto:

    Carlito, fetente (oggi ti invidio da morire, non tanto perchè sei nadaliano, quanto perchè sei in vacanza!!!), ce la metti la classifica del challenge? è giunto il momento di sfottere Domanov come autentico terraiolo.

  32. M4r3o ha detto:

    E ora aspettiamo tutti la finale dei sogni a wimbledon

  33. Le croquant ha detto:

    Ottima disamina. Credo e spero che questo Nadal saprà darci altre soddisfazioni su superfici a lui non congeniali. VAMOS

  34. Al Maestro Clock ha detto:

    Che bello, che bello, che bello. Che bello risvegliarsi e sapere che la Decima per due anni in ghiaccio, ibernata, scolpita nella pietra e imbachecata finalmente è diventata realtà. Gridiamolo tutti insieme fratelli nadaliani, DECIMA REALIZZATA. E ora tanta tanta voglia di UNDICESIMA.

  35. Eletto ha detto:

    Nadal saggia decisione quella di disertare Stoccarda e andare al Queens per evitare il 23-16.

  36. Al Maestro Clock ha detto:

    i complimenti gli ha fatto, pure vamos rafa.

  37. M4r3o ha detto:

    Adesso la cosa che attendo con piu curiosità è vedere cosa si inventa Lleyton tra il queens e lo us open.

    Ma confido che pure il trio Uncle/Wall/Clocco si faccia valere altrettanto

  38. Al Maestro Clock ha detto:

    Federer vuole vincere slam coi capelli corti

  39. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    VAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOSSSSSSSSSS

  40. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    Nadal bravino su clay, la vittoria di ieri gli permette di superare ACUT nel ranking spagnolo all time su clay, carreno ancora lontano…

    • Renée ha detto:

      Ma Carreno è in crescita esponenziale. Lascia che gli passi male al pancino e lo vediamo chi è lo spagnolo più grande di tutti i tempi.

  41. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    RAFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  42. M4r3o ha detto:

    Bel taglio di capelli per rogiah, mette in luce per bene la stempiata

  43. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    Avrà pure vinto 10 RG ma rimane un clone…

  44. Yuppie Doo ha detto:

    Mentre vado al lavoro, leggervi è davvero uno spasso. Hahahahahahahahahaha

  45. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    ma pensa te, 10 Rolandi, come un pazzissimo. Complimenti rafone

  46. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso rogiah per non essere da meno punterà tutto sui 10 Halle, ad Halle come un pazzooooooooooooo

  47. M4r3o ha detto:

    Clocco la sta prendendo piuttosto bene comunque

  48. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    onestamente non ho parole, non ho mai visto uno sportivo come nadallo, forse il tizio dello slittino di cui non rimembro il nome…

  49. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    e Xisca che fa????? manda la pub bli ci tàààààà

  50. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    e adesso rafa è sazio????????? macché, ancora più affamato di delbonis bamoooooooooooooossssssssss

  51. l'Orfano ha detto:

    Grande Federa che non si vergogna dell’età e taglia il ciuffo schiappetta che toglie 5 anni alla,CR7

  52. Eletto ha detto:

    Fra 7 ore e 20 minuti su Eurosport documentario omaggio alla Decima. Tutti sintonizzati col MySky che registra

  53. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso posto una foto con una birra in mano, impresa mostruosamente semplice considerato che sono al beer bar

  54. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso invece piazzo il popliteo, per il Generale…

  55. senza olio di palma ha detto:

    Wally,la prima che mi ha accolto in questo sito; un omaggio alla tua napoletanità https://uploads.disquscdn.com/images/351b8b053afd19fcdcf35609521c57b0a2b79d286af0c7ab19166449462edb4d.jpg

  56. lollo {Pete Stop} ha detto:

    LEOLUCA.

