Categorized | ATP, Focus, Ultimi articoli

Da Oranienburg con furore, Rudi Molleker

Posted on 27 luglio 2017

Rudi Molleker si qualifica all’ATP 500 di Amburgo

Era dai tempi di Ryan Harrison (a Houston nel 2008) e prima ancora di Riccardino Gasquet (Montecarlo 2003) che non avevamo un giocatore così giovane qualificato in un main draw ATP. Rudolf “Rudi” Molleker, nato a Sjewjerodonezk, in Ucraina, il 26 Ottobre 2000, da Tanja e Roman, discende da una famiglia di “Spätaussiedler”, ovvero genti tedesche che per un motivo o per un altro – generalmente religioso o a seguito di guerre e successivi cambi di confine tra i vari paesi – si stabilirono nello spazio vitale dell’est europa, soprattutto Polonia, Ucraina e Russia (ma anche Kazakhstan, Bulgaria, Bielorussa, Moldavia…), e che dopo la caduta del muro e del comunismo in genere sono rientrate in massa nell’antica madrepatria, forti di una cittadinanza mai perduta o facilmente riacquistata. Per i Molleker questo è avvenuto nel 2004, quando la famiglia del piccolo Rudi, tre anni appena in quel momento, si stabilì a Oranienburg, cittadina brandenburghese appena a nord di Berlino, tra le vestigia di una perduta grandezza prussiana fatta di splendide ville e idillici scorci di parchi e laghi e la grigia – quasi asettica – funzionalità dei Plattenbau socialisti, i casermoni quadrati che tanto piacciono a Zio Gustav. E casermone fu per i Molleker; ci pensò mamma Tanja, dentista, a supportare la famiglia.

Come quasi sempre in questi casi di precoci successi tennistici, il piccolo e biondissimo Rudi mostrò fin da infante una passione irrefrenabile per il tennis, cominciato per gioco sulle orme del fratello maggiore German, di sei anni più anziano. Non è facile trovare tennis in mezzo ai casermoni; meno ancora è facile trovare dei futuri pro che siano usciti da tale milieu. Ma Rudi era un fenomeno; cominciò a giocare a 5 anni, e già a 6, dopo poche lezioni al club “Tennis Verein Frohnau” in Berlin-Reinickendorf, il coach lo mise a giocare con i ragazzi dell’età di suo fratello German. Quel coach è Benjamin Thiele, che rimane nell’orbita di Molleker ancora oggi in veste di coach accompagnatore e manager. Papà Roman si dedica praticamente da subito all’allenamento del figlio, curandone soprattutto la parte atletica, oltre a viaggiare sempre con lui.

Quando Thiele cambia club, Rudi lo segue. Per fortuna il nuovo club, “Sotos”, è proprio di fianco alla sua scuola. Già, fortuna. Per inciso, la scuola stessa è celebre per l’offerta sportiva data agli allievi: la Heinrich Böll Oberschüle. È il 2011; Rudi è già uno dei più forti under 12 di Germania e d’Europa. Nel 2014 Rudi è già in pianta stabile nell’organico della federazione tedesca, DTB, e con quella rappresentativa vince la Davis under 14 e diventa campione d’europa in singolare. Nella nidiata teutonica è presente anche il coetaneo Nicola Kuhn, recentemente passato alla Spagna (ma la federazione tedesca pare non demordere) e l’altra speranza teutonica Marvin Moeller. Sempre dal 2014, pur allenandosi sempre al “Sotos”, Rudi viene ingaggiato dallo storico club berlinese “LTTC Rot-Weiß“, quello di Gottfried von Cramm, per le competizioni sociali.

I primi risultati tra gli juniores propriamente detti sono incoraggianti, ma tra il 2015 e il 2016 una serie di infortuni frenano le ambizioni di crescita del giovane. Nondimeno Rudi si trasferisce per sei mesi a Oberhaching, sobborgo di Monaco di Baviera, per lavorare al centro federale DTB con il capitano Davis Michael Kohlmann. Sei mesi non fruttuosissimi anche a causa degli impegni del capo allenatore che non lo può seguire con la costanza necessaria, e per un paio di problemi fisici. Seguono esperienze con Benjamin Ebrahimzadeh, l’ex coach storico di Angie Kerber; segue un soggiorno di un mese alla Mouratoglou academy a Nizza, a Boca Raton da Chris Evert. I soldi ce li mette mamma Tanja ma anche la federazione tedesca: Rudi è al centro di un vero e proprio “Progetto Molleker” in seno all’iniziativa federale “Talent Team“, creata nel 2015. Attualmente, sempre seguito da Thiele e papà Roman, mi risulta che il giovane Rudi sia in cerca di un allenatore di peso in pianta stabile.

Trovata un po’ di continuità dal punto di vista fisico, a partire dalla seconda metà del 2016 i risultati nel mondo juniores non tardano ad arrivare. Rudi si piazza nei quarti di finale all’Orange Bowl, sconfitto solo da Kecmanovic; vince in scioltezza un paio di grade 1 in Germania; raggiunge la posizione numero 10 nel ranking giovanile poco prima di Wimbledon. Nonostante il suo torneo preferito sia Wimbledon come il suo idolo Roger Federer, i primi tornei su erba non arridono a Molleker. Sconfitte precoci, tra cui quella curiosa contro il britannico Loffhagen al secondo turno di Wimbledon, un avversario che un mesetto prima, nella nativa Berlino, su terra, si era preso un bel doppio 6-0.  In parallelo all’affermarsi nel panorama juniores, Rudi comincia anche a giocare i futures e raccoglie subito i primi punti ATP. Se non sbaglio, il primo punto lo coglie al future F4 Austria di Wels, esattamente un anno fa, luglio 2016. In ottobre, in terra tedesca, la prima semifinale.

Il buon Michael Stich, direttore del decaduto ma sempre pregno di storia torneo di Amburgo, è ben lieto di dargli una WC per le quali. Il giovane Rudi non delude: sconfigge in rimonta Casper Ruud e poi anche l’ex campione del torneo, nonché ex numero 21 del ranking ATP Leonardo Mayer, anche lui in tre set. Il veterano argentino, tds 6 del torneo cadetto, verrà ripescato come lucky loser e sconfiggerà al primo incontro del main draw la testa di serie numero uno Ramos-Vinolas. Al piccolo Rudi va peggio: incontra Kachanov e, anche a causa di un piccolo infortunio alla mano, perde 64 63 senza storia. Nondimeno, i 20 punti ATP conquistati grazie alla qualificazione significano un balzo di oltre 200 posti in classifica, che ora lo vede (nella live) intorno alla 680. Se non ho visto male, nessuno tra coloro che lo precedono in classifica è più giovane di lui.

La strada per il numero uno, suo sogno da sempre sbandierato, è lunga, come anche quella per diventare un buon tennista pro; ma chissà che non passi davvero da Oranienburg.

 

dommy

 

 

3.654 Responses to “Da Oranienburg con furore, Rudi Molleker”

  1. Seanchan ha detto:

    Oh bravo Domanov, tante informazioni interessanti su un giocatore a me quasi completamente sconosciuto. 🙂

    • domanov ha detto:

      Niente che non si potesse scovare con 20 minuti di ricerche in internet … hint: aiuta conoscere il tedesco 😉

      • Seanchan ha detto:

        Quasi nulla di ciò che vediamo scritto su blog o web richiede, in teoria, più di qualche decina di minuti di ricerche. Ma qualcuno prende questi minuti per farle e se il risultato è interessante, tanto di cappello.

  2. assutti ha detto:

    pazzesco ho dormito dalle 8 di sera alle 9 di mattina. adesso cosa cazzo faccio nelle prossime 97 ore di veglia?!

  3. wally19 - BEL20VE ha detto:

    Bravo Dommy…. e grazie

  4. Zio Gustav ha detto:

    Bravo Dommy! Peraltro mi hai ricordato che Oranienburg è uno dei posti del Berlinese che voglio vedere la prossima volta che vado

  5. Renée ha detto:

    Buongiorno tennislovici. Che giornata ieri per i nazionalisti! Gli italiani non saranno grandi tennisti, ma di spada e di nuoto ci siamo presi le nostre belle soddisfazioni.
    Per il resto, vorrei tranquillizzare il “mio” pulcino: le tensioni Italia / Francia non mi impediranno di continuare a sostenerlo. Io sorvolo su certe questioni quando si tratta di amore;)

    • LucaWta ha detto:

      Quali tensioni ci sono state tra Francia Italia?

      • wally19 - BEL20VE ha detto:

        La Fincantieri, ad esempio

      • Renée ha detto:

        Questioni che riguardano il controllo dei cantieri navali di Saint Nazaire (tolta la maggioranza a Fincantieri), acuite dal mancato invito dei rappresentanti italiani all’incontro con i vertici della Libia per siglare gli accordi sui migranti.
        Io sono tendenzialmente francofila (un popolo che ha proclamato “libertè, egualité e fraternité” che ha dato i natali a Cartesio, Saint-Exupery e Pennac, mi piace istintivamente), ma davvero questi due episodi sembrano provocazioni e scorrettezze.