  57. M4r3o ha detto:

    Immaginatevi se federer vince wimbledon e rafone gli us open
    E l’anno prossimo rafone vince AO e wimbledon e federer rg e usopen

    Sarebbe una figata, la vera celebrazione del tennis

    Che bello

  58. vince jfc ha detto:

    il torneo l’ho perso completamente, non so come ha giocato Nadal, ho visto solo qualche highlights e letto alcuni numeri che testimoniano un torneo dominato in modo assoluto, dopo gli auS open dissi che mi sarebbe piaciuto Nadal vincitore della decima ( non l’ho mai tifato, anzi… nei primi di giugno ho sempre gufato lo spagnolo) e devo dire che sono contento per questa vittoria, avrei mal sopportato un bis di Djokovic o la prima di Murray e anche Wawrinka a 4 slam mi sarebbe sembrato troppo, questo titolo è un risultato straordinario, 10 vittorie nello stesso slam, incredibile se si pensa che nessun altro ( aspettando luglio?) ne ha vinti 8.
    Stagione che sta continuando sulla falsariga del 2006, Aus-IW-Miami Federer, sulla terra domina Nadal, non escludo che possa diventare la prima stagione in cui 2 giocatori vincono 2 slam a testa,Nadal praticamente sicuro di ritornare n.1 in estate e favorito per esserlo a fine anno,

  59. M4r3o ha detto:

    Poi nel 2019-2020 facciamo

    Djokovic AO wimbledon RG usopen

    Wawrinka RG us open AO wimbledon

    E siamo tutti CONTENTI, birra e alcool a fiumi, domanov porta l’erba, poi andiamo tutti a festeggiare da assut

  60. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    e adesso selfie del pene, eh già vi tocca, un centimetro per ogni Rolando.

  61. Renée ha detto:

    Io ora devo andare via. Ma vi lascio con questo pensiero.
    Spero che il prossimo RG lo vinca uno che parla correttamente l’inglese, il francese e il tedesco.
    Se Rafa, che è così migliorato nel tennis, migliora anche nelle lingue, l’undicesima è sua di diritto.

  62. ErWin ha detto:

    Federer testa-a-uovo.

  63. M4r3o ha detto:

    Tutto plausibile per altro

  64. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso posto una foto in cui sono mostruosamente serio e atterrisco uolli

  65. Hormaren ha detto:

    Bene tutto molto bello.

    Ora sotto col vero tennis.

  66. senza olio di palma ha detto:

    EPITAPH:
    QUESTO è UN SERRAGLIO.
    IL TOP PER UN SERRAGLIO è L’OASI.
    L’OASI RIGENERA

  67. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    al beer bar mi lasciano fare quello che voglio perché sono simpaticone.

  68. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso esco a fumare, 10 tiri, uno per ogni Rolando. A dopo.

  69. wally18 ha detto:

    Yuppina, giorno. Ti immagino tre metri sopra il cielo!!!

  70. M4r3o ha detto:

    KIWI GIALLO UNICO DIO

  71. Pseudonimo1881 ha detto:

    il vero problema della mancanza di un 1000 su erba è quel cacchio di mese di marzo, a mio parere inutile, in cui si disputano due tornei in 4 settimane. in due di quelle quattro settimane, non vediamo nessuno dei primi 32 del mondo per 4 o 5 giorni, per un totale di 9 giorni, 9 giorni rubati a tornei di pari importanza che si potrebbero disputare in altri periodi dell’anno e località…basta che togli una settimana a marzo, anticipi quindi tutto il resta della stagione di una sett, e vedi che lo infili il 1000 su erba

    • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

      era meglio quando c’era il mese di Brumaio.

      • Pseudonimo1881 ha detto:

        grande, mi hai appena fatto scoprire un pezzo di storia di cui ero assolutamente ignorante

    • Papà Di Jim ha detto:

      un master 1000 su erba sarebbe l’ideale, io mi accontenterei di vedere un torneo su erba con in campo tutti i più forti, come avveniva tanti anni, quando giocavano tutti il Queen’s perchè Halle non esisteva o si giocava la settimana successiva, visto che adesso ci sono 3 settimane di intervallo tra Rolando e Wimbledon sarebbe giusto far disputare i 2 tornei in settimane differenti

  72. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    nadal vince la decima e io esco definitivamente di testa…che situazione!

  73. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    UOLLONAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA <3

  74. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Roddick serve sul 14-15 nel quinto set.

  75. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Zero Trenta.
    Attenzione

  76. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    una ragazza è venuta qui a chiedermi il numero di telefono. A gesti le ho risposto che sono muto ahahahahahahahah era imbarazzata come una ladra!

  77. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Match point per il Nostro!

  78. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Vittoria!
    Abbracciamoci!
    Sesto Wimbledon.
    SAMPRAS perde il record di slam.
    INCREDIBILE ma VERO

  79. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    secondo voi se l’Orfano vincesse il RG piangerebbe?

  80. l'Orfano ha detto:

    Com’è più la trama de La solitudine dei numeri primi? Era bello? Io mi ricordo che all’inizio aveva un incidente pazzesco sugli sci e si pisciava addosso, forse era scritto bene anche se un poco freddino e artificioso ma non so

    • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

      STORIA D’AMORE, SCRITTO COME POTREBBE SCRIVERLO UN DODICENNE, BELLE FRASINE, PUNTEGGIATURA NEI POSTICINI GIUSTI, PERIODI BEN BILANCIATI, UN SUSSIDIARIO PIU CHE UN ROMANZO

      • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

        un mistero invece perché abbia scritto in maiuscolo…

      • l'Orfano ha detto:

        Noooo era scritto bene, cioè “bene” come scrive bene non so, Grossman (David, non l’altro), quindi boh almeno sedici diciotto direi, con gli sci faceva veramente un botto pazzesco

        • l'Orfano ha detto:

          Ammaniti scrive da dodicenne! Avevo letto io non ho paura e ricordo che botti con gli sci non ce n’erano ma c’era questo bambino che in realtà aveva una paura della madonna

        • domanov ha detto:

          Francamente mi è parso scontato e scritto male, ma si sa, io sono un vecchio babbione

          • l'Orfano ha detto:

            Claramente “bene” per il prodotto che era! Poi in realtà tutti gli autori citati non mi garbano, ma ricordo che questo scorreva abbastanza tranne in alcuni mologhi interiori eccessivamente carichi di patetismo

          • l'Orfano ha detto:

            Cioè poi chiaramente “ti prendo e ti porto via” a sedicianni cehbehdeh

          • domanov ha detto:

            Bon, per circostanziare: idea giusta, costruzione della narrazione direttamente da “scrittura creativa for dummies” e tentativo di uso della lingua in funzione psicologica… ma risultato per me scarsamente sufficiente, manca di profondità e di respiro non solo umano ma proprio e soprattutto letterario. Non è un bel libro.

          • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

            quoto, stampo, incornicio.

          • domanov ha detto:

            Arrossisco.

          • l'Orfano ha detto:

            Essì m’e tornato in mente perché sto leggendo qualcosa che appunto come scelte letterarie me lo ricorda, però penso che l’ispirazione sia più dalle parti di Au Rebours

          • l'Orfano ha detto:

            Ma non ricordo bene, sicuro ricordo che lo avevo difeso perché un nostro amico che era tipo compagno di corso di Ciccio Giordano alla Holden massacrava il romanzo rancorosamente (ora lui tra l’altro scribacchia su Ultimo Uomo)

  81. Dolcenera ha detto:

    Polpaccio come da me promesso. Ciao a tutti..a risentirci per wimbledon!So che non sentirete la mia mancanza. ;-P https://uploads.disquscdn.com/images/2e691441d8b9e78326540e71b2543dabcb93752522362f38e93126af537fe121.jpg

  82. l'Orfano ha detto:

    Ah io avevo promesso una foto di Almagro col sombrero

  83. senza olio di palma ha detto:

    SAPPIATELO! alla mia richiesta di spiegazioni sulle modalità di vittoria di Nadal, mi hanno risposto solo Federeriani (in maniera molto lusinghiera per rafa); alla faccia della cieca faziosità

    • Lleyton ha detto:

      tabellone facilissimo + diritto ritrovato (grazie moya) + djokovic impazzito (grazie pepe) + rovescio on fire + nextgen pippastri inverecondi = 10

  84. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Su Supertennis si parla di serve and volley.

  85. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    devo ancora riavermi dal polpaccio di Dolcenera, troppa “emozione”…

  86. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Cioè, questo facendo serve and volley sta prendendo passanti vincenti da una femmina…

  87. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Poor V*I.

  88. domanov ha detto:

    In campo Seppiolone.

  89. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    ci sta uscire di testa dopo la decima, manuelito ad esempio ha abbandonato l’alcol, clocco era già fuori, assutti… beh assutti. GIBSON!?!?!?!?!?!?!?!?!?

  90. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    le vedete ste 2 ragazze? Credono che io sia muto. Che situazione.
    https://uploads.disquscdn.com/images/2992d004f529adf4bcccf17be397b236bf606517b841e08942185659d7637578.jpg

  91. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    a volte mi capita di ripensare all’unica fidanzata che ho avuto: 30 secondi di corteggiamento, insieme per 22 mesi…

  92. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso immaginatevi che genere di ragazza possa stare con assutti per 22 mesi…, poi ridete.