  6. Renée ha detto:

    Ma cosa più importante: complimenti a Domanov. Bellissimo post! Da far invidia a tanti articoli di celebrati “scriba”.
    Il tedeschino tra l’altro ha un cognome assonante con altri. Si perdona a Ruud di averci perso al primo turno delle quali.

    • Renée ha detto:

      A parte Hewitt e Nadal però, nessuno è poi diventato numero uno o ha vinto slam.
      Norman, a dire il vero, gli slam li ha vinti… da allenatore. Il più grande coach di tutti i tempi, immo,

      • Carlito ha detto:

        Dei coach umani. Poi c’è ZIO TONI

        • Lleyton ha detto:

          E poi, oltre l’infinito, Richard Williams

          • Carlito ha detto:

            E Mike Agassi

          • Renée ha detto:

            I parenti stretti non valgono. Puoi “plasmare” il tuo pupillo in mille modi. Hai un altro tipo di autorità (e, nel caso di Rafa si vede tutta).

          • Lleyton ha detto:

            Ma ci riescono in pochissimi, la stragrande maggioranza si limita a distrugge i propri pupilli o tirarne fuori dei disagiati psicolabili tipo la Giorgi.
            Riuscire a creare da zero e in prima persona un fenomeno tennistico da 10-15-20 e passa Slam è molto più difficile che crearlo attraverso una serie di coach e scuole tennis o (ancora più facile) prendere un top15 e farlo diventare un top4 vincitore di 3 slam…

            Cioè bravissimo Norman ma lavora già su giocatori fatti e finiti, potenzialmente devastanti tra l’altro (tipo Soderling)… certo riesce a farli rendere al massimo ma il lavoro di Toni e Williams è di un altro pianeta proprio.

          • Renée ha detto:

            Appunto. Lavorare su lavoro già fatto è molto più difficile.
            Tra i padri/parenti stretti coach, Toni e papà Williams sicuramente bravissimi. Ma non paragonabili all’allenatore “esterno” che arriva e convince un “potenziale” campione che non ha mai vinto granchè, che può vincere sul serio.

          • Lleyton ha detto:

            ma non è vero 😀
            Se io ti do in mano 10 top15 talentuosi e tu non sei proprio un cane o non hai una sfiga tremenda, 2-3 li porti a vincere slam o a giocarsela. E’ gente che come tennis non ha niente da invidiare a murray per dire, devi solo limare alcune imperfezioni e difetti.
            Creare da zero un fenomeno – e non sto parlando di impostarlo, ma seguirlo in tutte la fasi della carriera – è infinitamente più difficile…

          • Renée ha detto:

            Sarà. Ma io preferisco “impostare” tutto come piace a me fin dall’inizio. E potermi permettere di farti il lavaggio del cervello da quando hai 3 mesi.
            Poi, ripeto, se sono scarso ti rovino.
            Ma se sono un minimo bravo ti plasmo.
            Nell’altro caso non posso far altro che agire sulla tua convinzione, plasmata da esperienze e ricordi negativi, schemi oramai acquisiti. Se sono riuscito a cambiare quegli schemi lavorando con te un paio d’anni per me significa essere eccezionale.
            Ma è una mia opinione.

          • CA ha detto:

            Non so, per me è estremamente difficile prendere un top 20 e farlo diventare un campione. Ricordo che Ljubo, qualche anno fa, disse una cosa del tipo, “vuoi prendere il n. 100 al mondo e trasformarlo in top 30? Ok, è difficile, ma se il ragazzo ha talento ed è disposto a lavorare si può fare. È molto più difficile, invece, prendere un top 20 e trasformarlo in top 5”. Non so dire chi sia il GOAT dei tecnici, né m’interessa, ma Soderling prima di Norman era un onesto top 30 o giù di lì; Wawrinka era il classico perdente che era passato dalla top 10 quasi per caso, per poco tempo e diversi anni prima. Norman ha fatto scattare qualcosa in loro, li ha resi più consapevoli, ha saputo trasformarli. Saper comunicare in questa maniera con i giocatori è una qualità pazzesca, rarissima, che lo svedese evidentemente possiede. Non so se Richard Williams sarebbe capace di comunicare così bene ad altre persone, come ha fatto con le sue figlie, senza volergli togliere i suoi enormi meriti.

          • Lleyton ha detto:

            I top100 sono giocatori fortissimi, che hanno già dovuto superare una marea di ostacoli e sono “forgiati” da centinaia di partite, la differenza è quasi tutta nella testa rispetto a un top30-20, a parte casi particolari.
            Un bambino che non ha mai preso in mano una racchetta è un altra cosa

          • CA ha detto:

            Sì, ma col mio discorso volevo più che altro di dire che non è vero che è “più facile” trasformare un top 15 in top 4, indipendentemente dal talento di base; è probabilmente la cosa più difficile. Soprattutto se il giocatore (come Waw e Soderling) è già formato in una certa maniera, ha un suo modo di lavorare, una sua forma mentis, etc. Quella di Richard Williams è stata una difficoltà diversa.

          • Renée ha detto:

            Ma soprattutto tuo padre ti conosce, ti vede a casa, ti dà gli ordini da quando sei nato!
            Secondo me è assurdo pensare che ci sia un essere umano che ha più potere di plasmare il nostro carattere e pure il nostro fisico, la nostra alimentazione, organizzare il nostro tempo libero di un nostro genitore. Ma non è spirito polemico. A me sembra semplicemente ovvio. Infatti nessun bravo padre allenatore poi va ad allenare altri, mi sembra.
            Norman il miracolo lo ha fatto due volte!

          • Zio Gustav ha detto:

            Il problema è se un giocatore ha dei colpi e delle strategie migliorabili o se quello che fa è già il massimo delle sue possibilità. Ad esempio non credo che Norman per quanto bravo avrebbe mai potuto far vincere di più a Ferrer che è stato abile a sfruttare tutto il suo potenziale. I giocatori su cui si può lavorare sono i Cilic, i Wawrinka, quelli che hanno i colpi per ammazzare la partita. Non credo che si potrebbe tirare fuori da Simon più di quello che ha fatto, mentre credo che un allenatore intelligente potrebbe fare di Monfils un giocatore certamente migliore.

          • Salvatore ha detto:

            Richard William è un genio assoluto del coaching. Ed è sparito dai campi quando le figlie sono diventate totalmente autonome. Loro sono invece ancora in campo dopo un ventennio.

          • Zio Gustav ha detto:

            Grandissimo contrabbassista

      • NDP Residents ha detto:

        Se fossi un giovane talento farei carte false per ingaggiare Vajda.

      • IlSommoGibson ha detto:

        Ljubcic

    • domanov ha detto:

      A mia parziale umilissima discolpa, il dato che ho riportato io era citato in un articolo (mi pare su spiegel-online) e io l’ho brutalmente riproposto… senza controllare.

    • TennisMyLife ha detto:

      Mettiamo quella dell’era Open è vediamo cosa esce fuori?

  7. Renée ha detto:

    Davvero Nole dopo aver perso la semifinale di Wimbledon ha annunciato che non giocherà più fino a fine 2017?!
    [Immagino che ieri avrete già stra-abusato della battuta] ma se a Settembre si mette a postare foto con faccette cretine mentre cammina sulle Alpi, vuole proprio dire che è tornato a fare le sue celebri “imitazioni”;)

    • Zio Gustav ha detto:

      Ciao Renée 🙂
      Certo che lo ha fatto (però era un quarto, non una semi). Fa bene a fermarsi. Solo non riesco a credergli quando dice che si porta appresso il problema da 18 mesi.

      • Renée ha detto:

        Vero! Ma, se devo essere onesta, neanche a Roger credevo tantissimo sui problemi fisici. Secondo me è una sorta di “esaurimento”. Inutile continuare, c’è solo bisogno di riposo.
        Col senno di poi Rog ha fatto benissimo.
        Per Nole si vedrà.

      • Lleyton ha detto:

        da 18 forse no ma da 15 sì, è dalla stagione terraiola 2016 che gioca progressivamente sempre peggio

        • Renée ha detto:

          Però sembrava la spalla, poi a New York i piedi.
          In realtà non può essere solo per quello, almeno secondo me.

        • Zio Gustav ha detto:

          Secondo me è dall’Australian Open 2015 che gioca sempre peggio, cosa mascherata dalle vittorie. Ha sempre perso più potenza, ma ha rimediato in modo molto intelligente e anche talentuoso. Ma quello del 2016 secondo me è un crollo di cui c’erano avvisaglie anche l’anno prima, in cui i momenti brillanti nonostante le vittorie sono stati davvero pochissimi.