    • senza olio di palma ha detto:

      a me meglio: 2,2 mesi ci corteggiamento 300 secondi insieme

    • senza olio di palma ha detto:

      a me meglio: 2,2 mesi ci corteggiamento 300 secondi insieme

    • l'Orfano ha detto:

      Avevi già ottenuto risultati nel campo accademico grazie al tuo talento matematico, o comunque traspariva? Ci sono donne che pare subiscano questo fascino in maniera quasi totalizzante, tipo la moglie di Bernstein gli diceva “scopati pure tutti i ragazzi che vuoi”, e quella di Einstein aveva accettato delle condizioni contrattuali clamorose.

      • l'Orfano ha detto:

        Cioè io ti immagino che la tratti demmerda, sai, per la vecchia storia degli stupri e degli omicidi

        • l'Orfano ha detto:

          Minchia ma 22 mesi sono tanti ora che ci penso! A me una ragazza invece ha detto che assomiglio a Val Kilmer

      • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

        no, quello mi è capitato una sola volta, conosco questa ragazza al bar, studentessa della magistrale, le dico che sono un falegname, poi la demolisco, piano piano, con lei che effettivamente era attratta, io invece il solito squallidone me ne andai senza nemmeno salutare.

  93. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    adesso immaginatevi che genere di ragazza possa stare con assutti per 22 mesi…, poi ridete.

  94. domanov ha detto:

    Seppi ha preso subito break da Tatsuma Ito.

  95. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    unica ragione per cui mi ci misi assieme: era la sosia di mia madre. Ma una rompicoglioni come nessuna, gelosa oltre i confini dell’ossessione, mi sceglieva i vestiti, logorroica, incapace a letto, un disastro.

  96. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    e due, un’altra ragazza che mi chiede il numero. Devo smetterla di vestirmi come un demente.

  97. l'Orfano ha detto:

    Per colpa di ‘sto cazzo di telepass oggi anche se trovi una macchina aperta è difficilissimo ci siano delle monete dentro

  98. lollo {Pete Stop} ha detto:

    ROBIN HAASE

  99. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    io che bevo un caffè. olio su tela. merda d’artista.
    https://uploads.disquscdn.com/images/8254f9876e7da19cf7c3dfab150584f89b35633601aa2b3720b1d325aea4a103.jpg

  100. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    ma cosa cerchi? ma cosa vuoi? qui non lo troverai. (TOP)

  101. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    a proposito, TOP come ha “assorbito” la decima?

  102. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    “quel logorroico di assutti” (Salvatore)

  103. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    qualcuno in the hell è per caso curioso di sapere cosa vado cercando? Non so, un l’Orfano vorrebbe saperlo?

  104. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    quante volte è stato breakkato nadallo in questo randello garrello? Garrulo.

    • domanov ha detto:

      Mi pare 6, l’aveva postato ieri Top ma ora non ricordo con sicurezza

      • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

        poi uno non deve bestemmiare. eh? tu dom ogni tanto indulgi al blasfemo fraseggio?

      • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

        dom, quando l’Orfano pretendeva che quella cagata immane della solitudine dei numeri primi fosse un romanzo hai riso? Io ho dovuto reggermi a una specie di ringhiera, ringhiando.

        • domanov ha detto:

          No ridere no ma comunque mi son sentito in dovere di dare la mia onesta e condivisibile opinione circa l’inconsistenza e asostanzialità di detto romanzo

          • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

            che tra l’altro condivido, mio dio che cagata immane, col film pure, con gli spottini in tv, con una specie di ridicola tourné, vomito.

          • domanov ha detto:

            Da quello perfortuna sono rimasto esente, visto che i media tradizionali e soprattutto italiani non li seguo per nulla, per scelta e per forza di cose. Però forse un film su quel soggetto poteva venire anche bene, immagino.

          • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

            in principio tutto può venire bene. Il mio consiglio è di continuare a fare finta che non esista nessuna trasposizione cinematografica del capolavoro in oggetto.

          • domanov ha detto:

            I hear you!

          • Lleyton ha detto:

            Ha se non altro avuto il merito di lanciare il più grande attore italiano della sua generazione, Luca Marinelli.
            Un po’ come il torneo di Amburgo con Seppi.

          • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

            che tra l’altro condivido, mio dio che cagata immane, col film pure, con gli spottini in tv, con una specie di ridicola tourné, vomito.

    • domanov ha detto:

      Mi pare 6, l’aveva postato ieri Top ma ora non ricordo con sicurezza

  105. domanov ha detto:

    Seppi l’ha girata con nonchalance e fatto suo il primo set. Ora il Re di s’Hertogenbosch in campo, Nico Mahut, contro il “giovane” Novikov.

  106. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    la gente che si mette in testa di scrivere un libro, senza averne i mezzi a me procura un sentimento a noi ben noto, abitualmente addressato come pietà cristiana. Ragazzi, per scrivere un romanzo devi essere un genio totale, devi avere un respiro ampio, devi saper scrivere la vita e le persone, è un’impresa difficilissima, in cui tuttavia si cimentano in troppi.

  107. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    TOP secondo me potrebbe scrivere un libro di sport, immaginatevi a pagina 100 esce totalmente di testa e comincia a pompare statistiche assurde, la gente lo legge e poi muore. Dalla morte nasce il mito.

  108. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    a sorpresa, selfie di domanov in bikini giallo.

  109. Eletto ha detto:

    Erba di s’Hertogenbosch > erba di Stoccarda (almeno come resa televisiva, ma azzarderei anche come uniformità del rimbalzo)

  110. LucaWta ha detto:

    Muoviti Seppi, muoviti!
    ST. HERTOGENBO2CH

  111. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    sono esausto. esautorato. arso vivo nelle fauci. non c’è fluido che disseti. a me francamente il tennis ripugna. siete mai saliti a bordo di una Lamborghini?

  112. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    Secondo me qui dentro l’unico sano è Nenad. E ho detto tutto.

  113. wally18 ha detto:

    qualcuno mi ha chiesto dove fossi sparita ieri.
    Ammetto di aver tradito la decima al ROLANDO per questo……… https://uploads.disquscdn.com/images/b0c1cd9b856aa48d3c8b5a5edbdfabf0bacb4c381f1ff6e1aca77003269d02b4.jpg

  114. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Intanto Nico sta servendo il 90% di prime.

  115. ErWin ha detto:

    Federer testa d’anciovu.

  116. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    sono davvero contento che uolli mi abbia chiesto di sposarla, sono stracolmo di gioia.

    • wally18 ha detto:

      non hai idea in che guaio ti andresti a cacciare…… fossi in te ci penserei bene prima di accettare

  117. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    sono davvero contento che uolli mi abbia chiesto di sposarla, sono stracolmo di gioia.

  118. Il Generale ha detto:

    Stoccarda è in onda su SuperTennis? Si riformerà la fantastica coppia George – Rogiah… Ma stavolta ho Twitter! Non avrà scampo!

  119. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Rispostina di Nico.

  120. lollo {Pete Stop} ha detto:

    BREAK MAHUT

  121. lollo {Pete Stop} ha detto:

    MAHUT : Hertogenbosch = BURGOS : Quito

  122. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Erba battuta.

  123. Eletto ha detto:

    Qualcuno l’ha già detto che se ci fosse stato un M1000 su erba Roger avrebbe anche il record di quella categoria di tornei?

  124. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Bum bum Nico.

  125. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Voglia di Roger.

  126. Eletto ha detto:

    L’ATP ha remato contro Roger tutta la carriera perché nel 2003/7 ha vinto troppo e ha creato la colla per far fare i record ai vari Djokovic/Nadal. Ma il Re ha dimostrato di essere più forte della politica e dei detrattori come il Generale. Il quale, in particolare, mortifica la realtà

  127. Eletto ha detto:

    Scusate ma mi è partita la polemica ignorante. È dura arrivare a mercoledì

  128. senza olio di palma ha detto:

    fognalot, hai aggiunto un tassello alla tua kultura?

  129. domanov ha detto:

    Corollario al teorema dell’eletto: ora secondo me si assisterà ad una progressiva rivelocizzazione di superfici e palline, almeno per quanto riguarda il duro. Come accaduto in australia quest’anno – non so quanto “voluto” o “casuale”.
    Superfici più veloci obbligano ad un gioco più d’attacco, penalizzano la difesa, lasciano meno tempo per scambi sfiancanti (=meno infortuni e meno caviglie/ginocchia che saltano). In prospettiva, riabituano i “giovani” ad un tipo di gioco che è stato negligentemente trascurato negli ultimi 15 anni.

    • senza olio di palma ha detto:

      meno bombe/bombati

      • domanov ha detto:

        Superfici veloci significa anche servizi più efficaci, ovvio. Ma d’altronde non nascondiamoci, già adesso i primi 2 colpi sono decisivi, anche su terra.
        Il paletto che nessuno vuole toccare è quello delle racchette: “non si può fermare il progresso”. Sono racchette+corde a rendere possibili i missili attuali, le superfici sono un fattore di secondo ordine, ma l’unico su cui si possa agire.
        I vantaggi di un cemento molto liscio e veloce che assorba poca rotazione e restituisca un rimbalzo molto basso è quello di disinnescare in parte il topspin e favorire il gioco d’attacco.

    • Eletto ha detto:

      Quello che non hanno preso in considerazione è che se rivelocizzano il giuoco il Re torna 1 anche a 45 anni

  130. Il Generale ha detto:

    Diamo un’occhiata al “fortino” di Federer su erba, quello che “ahhh se fosse stato un 1000…”, Halle.
    54-6 vittorie/sconfitte
    8-2 finali
    vs top 10: 1-1
    In 60 partite ha affrontato DUE top 10, uno nel 2001, il fantastico Rafter, ed ha perso. Poi Safin nel 2005, ed ha vinto.

  131. Al Maestro Clock ha detto:

    e chi cazz’è andre silva?

  132. Al Maestro Clock ha detto:

    che voglia di mercoledì

  133. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Non lo sa, non lo sa.

  134. Al Maestro Clock ha detto:

    con un 1000 a Basilea poi si prendeva il volo verso i 40

  135. l'Orfano ha detto:

    Ragazzi quanto bisogna rosicare per mettere in dubbio che in qualsiasi scenario alternativo a quello reale Federer avrebbe vinto ogni torneo facilmente…

  136. Lleyton ha detto:

    è l’ipotesi più verosimile e soprattutto equa 😀

  137. domanov ha detto:

    E ora… MISCHA!!!

    • domanov ha detto:

      Segnalo comunque Haas-FloMayer vincenti al minkiaset su Mergea-Qureshi. Domani Tommy è da corsa, PierUgo scansate!

      • Eletto ha detto:

        Vogliamo la sfida Haas-Re come morbido esordio contro un amico

        • domanov ha detto:

          Non è solo questione di morbidezza, ma il commiato più degno per un grande sfortunato come Haas.

          • Eletto ha detto:

            Uno che se tanto mi dà tanto il Generale avrebbe schifato

          • domanov ha detto:

            Probabile… si sa che il Generale guarda solo ai risultati, non alla bellezza e alla Poesia del nostro Sport

          • lollo {Pete Stop} ha detto:

            Si sogna ancora Halle e Wimbledon 2009 di notte.

          • Il Generale ha detto:

            Non è vero a me Haas tennista piace. E’ intelligentissimo e non molla mai. Mi pare abbia pure un record fichissimo di una vittoria di un torneo senza mai perdere il servizio, o qualcosa relativo alla prima di servizio boh. Detto questo trovo stucchevolo questa sua continua martirizzazione, un po’ come quella di Del Potro, ed il suo ostentare a trascinarsi da torneo in torneo.

          • lollo {Pete Stop} ha detto:

            Ha vinto un torneo senza concedere palla break, mi pare.

  138. domanov ha detto:

    Camila ha vinto il primo set contro la Varvara, LucaWTA a pene eretto

  139. l'Orfano ha detto:

    Oh Seppi?

  140. Hormaren ha detto:

    Il verde dei prati riconcilia col tennis, quello vero.

  141. lollo {Pete Stop} ha detto:

    MISCHA ha i polsini del RG ed è stato costretto a girarli…

  142. Hormaren ha detto:

    Dai Mischa rispedisci questo beduino nel deserto a mungere i cammelli

  143. Hormaren ha detto:

    Segnatevi Vasectomia come mina vagante a SW19

  144. lollo {Pete Stop} ha detto:

    BREAK MISCHA.

  145. Hormaren ha detto:

    Beduino beduino per te solo rosmarino

  146. Hormaren ha detto:

    Misha è il Jan Sobieski del tennis.