          • Lleyton ha detto:

            W15 e stagione autunnale15 ha giocato benissimo, e anche Us15 bello solido.
            La prima partita da “che cazzo gli succede?!?!” secondo me è stata contro Simon agli AO

          • Zio Gustav ha detto:

            Un buon Wimbledon sì, anche se Anderson quasi faceva il colpaccio, ma sull’erba ci starebbe pure, specie per uno come Nole che non è naturalmente votato a quella superficie. US Open 2015 per me davvero di basso profilo, e mica solo per la finale su cui ho già scritto spesso. Contro Agut e Lopez non ricordo un grande spettacolo, anzi.
            Ma in generale il Djokovic da accelerazioni improvvise che ammazzano lo scambio era sparito.

  8. Uncle Roger - El Gufador ha detto:

    Ho cambiato i miei settaggi nelle notifiche, ci sta che ora ci faccia attenzione.

  9. Al Maestro Clock ha detto:

    Buongiorno, abbiamo il tributo.

    https://www.youtube.com/watch?v=F7karW6Z-7c&t

  10. Lleyton ha detto:

    Ipotizziamo che io diventi il dittatore pazzo dell’universo. Decido di fare un giochino.
    Il giochino prevede che se vincete sopravvivete, e che se perdete vi do in pasto ai coccodrilli.
    Le regole sono le seguenti.
    Dovete portare un soggetto a vincere 2 o più Slam, facendogli da allenatore.
    Potete scegliere tra due soggetti:
    a) un vostro figlio e/o nipotino e/o cuginetto di età compresa tra i 4 e i 6 anni.
    b) un top20 di 25-27 anni, vincitore del RG junior, grandissima potenza, grande talento e già finalista di M1000

    Chi scegliete?

    • IlSommoGibson ha detto:

      la seconda

      • Lleyton ha detto:

        Gibson il saggio

      • Renée ha detto:

        Cioè secondo te è più facile far vincere uno slam a Berdych che prendere un bebè con geni atletici, farlo crescere a pane e tennis, farlo diventare mancino, non lasciargli altro dio all’infuori del tennis, plasmarlo caratterialmente? Secondo me non avete idea di come si formi il carattere di una persona.

        • Zio Gustav ha detto:

          Ma Berdych non ha 25-27 anni. Un Dimitrov sarebbe credibile, ha già quasi tutte le credenziali esposte da Lleyton

          • manuelito ha detto:

            ma non lo vincerà mai

          • Zio Gustav ha detto:

            Io non ne sarei così sicuro. Ha fatto due semi slam (e non per caso ma giocando benissimo) e davanti aveva solo mostri intoccabili. E in entrambi i casi quasi mandava fuori sia Djokovic che Nadal, se l’è giocata alla grandissima sia a Melbourne che a Londra tre anni fa.

          • Renée ha detto:

            Ma Wawrinka prima di Norman non aveva fatto nemmeno quello. E lo svedese gli ha fatto vincere 3 slam.
            In finale contro Nadal e Djokovic.
            Io vorrei che per un secondo provaste a ripensare a quello che si diceva di Stan nel 2012/2013.
            Eppoi riflettete sulla capacità di motivatore di Magnus.

          • Zio Gustav ha detto:

            Invece sì: Wawrinka ha vinto il RG junior e fece finale a Roma nel 2008. Ma soprattutto era un giocatore assai migliorabile, un allenatore intelligente sa che mancavano alcuni dettagli per farne il campione che poi è diventato. Insomma se sei bravo e lui ha voglia e potenzialità, è difficile fallire in quel caso.

          • Renée ha detto:

            Difficile fallire?????? Ma il tennis è costellato di talenti che non hanno concluso granchè!
            Noi siamo i primi a dire che se sei uno con le stimmate non cominci a vincere a 28 anni.
            Come diceva Marat “il tennis a certi livelli ce l’hanno tutti. La differenza è la testa”.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma lavori su un materiale che già c’è! E’ una questione squisitamente matematica, ha più probabilità di fare bene uno che ha dimostrato di poterlo fare che uno completamente “vergine”. Questo sport è praticato in tutto il mondo, per un giovane che esce a buon livello ce ne sono milioni che stanno a casa.

          • manuelito ha detto:

            con nole ha perso in 4 sprecando ma quasi buttarlo fuori mi sembra esagerato

          • Zio Gustav ha detto:

            Non era pronto mentalmente, ma come gioco quel giorno gli era superiore.

          • manuelito ha detto:

            mahhh nole ha pure giocato malino ed era avanti un set e un break, poi non essere pronto mentalmente è un grosso problema, lo sarà mai?

          • Zio Gustav ha detto:

            Certo che lo è. Poteva benissimo stare in finale a Melbourne quest’anno.

          • manuelito ha detto:

            e prendere la solita stesa da federer perchè non c’è con la testa

          • Zio Gustav ha detto:

            Oh come se fosse da tutti arrivare in finale slam. Cerchiamo di non esagerare, uno che arriva a quel livello di testa c’è, eccome. Semmai si può dire che ha degli avversari che di testa ci sono più di lui.
            Uno che non c’è proprio di testa è Monfils, ecco, o Dolgopolov

          • Zio Gustav ha detto:

            O peggio ancora Paire

          • manuelito ha detto:

            non ha la testa per vincere qualcosa d’importante tutto qua e finora è così vediamo se mi smentisce

          • Zio Gustav ha detto:

            Non è colpa sua se come tutti gli altri soffre del fatto che i vecchi non si tolgono di mezzo. Perché comincia a diventare inquietante che anche Raonic, Nishikori, tutti scarsi di testa? Intanto lì ci stanno.

          • manuelito ha detto:

            beh non mi sembrano forti di testa, guarda le finali importanti, oltre al gap tecnico verso i più forti c’è anche quello di testa

          • Renée ha detto:

            Se non sei un coach con i controfiocchi Dimitrov va a p…. (non in senso figurato) come ha fatto finora.
            e tu in pasto ai coccodrilli.

        • IlSommoGibson ha detto:

          Con geni atletici? E’ la variabile più grande, ma dove è specificato?

          • Renée ha detto:

            Se sei il nipote di un calciatore di serie A qualche cosa nel DNA devi avere.

          • IlSommoGibson ha detto:

            non ho letto nessun commento sotto

          • Renée ha detto:

            Discutiamo, per ridere a dire il vero, se è più difficile fare quello che ha fatto Norman o Zio Tony.

          • Lleyton ha detto:

            ma veramente secondo te è più facile, chessò, prendere una piccola azienda di provincia a caso con il fatturato di 50mila euro annuali e farla diventare la nuova microsoft nel giro di 20 anni, rispetto ad aumentare il fatturato quinquennale di facebook o twitter del 15-20% (che è parecchio)

            Nel primo caso devi essere un genio visionario, tipo Bill Gates o Steve Jobs, nel secondo caso un bravo e lungimirante amministratore delegato.

          • IlSommoGibson ha detto:

            ad ogni modo si, puoi essere atletico, alto e puoi dedicare tutta la tua vita al tennis, ma le probabilità di diventare un plurivincitore slam non sono alte

          • Lleyton ha detto:

            ma infatti, pure quelle di diventare top100 le probabilità sono vicine allo zero, deve girarti tutto giusto per un sacco di tempo.
            Fisico/altezza giusta, riflessi giusti, talento a vagonate, potenza, volontà di ferro e testa a posto, allenatori/famiglia bravi, niente sfighe/infortuni/vizi, vincere quelle 4-5 partite decisive che ti danno fiducia e ti evitano di infognarti da 250 del mondo per anni e anni eccetera… è un casino pazzesco 😀

        • Zio Gustav ha detto:

          Poi di casi come Nadal ne succedono 1 su mezzo milione. Già la Giorgi ha raggiunto risultati clamorosi e noi la consideriamo fallita e rovinata, ma in verità considerando quanta gente prova a fare tennis professionistico quella di Sergio Giorgi è una vittoria bella e buona.

        • Lleyton ha detto:

          Secondo me hai un idea un po’ distorta… qualunque top500 ha dei “geni atletici”, doti di timing, voglia di sbattersi ecc. assolutamente al di fuori del comune.

          I top100 sono semplicemente dei fenomeni assoluti.

          Un top15 che arriva in QF/SF è qualcosa di assolutamente casuale e imponderabile, le differenza atletiche/tecniche e mentali sono praticamente impercettibili…

          Se tu prendi un bambino, anche parecchio dotato, e lo fai giocare a tennis dalla mattina alla sera, al 99,999% tiri fuori un buon 2.2.-2.3 ma proprio massimo… magari un Quinzi si ti va di stralusso e quello è un portento. Giorgi è quasi vincere alla lotteria.
          Per fare un Nadal o una Williams (ma pure un Cilic o un Monfils o un Tsonga) devi avere un culo pazzesco (cioè trovare uno non con dei “geni atletici” da ottimo calciatore o buon tennista, ma un portento assoluto, che ne nascono 4 all’anno in tutto il mondo forse), ambiziosissimo di suo e sbagliare poco/niente nella sua formazione.

          E’ infinitamente più facile (o comunque richiede meno fortuna/caso) mettere a posto il diritto di Wawrinka, metterlo sotto fisicamente e convincerlo che può giocarsela con tutti con dei minimi accorgimenti tattici…

          Dai non esiste che credi davvero che un bambino random (per quanto con dei buoni geni) abbia più probabilità di slammare se ben allenato rispetto a un ex top10 che era stato a pochissimo dal fare il salto di qualità negli anni precedenti…

          • Special 76 ha detto:

            ovvio. Nel caso di Toni con Rafa chiaramente il “culo” è stato quello di avere un ragazzo con doti fisiche/atletiche straordinarie e una attitudine all’obbedienza intelligente, ma poi è veramente merito enorme dello zio se Nadal è Nadal. L’ha formato, educato, sono convinto che un buon 80% del giocatore Nadal odierno nasce dalla formazione ben plasmata di Toni, oltre alla base caratteriale, anche quella 100% educata da lui. E’ un misto. Però meriti enormissimi.
            Toni è stato forse il best degli ultimi anni

    • Renée ha detto:

      Posto così, il gioco non vale. Il padre ti vede da 0 anni. Ti mette le racchettine da tennis sulla culla.

    • Zio Gustav ha detto:

      tutta la vita la B

    • assutti ha detto:

      nipote (toni)

      • Lleyton ha detto:

        Perché, ipotizzando che il tuo pupillo cessi necessariamente di essere competitivo a 35 anni, nel primo caso mal che ti vada hai 30 anni di vita garantiti (dai 5 ai 35), mentre nel secondo solo 10? 😀

  11. IlSommoGibson ha detto:

    Bum piazzate la classifica delle prime 15 nuotatrici di sempre

  12. Alt&Canc ha detto:

    Credevo che la situazione fosse meno grave.

  13. Il Generale ha detto:

    Magico ERNESTONE! E magico il BEL FEDERICO che annienta il granchietto valenciano

  14. Il Generale ha detto:

    Segnalo colesterolo di Alt salito ben oltre i 200

  15. IlSommoGibson ha detto:

    Nadal? una merda umana

  16. Il Generale ha detto:

    Ingrandimento di una foto del colesterolo di Alt direttamente da microscopio elettronico https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/16/K2-big.jpg

  17. Il Generale ha detto:

    Ferrer nel primo set stava 5-1 *nolegif*

  18. Al Maestro Clock ha detto:

    Roger Federer nel 2013 perdeva in questi giorni da Federico DelBonis e Daniel Brands

  19. Carlito ha detto:

    Ma Fognini che ci fa a Gstaad?

  20. Il Generale ha detto:

    Fassone l’elegante avrebbe fatto questa battuta a Mendes, procuratore di CR7:
    “Ma Ronaldo che fa?”

  21. Il Generale ha detto:

    https://twitter.com/TennisWorldit/status/890483436506333184
    Agassi come Raiden di Mortal Kombat

  22. assutti ha detto:

    cerchiamo di nobilitare l’articolo di domanov con dei commenti all’altezza. grazie.

  23. manuelito ha detto:

    le milanesi indigeste al bayern

  24. Zio Gustav ha detto:

    Tutti con Pippo tra mezz’ora

  25. Zio Gustav ha detto:

    La Golubic ha la velocità di braccio di Bud Spencer nei giorni peggiori

  26. Al Maestro Clock ha detto:

    Federer giocherà Montreal

  27. wally19 - BEL20VE ha detto:

    Piena di lavoro fino ai capelli.
    Che mi sto perdendo?

  28. Zio Gustav ha detto:

    ahahahahahah Simon da bocciatura diretta

    • Lleyton ha detto:

      Giocatore che mi ha sempre infastidito e indisposto, non so perché.
      Sempre a tanto così dal diventare non dico un campione ma una mina vagante e invece alla fine della fiera non ha combinato un cazzo ed è stato più irrilevante di Gulbis.

      • wally19 - BEL20VE ha detto:

        qui se ci legge il Generale son dolori…..

      • Zio Gustav ha detto:

        Io ci scherzo un po’ per far arrabbiare il Generale 🙂
        Ma in verità credo che Gillou sia riuscito a tirare fuori il massimo delle sue potenzialità. Certo sul piano tecnico non ha mai colmato certe lacune, e non ha mai provato a cambiare gioco dopo che si è avviato a un mesto declino, ormai vari anni fa. Però è difficile fare meglio di lui il “guastafeste” di una partita, con quella palla moscia che non converti mai in una veloce e quel ritmo lento che ti ammazza le gambe, e sotto cui in passato hanno sofferto un po’ tutti i più bravi.
        Poi vabbè, c’è il personaggio mediatico che è insopportabile, ma è un altro discorso.

  29. Zio Gustav ha detto:

    secondo break Pippo, set vinto

  30. Lleyton ha detto:

    Gilles Simon. Ottimo tennista, grande rispetto.
    Ciononostante, una delle carriere più grige, irrilevanti e inutili degli ultimi 25 anni di questo sport.
    Se al suo posto ci fosse stato un bye, la storia del tennis non sarebbe cambiata di mezza virgola.

    • Zio Gustav ha detto:

      Ma questo si può dire di tanti, e paradossalmente di tutti i francesi recenti 🙂
      A parte Tsonga, che però per il talento che ha è a sua volta un’occasione persa per il grande tennis.

      • Lleyton ha detto:

        Ma tutti hanno avuto un sussulto di gloria almeno.
        Gaschetti abbacinò tutti a Montecarlo05, e poi le 2 SF a Wimbledon dai, buttando fuori Wawrinka nel 2015 un po’ a condizionato l’esito del torneo.
        Monfils è stato per il 50% la causa dell’eliminazione di Federer agli Us14 e comunque ha giocato partite leggendarie al RG.
        Sono stati tutti e due top10 per lunghi periodi e a più riprese.
        Simon un cazzo di niente. Qualche bella vittoria nei 1000, qualche gloriosa sconfitta negli slam, fine.

        • Zio Gustav ha detto:

          Anche Simon è stato top 10. Ma comunque parlando proprio di mano e capacità, è onestamente inferiore sia a Gasquet che a Monfils. Il fatto che alla fine tutti e tre abbiano raccolto più o meno lo stesso (anzi Monfils anche meno) va assolutamente a merito di Gilles.

          • Special 76 ha detto:

            quello che ha scialacquato di più è Monfils. Con una testa diversa poteva raccogliere molto meglio. Fisico super, buonissima mano.
            già solo gli infortuni che si è autoinflitto con uno stile folle e suicida.

          • Zio Gustav ha detto:

            Anche se in quello il GOAT è quella vera capra di Dolgopolov

          • Lleyton ha detto:

            Se tiene ancora qualche anno secondo me può ancora farcela a piazzare il colpaccio, è uno che quando era in forma ha perso quasi solo dai fab4.

    • assutti ha detto:

      taaaaaac break simon.

    • Special 76 ha detto:

      ha tolto una ennesima semi di Federer al Masters. Io lo ricordo soprattutto per aver battuto Roger in Canada dopo la terribile doppia mazzata con Nadal.
      Il suo upset più grande sarebbe stato Djokovic in Australia. Peccato

      • Zio Gustav ha detto:

        Simon ha avuto un solo anno buono: il 2008. Poi ogni tanto qualche buon torneo isolato.

      • Lleyton ha detto:

        Era un Federer mezzo morto però, che a momenti perdeva da Andreev agli Us open, si ritirava da Parigi (clamoroso) e che perdeva da muzza e simon a ripetizione sulla sua superficie preferita.
        L’avrebbe sbattuto fuori Nole quasi sicuramente secondo me.

    • Renée ha detto:

      Oddio, oggi è già il secondo tuo commento che non condivido per niente.
      Sono sconvolta, mai successo.
      Simon ha regalato a Nadal una settimana in più da numero uno.
      Se non c’era la sua tigna al primo turno di Montreal 2008 Roger non perdeva.
      Non solo. Ha tolto a Nadal una finale mille che magari contro Murray avrebbe pure vinto. Giocando benissimo.
      Avete la memoria corta.

      • Zio Gustav ha detto:

        Vabbè a sto punto pure Seppi allora è un grande giocatore XD

        • Renée ha detto:

          Seppi al Masters non c’è andato.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma valutiamo i giocatori in base al fatto che ogni tanto battono i giocatori forti? Cosa che non capita a Simon da 9 anni (!!). Ha avuto qualche mese buono un decennio fa, ma in tutta la sua carriera tutto quello che ha vinto è stato un 500 ad Amburgo e qualche 250. Di fatto se c’è un bye per eccellenza è proprio lui, incomprensibilmente elevato a divinità più per le sue dichiarazioni acide che per altro.

          • Renée ha detto:

            Ripeto, il paragone con Seppi non regge perchè nel 2008 Simon ebbe un’annata stratosferica. Ha battuto due diversi numeri uno del mondo, è finito tra i primi otto del mondo partendo da lontanissimo. Chapeau.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma io ho portato l’esempio di Seppi solo per dire che un paio di giocatori forti li ha battuti pure lui. Non è un parametro attendibile per dire se uno è forte o è scarso. Poi ok nel 2008 Simon molto bravo, ma mica stratosferico. Un Masters conquistato come lo conquisterà Thiem quest’anno, con una classifica fatta di torneini: 29 tornei giocati in tutto l’anno, un’infinità, e poi negli slam? 3T, 1T, 3T, 3T, unici due exploit decenti SF Rogers Cup e finale a Madrid Indoor, poi per il resto il nulla più totale.

      • Lleyton ha detto:

        vabbè dai non è che cambiava la storia del tennis però 😀

        non dico che non è stato un ottimo giocatore con una signora carriera, dico che non è stato protagonista di nessun evento decisivo e/o memorabile.
        Insipido insomma.

        Per dire San Querrey (carriera inferiore, ad oggi), sbattendo fuori Nole a W16, si è reso molto più protagonista e decisivo.

        • Renée ha detto:

          Spodestare Roger dal numero uno del mondo, quel Roger, per me fu memorabile.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma lo ha spodestato Nadal, mica Simon.

          • Lleyton ha detto:

            Il numero 1 viene spodestato da chi fa più punti di lui, non dal pippone di turno che ne determina l’ultima sconfitta…
            Insomma Cilic l’anno scorso a bercy si sia reso protagonista di un qualcosa di memorabile… povero Muzza 😀

          • Renée ha detto:

            Allora non citare Sam Querrey!
            Federer ha perso punti tra il 2007/2008 perchè ha perso da: Nole, Roddick, Fish, Simon. Le sconfitte da Nadal non bastavano. Tutte sul rosso, tranne la finale di Wimbledon (dove l’anno prima aveva comunque vinto in un match tiratissimo).
            Niente di nuovo sotto il sole.

          • Zio Gustav ha detto:

            Stai dimenticando Stepanek e Murray prima di Simon, e poi nel 2008 avrebbe perso da Karlovic, Blake, ancora Murray, ancora Blake, ancora Simon e ancora Murray. Diciamoci la verità: annata salvata dagli US Open ma per il resto Roger in quel periodo perdeva da un sacco di gente, non mi pare che quella di Simon sia stata proprio sta grande impresa.

          • Eletto ha detto:

            Per me fino ad aprile è quasi tutto scusabile, poi dopo Wimbledon un po’ a vacillato, però poi SF Melbourne, F RG F Wimbledon e W USO.

          • Zio Gustav ha detto:

            Infatti alla fine dei conti secondo posto mantenuto grazie a ottime prestazioni negli slam, punti pesantissimi. Perché incredibilmente come numero di titoli pesanti pure Djokovic gli è davanti. Quell’anno giocava malino, lo dobbiamo ammettere, e anche ben oltre i problemi dovuti alla mononucleosi e a un eventuale contraccolpo per il doppio upset con Nadal

          • Eletto ha detto:

            Per me è stato tutto causato dalla mono, sopra la quale ha giocato perché si sentiva immortale.
            Infatti dopo Miami ha fatto F MC F Amburgo F RG F Wimbledon, era lui, di nuovo. Certo perdere 9-7 al quinto gli ha fatto perdere anche Canada-Olympics-Cincy, poi post US ha avuto i problemi alla schiena che l’hanno costretto al ritiro a Bercy e poi al calvario di Shanghai

          • Zio Gustav ha detto:

            La botta gliel’ha data il non riuscire a battere più Nadal. Gli fece perdere fiducia. Guarda quest’anno: batte Nadal a Melbourne e poi lo scherza letteralmente a IW e Miami come raramente gli è riuscito in carriera. E il Federer di Miami era pure messo maluccio in quanto a forma.

          • Lleyton ha detto:

            Ma appunto, nel 2008 perdeva da qualunque cesso possibile immaginabile fuori dagli slam, la sconfitta con Simon era quasi scontata.
            Sicuramente non inaspettata.
            A montreal il n.1 era andato, solo questione di tempo.

  31. Eletto ha detto:

    Io a questo gioco al massacro di Simon non ci sto

  32. Renée ha detto:

    Che poi, vedo ora, Simon ha perso da Kohlschreiber.
    Giocatore che invece l’ha fatta la storia del tennis eh?

    • Eletto ha detto:

      La storia delle sciolte sicuro

    • Gaccu ha detto:

      però con più classe…si è tolto le sue soddisfazioni. aveva sogni sobri

    • Lleyton ha detto:

      Anche lui il nulla cosmico.
      Ha battuto il peggior Nole di sempre a Parigi e un Roddick ancora abbastanza forte agli Ao.
      Momenti di gloria un po’ maggiori.

      • Renée ha detto:

        Certo certo…. ora è meglio Kohli di Simon, come carriera!

        • Lleyton ha detto:

          no come carriera no, come momenti di gloria sì.
          La carriera e la bacheca di Soderling fa schifo rispetto a quella di Brugera, ma il RG09 è eterno, un bagliore accecante… Brugera non ha niente di paragonabile.

          • Zio Gustav ha detto:

            Adesso non esageriamo. Parliamo di uno dei terraioli più forti di sempre.

          • Lleyton ha detto:

            Chi soderling???

          • Zio Gustav ha detto:

            Bruguera ovviamente

          • Lleyton ha detto:

            Ah ok.
            Beh la carriera di Brugera è una grande carriera, nettamente migliore di quella di Soderling.
            Però del RG09 si parlerà ancora da 20 anni, delle cavalcate vincenti o quasi vincenti di Brugera già non si ricorda niente nessuno.
            Ovvio che resta comunque infinitamente più forte Brugera 🙂

          • Zio Gustav ha detto:

            Beh dai, nel 1993 Buguera vinse una bella partita al quinto contro Courier che era bi-campione in carica. Nulla di paragonabile a Nadal, ovvio, ma la percezione era quella di una grossa sorpresa, anche perché Jim aveva vinto quasi tutto quello che poteva da Melbourne a Roma.

          • Lleyton ha detto:

            ma sì certo, vincere uno Slam è sempre tanta roba.
            però era per dire che un giocatore con una carriera ampiamente inferiore rispetto a quella di Brugera può avere un momento di gloria che lo avvicina (sul piano dell’impatto, memorabilità dell’episodio) a un campionissimo.

            Il tutto per dire che ci sono top10-20 con carriera magari ottime ma poco memorabili e magari dei giocatori più scarsi ma che vivono la giornata perfetta che resta nella memoria di tutti.

          • Zio Gustav ha detto:

            Tipo Istomin a Melbourne

          • Renée ha detto:

            Ma di quali momenti di gloria stiamo parlando?
            Soderling non ha proprio una bacheca da schifo, Kohlschreiber sì.

          • Zio Gustav ha detto:

            Comunque se fa schifo la bacheca di Philipp fa schifo anche quella di Simon eh, ha vinto qualche titolo in più ma neanche tanti e nessuno di categoria superiore… ah sì, forse ha vinto un 500 ecco

          • Lleyton ha detto:

            Ma infatti ho detto che è insulso pure lui, carriera ovviamente peggiore, più scarso di Gilles, ma le sue vittorie agli Ao contro Roddick e contro Nole al RG danno un po’ più di colore a una carriera abbastanza grigia.

          • Renée ha detto:

            Ragazzi, ma vi rendete conto che è stato al Masters?
            Tra i primi otto del mondo!
            Noi non abbiamo un giocatore maschio al Masters dai tempi di Mosè.

          • Zio Gustav ha detto:

            Beh certo, ma andare al Masters non ti aggiunge niente in bacheca 🙂
            Ci guadagni soldi e gloria, questo sicuramente

          • Renée ha detto:

            Entrare nell’elite del tennis non aggiunge niente? Solo essere tra i primi dieci è un traguardo inimmaginabile per un tennista.

          • Zio Gustav ha detto:

            Oh ma la bacheca non l’ho messa in mezzo io XD

          • Lleyton ha detto:

            Ma forse non è chiaro il discorso.
            La carriera di Simon è una signora carriera. Ma è una carriera grigia, senza momenti indimenticabili. O comunque molto pochi. Senza vittorie da togliere il fiato.
            Ci sono giocatori più scarsi di Simon che hanno avuto una carriera peggiore, ma con “sprazzi” più memorabili, più impattanti nella storia del tennis.

            Questo li rende più forti di Simon? La loro carriera migliore di quella di Simon?
            No. Ma è un dato di fatto che Simon è stato abbastanza irrilevante nell’economia complessiva degli ultimi 15 anni di tennis, pur essendo stato un ottimo top player.

          • Gaccu ha detto:

            e se partecipasse Fognini mi farei travolgere dalle ondate del Mar Rosso 😀

          • Zio Gustav ha detto:

            ahahah sarebbe magnifico

          • Lleyton ha detto:

            Rispetto a Brugera sì, ha una bacheca schifosa.

        • Gaccu ha detto:

          però ha più mano di Gilles, questo sì. è un po’ uno spreco

        • Zio Gustav ha detto:

          No, questo mai. Bel giocatore stilisticamente, alla fine ci piace solo per questo.

    • Zio Gustav ha detto:

      Ma Simon ha perso da chiunque negli ultimi 2 anni. Il giocatore di cui parliamo è comunque quello che era fino a 3 anni fa più o meno

  33. Lleyton ha detto:

    Io ho serissimi dubbi sulla grandiosa intelligenza di Simon. Wilander era intelligente e si percepiva, Simon non so.
    Senz’altro fa giocare di merda l’avversario, spesso e volentieri.
    Tuttavia, se l’avversario è forte sul serio, Simon perde sempre.
    Il che può avere due spiegazioni.
    1) Simon è intelligente, quasi geniale, una specie di Einstein in mutande e racchetta, quando non serve. Sul 2-3 primo set potrebbe pure teorizzare l’esistenza di una nuova particella elementare. Sul 4-4- quinto set invece diventa più scemo di un Monfils sotto crack.
    2) Simon non è particolarmente intelligente, ma anzi normalissimo, semplicemente ha un gioco raro, strambo e molle e con accelerazione ad minchiam, tale per cui fa giocare da schifo la gente. Quelli scarsi escono di testa, mentre chi è forte sul serio, accetta di giocare da schifo per un paio di ore e poi lo inchiappetta sistematicamente al momento giusto

    • Renée ha detto:

      Che c’entra? Io parlavo di intelligenza fuori dal campo da tennis.
      Nadal è intelligentissimo sul campo. Fuori a me sembra abbastanza ehm… tranquillo.

      • Lleyton ha detto:

        Beh oddio intelligenza fuori dal campo da tennis, non mi pare abbia scritto/detto/scoperto chissà cosa…
        Aspettiamo di vederlo da allenatore (o scienziato/poeta/filosofo)

        • Renée ha detto:

          Ho capito, parliamo per enfasi.
          Così la discussione è più seria.
          Wilander avrebbe preso il Nobel per la fisica, non avesse giocato a tennis. Simon non passava i test di medicina, per questo ha giocato a tennis.

          • Lleyton ha detto:

            Wilander ha vinto 7 slam 7 contro giocatori nettamente più forti di lui, di pura sagacia tattica. Era anche completo e preparato fisicamente, ci mancherebbe, ma come tennis era ampiamente inferiore a Lendl per dire. Due categorie sotto proprio.

            Simon con la sua immensa intelligenza ha vinto Amburgo.
            Cioè.
            E non è mica così pessimo Simon come tennis.
            Lui stesso dichiara di avere un talento straordinario uguale o maggiore a quello di Tsonga, quindi…

          • Zio Gustav ha detto:

            Beh dai massimo rispetto per Kurren e Leconte, ma non erano meglio di Wilander XD

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma l’esempio che fai si può adattare semmai a Ferrer. Che pure a sua volta, il massimo che ha vinto è stato Bercy XD

          • Lleyton ha detto:

            infatti , classico mediano timbratore di cartellini senza picchi.
            ma rispetto a simon ha avuto una carriera sfolgorante.
            comunque ferrer qualche soddisfazione bella grossa se l’è tolta.

          • Zio Gustav ha detto:

            Beh ragazzi, al povero Ferru è mancato solo il “quid” per abbattere gli scogli più tosti. Un esempio mirabile di un uomo che ha tratto proprio il massimo dal suo gioco, e a me rimane il dispiacere per il fatto che con 5-6 cm in più poteva vincere davvero qualcosa di grosso.
            Se andiamo a vedere le finali che ha giocato lui c’è da rimanere ammirati, peccato che quelle grosse le abbia quasi tutte perse XD

          • m4r3o ha detto:

            Ferru è stato la versione sfigata di murray, poteva con qualche combinazione pure vincere qualcosa

            Grandissima carriera in ogni caso

          • m4r3o ha detto:

            Non ha detto proprio così

          • Lleyton ha detto:

            Beh in sostanza ha detto che feliciano lopez non ha talento in quanto servebot demmerda e che che è sconvolto quando sente la gente dire che Tsonga ha più talento di lui…. (ergo, se Tsonga non ha più talento di lui, lui ha talento uguale o maggiore di Tsonga)

            Insomma è uno che si ritiene parecchio talentuoso, timing perfetto eccetera eccetera.
            Ora: timing perfetto + intelligenza tattica senza eguali -> almeno 2/3 slam devi vincerli.

            Peccato non sia vera né la prima (timing perfetto un cavolo, sul rovescio forse e dico forse, se il suo è perfetto quello di Murray cos’è, divino e ultraterreno?) né la seconda (è intelligente quando non serve, poi come dici essendo un agonista un po’ molle va nel panico e fa minchiate a nastro come un qualunque normalissimo e ordinario top20)

    • Gaccu ha detto:

      Devi sapere che da tempo io e Gilles giochiamo a scacchi. Vince sempre lui. Uhm, forse non prova la sua intelligenza ma almeno la mia stupidità 😀

    • Zio Gustav ha detto:

      Stai dimenticando un aspetto, ok la tigna, però anche Gilles non è proprio un cuor di leone. Alcune partite grosse dove è arrivato vicino alla vittoria poi alla fine lo hanno visto un po’ cacarsi sotto.
      Sulla 2 non sono d’accordo, io credo che lui si renda conto assolutamente di come gioca e dell’effetto che produce il suo gioco.

    • m4r3o ha detto:

      Per me è intwlligente sul campo ma è una pippa da metà campo in avanti e fsicamente troppo leggero, oltre a vederlo come un agonista tutt’altro che ineccepibile

  34. l8l19 {Pete Stop} ha detto:

    AVE.
    Non ho visto, peccato Golu ma brava comunque.
    Vincendo avrebbe avuto il tabellone aperto.

  35. Zio Gustav ha detto:

    E’ la prima volta che parte un flame su Simon e non sono stato io a innescarlo.
    Non siete fieri di me?

  36. Renée ha detto:

    Ha perso pure Feli Lopez. Da un tedesco n. 170 del mondo.
    Se volete spiegarmi dove si colloca nella storia del tennis pure il bel Feliciano, così comprendo meglio il vostro metro di giudizio.

  37. iena ha detto:

    juve penosa con il psg . in attacco c è il deserto quando recuperano il pallone . cuadrado è il giocatore più irritante e meno lucido della squadra . a 30 milioni va ceduto e va ringraziata la madonna

  38. CA ha detto:

    Gillou fa cose che gli altri neanche pensano.
    https://twitter.com/TennisTV/status/890587426149744640

    • Zio Gustav ha detto:

      Bel gesto atletico ma vaccata fenomenale di Kohlschreiber, dopo un lob perfetto bastava andare a rete e chiudeva il punto facile, Simon era di spalle e non poteva mai tirare forte e laterale il tweener (quello lo fa solo Federer).

      • Le croquant ha detto:

        va beh, già che ci siamo, andiamo a nizza e sputiamo sopra la tomba della famiglia simon, appendiamo cartelli in ogni dove scrivendo che è un pederasta, gli uccidiamo il cane e il gatto, gli trombiamo la moglie, paghiamo un albanese che lo riempia di botte e gli nascondiamo della cocaina nel borsone da tennis per poi chiamare gli sbirri e dirgli che glielo perquisino

        • Zio Gustav ha detto:

          Invece di dire queste cose carine, perché non mi dici la tua opinione? Secondo te cosa sarebbe successo se Kohlschreiber avesse difeso la rete invece di tornare a fondocampo?

          • Le croquant ha detto:

            considerando che kohl è uno che a rete ci va solo per stringere la mano all’avversario, credo che la scelta di restare in fondo non sia stata per lui quella peggiore. detto ciò, molti tweener oggigiorno vengono giocati in lob, quindi simon avrebbe pure potuto farne uno.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma sarebbe stato un colpo di difficoltà inaudita, non lo giocano mica in tanti.

          • Zio Gustav ha detto:

            e comunque sarebbe stata una volée molto facile. Infatti il tweener è tirato piano.

    • Renée ha detto:

      Wow, che punto!

  39. Eletto ha detto:

    Tutti su TV8 assieme al Generale

  40. senza olio di palma ha detto:

    AVE (solita cit)! devo fare i complimenti a dommy (mi da fastidio, ma sento che è doveroso): oltre a farci scoprire nuovi personaggi, ha scritto in maniera colta, da vero ricercatore, quasi accademico (e poi si dice che qui non si fa cultura)
    BRAVO’ (in tedesco)

  41. Zio Gustav ha detto:

    Tanto per dire che mi prendete per hater senza leggermi: stesso schema, proprio identico, dropshot stretto di rovescio, difesa a rete lungolinea, lob da metà campo sulla riga, tweener. Federer va giustamente a rete a chiudere il punto, Kohlschreiber torna come un coglione indietro e lo perde. Però acclamiamo Simon come un genio. Ok. https://www.youtube.com/watch?v=zBpZgQZOd_E

  42. iena ha detto:

    https://www.youtube.com/watch?v=l22MExo769U il pallino di allegri . il ciabattone di mandzukic non bastava …

  43. Al Maestro Clock ha detto:

    buonasera

  44. assutti ha detto:

    eroe di giornata: kristyna pliskova.

  45. senza olio di palma ha detto:

    IL MIO RIENTRO A ROMA.
    come ti accorgi che stai rientrando? imbocchi la consolare, gli abiti ti si appiccicano addosso, intorno più che paracarri ignude mignotte, il solito traffico, entri in città e, sistematicamente, comunque ti giri dai 15 agli 80 anni donne a cosce e tette de fora; le più timide si nascondono dietro trasparenze al massimo d’organza.

  46. IlSommoGibson ha detto:

    Che bello (Il generale guardando il basket)

    • HORMAREN ha detto:

      12 camicie per batterlo

    • Zio Gustav ha detto:

      Nadal è proprio il classico esempio di come il gioco di Simon at his very best sia fastidiosissimo, non dandoti assolutamente modo di sfruttare l’energia cinetica dei suoi colpi.

  47. manuelito ha detto:

    ottimo ottplayer

  48. Zio Gustav ha detto:

    brava. Sto provando a spiegarlo da un’ora a Crocco, ma lui è convinto che tutti siano in grado di fare passanti e lob sotto le gambe regolarmente come Federer e Nadal

    • wally19 - BEL20VE ha detto:

      Che non sarebbe male, ma restano cmq dei colpi estremi con probabilità di riuscita non alta. Il tweener poi se sei ben piazzato a rete lo intercetti. Rischi di essere passato di più con un lob o un passante ben piazzati

  49. Il Generale ha detto:

    GOAL!!!!!

  50. Il Generale ha detto:

    Ha segnato Marcelo Rios

  51. Il Generale ha detto:

    L’avevo già scritto che Daniele Adani ha la stessa voce di Nek (quando parla, non quando canta)?

  52. Il Generale ha detto:

    Ma quello ha chiamato Antonini RICCARDO

  53. Al Maestro Clock ha detto:

    Cagnoline sempre più spudorata

  54. Alt&Canc ha detto:

    Un pensiero affettuoso per Magic che prova ad affogare il 2017 di Federer, e quello di Djokovic, in un incontro di preliminari di uefa league a cracovia e nella campagna acquisti della ACMilan. È giusto stare vicino a chi mostra le proprie disperazioni, ti vogliamo bene Magic.

  55. IlSommoGibson ha detto:

    sono grasso (alt e canc)

  56. m4r3o ha detto:

    Dopo aver visto caroline la serata non ha alcun senso

  57. IlSommoGibson ha detto:

    atto (matto)

  58. Il Generale ha detto:

    Cutrone fortissimo, semina devastazione in area

  59. Al Maestro Clock ha detto:

    prima o poi ci scappa il pornazzo con david lee

  60. Il Generale ha detto:

    Trevisani tifa Nadal. E sapete chi tifa Adani? Nadal.

  61. Il Generale ha detto:

    I 200M si vedono tutti cmq, un gioco corale, una manovra scorrevole che manco col WD-40. E Montolivo a gigioneggiare come un pazzo

  62. m4r3o ha detto:

    Ma della tipa che si è girata bologna completamente nuda in pieno giorno ne avete già parlato?

  63. lahyani ha detto:

    Dopo aver visto il culo della Wozniacki dico che quello di BB è molto meglio.

  64. Il Generale ha detto:

    Donnarumma sarà fortissimo per carità, ma poniamoci un quesito doveroso. Può una squadra prestigiosa come l’ACM avere un portiere tanto brutto?

  65. Il Generale ha detto:

    Gulbis – Fogna ultimo match nel pomeriggio di domani

  66. LucaWta ha detto:

    Il Milan?

  67. senza olio di palma ha detto:

    @ziogustav:disqus @disqus_xCNCv1YeVT:disqus appena tornato ho acceso il pc, ho scaricato un po’ di roba e mi sono collegato con voi; poi la fame ha prevalso ed è cominciato il RITORNO A ROMA 2; apro il frigo e lo trovo pieno di ogni ben di Dio; un’amica, tornata da napoli mi ha lasciato in frigo due scatole di POPPELLA con dei pezzi di torta, e due incarti cromati di LA SFOGLIATELLA MARY, uno con babà e l’altro con sfogliatelle frolle e ricce; in più c’era un vassoio con frittatine con verdura atipica (forse oraci, squisite) e un timballo con melanzane, patate e alici: secondo voi è roba napoletana?

    • wally19 - BEL20VE ha detto:

      Ecco, questa a mio avviso è istigazione alla violenza.

      • Alt&Canc ha detto:

        Violenza?

        • wally19 - BEL20VE ha detto:

          Si

          • Alt&Canc ha detto:

            Ti viene da picchiarla, tipo calci e catenate.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Hai capito perfettamente cosa intendo. Senza parlare poi dell’ offesa al pudore, penalmente rilevante

          • Alt&Canc ha detto:

            Ah intendi alla violenza sessuale. A me non ispira nulla a vederla.

          • l'Orfano ha detto:

            -.- perché non hai studiato legge, se ti dice che questa è offesa al pudore!

          • Alt&Canc ha detto:

            Ho parlato col mio pudore ed è tranquillissimo.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Uomo occidentale, di cultura aperta per quanto concerne la libera determinazione della donna. Ma probabilmente i tipi che seguono nella foto hanno un concetto sociale della donna un po differente

          • m4r3o ha detto:

            Non credere che gli altri la pensassero molto diversamente, solo che non volevano farsi vedere troppo intenti 😀

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Sono la prima a censurare qualunque forma di giustificazione alla violenza. Ma in questo caso, se si verificasse il fattaccio ed io fossi l’avvocato che difende il nero che gli è saltato l’embolo alla vista di tanta grazia generosamente profferta , non avrei grossi problemi ad ottenere tutte le attenuanti del caso

          • m4r3o ha detto:

            Sisi la mia era una battuta, comunque guarda non ne so molto e dato che lo fai di mestiere tendo a fidarmi abbastanza ciecamente di quello che dici

          • Le croquant ha detto:

            hai ragione, nemmeno la fatica di strapparle il reggiseno e le mutandine. ma in che mondo viviamo???

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            E che Cazz

          • Alt&Canc ha detto:

            E’ soltanto una crishto di persona nuda, nient’altro. Scatta la curiosità di vedere, per l’evento in sè, il superamento di una barriera sociale, ma non ha nulla di sessuale. Secondo me hai dei problemi se a vederla ti si attiva il neurone dello scoparla. Al limite potrei capirlo se ti intriga molto il gesto e lo riconduci ad una persona in un certo modo che ti garba etc etc. Ma vederla come oggetto diretto di sessualità perché è nuda proprio no. Lei in quel momento è ridicola, non è attraente, se ti scatta qualcosa deve scattare perché quella persona è in grado di rendersi ridicola in pubblico e questo è interessante, al limite. Ma probabilmente non è così, lo avrà fatto per motivi che larendono antipatica più che altro.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Ribadisco, questa è l’analisi dell’uomo occidentale moderno, magari abituato a vedere da anni la donna che usa il suo corpo anche per scopi commerciali, legali e non.

          • Alt&Canc ha detto:

            No.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Fatti un viaggetto in un qualunque paese africano. Questi spettacoli ridicoli non li vedi neanche al cinema

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma gli rispondi pure? Comunque sono d’accordo con te.

          • Alt&Canc ha detto:

            Confondi il gesto con la reazione degli altri. Per me probabilmente risulta più ridicolo che per te il gesto, non è quello il punto.

          • Le croquant ha detto:

            3 righe l’ho letto ma non c’ho capito nulla. mi correggo, non leggero mai più nessun commento di alt che supera le 2 righe

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Mi riferivo al semplice fatto di decidere un bella mattina di scendere per strada nuda. Il gesto è di per sé totalmente inconcepibile in uno stato arabo o africano in genere. Azione-reazione. Causa-effetto.
            Sono le basi dello studio non solo della fisica ma credimi anche nel diritto penale. Per questo parlavo di istigazione alla violenza

          • Alt&Canc ha detto:

            Del diritto penale non mi interessa ovviamente. Non mi pare che sia quello il lato interessante della questione. In trbunale andrà come dici te non mi interessa. Io giudico la persona a cui gli scatta l’ormone per sta cosa, uno, e che facesse violenza su lei, due. Per me non ci sono attenuanti di nessun genere, zero barrato. È identico, anzi più grave e ancora più condannabile moralmente.

          • Zio Gustav ha detto:

            In realtà se a volte lo si fa da noi è proprio perché è inconcepibile anche alle nostre latitudini.
            La differenza reale è che nel mondo occidentale esiste un’estetica della provocazione, della metafora, sdoganate dall’arte prima e poi anche dai media. Non ha niente a che fare con l’estetica del sesso e dell’erotismo, perché quella gli arabi ce l’hanno ben presente. Ma loro non fanno una cosa per darti un pugno in faccia, e non fanno una cosa perché significhi un’altra cosa. Il fascino e il limite dell’estetica e del modo di ragionare degli arabi è che è tutto molto solare e inequivocabile, il bello si amplifica a dismisura, e quindi le decorazioni si decuplicano, il dolce diventa dolcissimo, una musica sensuale diventa sensualissima. Da questo punto di vista per loro la nudità non può che significare un affronto alla morale, dato che la morale implica lo stare vestiti, e non può significare null’altro.
            Ma tu lo sai bene 🙂

          • HORMAREN ha detto:

            “lo stare vestiti”…direi bardati.

          • Zio Gustav ha detto:

            Questo dipende dallo Stato in cui vai, non raccontiamoci la scemenza che il velo o peggio il burka sia comune a tutto il mondo islamico.

          • Zio Gustav ha detto:

            e peraltro in quei casi – cosa che non vi racconta nessuno – il limite esiste anche per gli uomini. Laddove una donna è costretta a indossare un velo, non vedrai certo uomini girare in un Suk in canottiera

          • HORMAREN ha detto:

            Probabilmente no. Ma dubito anche che se così fosse difficilmente una donna avrebbe da ridire qualcosa.

          • Zio Gustav ha detto:

            Avrebbero da ridire gli altri uomini. Chiaramente se una donna viene picchiata perché non vuol indossare il burka fa notizia, se un uomo viene picchiato perché era a torso nudo per strada non se ne frega nessuno.

          • HORMAREN ha detto:

            Già il fatto che si debba arrivare alle mani non depone a favore di quel genere di società.

          • Zio Gustav ha detto:

            E’ lo stesso genere di società che poteva essere la Sicilia o la Calabria fino a pochissimi decenni fa. O forse vogliamo credere che siamo sempre stati un popolo di santarelli? Semplicemente il denaro, il progresso e la globalizzazione annullano certe cose. Il processo nel mondo arabo è iniziato da tempo, stati come quelli del Maghreb non hanno nulla a che fare con l’Arabia Saudita o il Pakistan. Eppure credono tutti nella stessa religione. Perché la verità è che dove abbiamo fatto carne da macello noi si sono creati guai. In Afghanistan la situazione è degenerata per colpa del comunismo. O vogliamo raccontarci che non è così? Il Wahabismo si è diffuso illegalmente perché l’Arabia era l’unico stato che aveva il potere di far circolare materiale religioso in un posto in cui la religione era stata de facto bandita. E ne paghiamo le conseguenze col fondamentalismo che dai Sauditi si è diffuso a macchia d’olio su mezzo Medioriente.

          • HORMAREN ha detto:

            Mai detto che siamo un popolo di santarelli. Anzi l’Italia è il secondo paese più bellicoso d’Europa e sempre il secondo per quanto per quanto riguarda crimini di guerra.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Come anche che sia l’uomo a imporlo alla donna. Nell’ islam vero, quello moderato, il burka è una scelta della donna

          • HORMAREN ha detto:

            Ok. Quindi alla mia paziente algerina presa a ceffoni dal padre perchè non ha indossato una volta il velo per andare scuola che le devo dire?

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Che ha interpretato a Cazzo qualche sura del Corano

          • HORMAREN ha detto:

            Possibile. Ma dubito mi darebbe ascolto.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            E lo so. Guarda, sono stata quasi tre anni con un mussulmano. Aveva due sorelle, oltre la madre. Nessuna di loro portava il burka. Quando gli chiesi cosa ne pensava suo padre lui mi rispose può chiederlo ma non imporlo

          • HORMAREN ha detto:

            Probabilmente non sono tutti come lui.

          • l'Orfano ha detto:

            Pd i marueghi che bastonano sorelle e figlie perché non si comportano e vestono a modino sono tra i casi standard della cronaca nera e di pubblico comparato

          • IlSommoGibson ha detto:

            Ed era un cesso..

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            No, anzi erano belle. Tipico fascino maghrebini

          • Zio Gustav ha detto:

            Beh oddio il Burka si usa più che altro in zone estreme del mondo islamico. Il semplice velo sì, è una scelta generalmente femminile. Poi è anche vero che le famiglie spesso lo impongono, ma ogni famiglia impone cose ai figli. La questione è il limite morale che noi decidiamo sia per far scattare l’idea di “imposizione” forzata.

          • HORMAREN ha detto:

            Io sinceramente ci vedo solo un’imposizione di tipo tribal/religioso.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            In Afghanistan si

          • Zio Gustav ha detto:

            E non ci capisci assolutamente nulla.

          • HORMAREN ha detto:

            Ma infatti. Probabilmente è così. Nulla da spartire con l’islam e con le religioni in genere.

          • Zio Gustav ha detto:

            Io non credo in nessun Dio, o almeno nessun dio delle religioni esistenti. Ma ho massimo rispetto e cerco di capire il perché delle cose. E le cose sono che gli uomini sono tutti uguali in ogni parte del mondo, e le cose succedono per cose precise e non perché alcuni siano più scemi di altri a credere in divinità più o meno positive o democratiche.

          • HORMAREN ha detto:

            Il rispetto per me va guadagnato. Dietro agli eventi ci sono sempre e comunque gli uomini. Io ho una mia idea di umanità che deriva dall’ecosistema in cui sono cresciuto e gli studi che ho fatto. Per quanto riguarda i paesi che ho visitato a prevalenza islamica ciò che ho visto mi è piaciuto poco o niente, specialmente un certo tipo di usanze ed abitudini.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Ma infatti io ho avuto fortuna di avvicinarmi all’ islam nella sua epressione moderata. E onestamente debbo riconoscere che è una cultura affascinante

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma l’Islam è moderato. Né più né meno del cristianesimo almeno. Poi che le contingenze politiche abbiano portato degli stati precisi a servirsi della religione per i cazzi loro è un altro discorso.

          • HORMAREN ha detto:

            Eh ma gli stati li fanno i cittadini.

          • Zio Gustav ha detto:

            Certo, come no. Chiedilo all’Italia nel 1935.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Se poi vogliamo parlare degli omicidi compiuti in nome di una religione, la Chiesa cattolica è meglio che si nasconda dietro la lavagna

          • HORMAREN ha detto:

            Almeno se in Italia commetto un reato vengo giudicato non più dal Sant’Uffizio. E comunque far la gara fra morti ammazzati non è che sia un ragionamento troppo forte.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Dico solo che ciò che oggi sembra un’ ignominia ai nostri occhi, appena pochi secoli fa era la regola a casa nostra. A cominciare proprio dalle donne che se leggevano un libro finivano al rogo.

          • Zio Gustav ha detto:

            Secoli? Dì pure decenni.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Già

          • Zio Gustav ha detto:

            Perché secondo te se lo commetti in Tunisia, in Egitto o in Turchia da chi vieni giudicato?

          • HORMAREN ha detto:

            E in Arabia saudita, Iran e Qatar?

          • Zio Gustav ha detto:

            Appunto. Quindi il problema qual è, della religione o degli Stati che usano quello che vogliono della religione per imporre le proprie leggi?

          • HORMAREN ha detto:

            E io ti ripeto. Gli stati sono fatti da cittadini. Non sono entità astratte.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ok quindi sono i cittadini di Qatar e Aarabia Saudita a essere arretrati, non la religione, che è la stessa anche in Tunisia e Turchia. Ti trovi?

          • HORMAREN ha detto:

            No. Ma è inutile continuare. Ho una visione troppo differente del mondo della tua.

          • HORMAREN ha detto:

            Mai detto questo. Diciamo che nella maggior parte dei luoghi che ho visitiato dove l’islam è la religione prevalente ho notato questa caratteristica.

            Poi ricorda bene che stai comunque parlando con uno i cui idoli storici sono Prinz Eugen e Jan Sobisesky. Due soggetti a cui dovrebbe essere dedicata come minimo una piazza in ogni capitale d