  147. lollo {Pete Stop} ha detto:

    Bei polsini MICIO…

  148. Carlito ha detto:

    Ormai è noto e stranoto ma è giusto celebrarlo, dopo la sciolta australiana si è rifatto con gli interessi a Parigi (da buon terraiolo qual’è) ed ha messo tutti in riga..Un applauso per il grande @domanov:disqus !! A completare il podio Cloccone e Veronica. Non cade ancora il muro dei 400 punti e resiste il record di 397 del redivivo LORENZO, vedremo se qualcuno sarà capace di superarlo a Church Road….
    https://uploads.disquscdn.com/images/3ff036b802b910ad651ea3fdb00aa206cd8b88d74ab03d74052d1833f0aac2bf.png

  149. l'Orfano ha detto:

    FABBIANOOOOOO

  150. lollo {Pete Stop} ha detto:

    MISCHA

  151. l'Orfano ha detto:

    Quindi Shapalone è uno che serve bene già da piccolo e con una preparazione merdona del dritto?

  152. Hormaren ha detto:

    Primo set cristianità.

  153. Salvatore ha detto:

    Molto bene Tommi Fabbiano, lezione di tennis su erba al “predestinato” Shapovalov.

  154. Hormaren ha detto:

    Break Ortodosso!!!!

  155. Hormaren ha detto:

    Lava la lama della cristianità nel sangue beduino.

  156. Hormaren ha detto:

    Game set and match cristianità orientale (da sempre la più efficace nel contrastare le orde maomettane).

    AMEN!

  157. Hormaren ha detto:

    I verdi prati non sono bivacco per beduini.
    Davai Mischa!

  158. domanov ha detto:

    Domani per Mischa c’è Hanfmann, e poi si spera il Re. Il quale in semifinale potrebbe prendere Lopez o Berdych a meno di grosse sorprese (Tomic o Mayer, direi a occhio). Dall’altra parte Dimitrov, Pouille, Johnson o Troicki. Torneo davvero perfetto per Roger

  159. ghino di tacco ha detto:

    Complimenti a me per il prodigioso recupero nel challenge , top ten nonostante il 1t e metà 2t saltati.
    Peccato, la doppietta roma RG era nell’aria! ;))

    • Stevie ha detto:

      Atroce

      • Eletto ha detto:

        Dici? In questa foto il taglio non mi pare mica brutto

        • Stevie ha detto:

          Personalmente lo invecchiano troppo, poi i ciuffi mossi sono tipici di Federer, con questa capigliatura sembra pronto a inveire contro Renzie e a chiedere la sua dose di kaffè.

          • Eletto ha detto:

            Lo invecchiano molto le rughe di espressione, il taglio così mi sembra più fresco, non saprei giudicare.
            PS anche io sono affezionato alla chioma fluente stile US2008

    • FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

      un pazzo, guardate bocca e occhi, prima bocca poi occhi and repeat

  160. Stevie ha detto:

    Comunque per gli amanti della statistica Nadal ha vinto uno Slam perdendo 35 giochi, mentre nel 2010 Isner contro Mahut perdendo 68 giochi ha vinto la miseria di un set.

  161. Salvatore ha detto:

    Top , gli altri due Grandi a vincere Slam da teens/ventenni/trentenni sono Sampras e Rosewall o ce ne sono altri? ( non mi pare).

  162. FOGNALOT, uscito dal bar ha detto:

    Hormaren, tu contro Federer in un 2 su 3 quanti punti faresti, a tuo avviso?

  163. iena ha detto:

    che pose gay che fa nadal quando vince slam .

  164. l'Orfano ha detto:

    Alo alo bonsuar amis de Fognalot, je ne pas parle francais mais je compris un peu

  165. iena ha detto:

    che culo federer e nadal . non ci si crede .

  166. Sandrino. Voglia di Stoccarda. ha detto:

    Mi auto-segnalo al primo posto nei commenti sull’ultimo posto di Roger Federer. Se arrivo a vette importanti, potrei provare a propormi come consulente allo stesso Roger.

  167. iena ha detto:

    murray e allegri sono i principali responsabili di tutto cio

  168. Carlito ha detto:

    Accendete i registratori bestie

  169. Stevie ha detto:

    Sono stato 10 minuti sulla pagina del premio Soderling… che spasso.

  170. Sandrino. Voglia di Stoccarda. ha detto:

    93

  171. Sandrino. Voglia di Stoccarda. ha detto:

    Centoooooooooooooooo

  172. Salvatore ha detto: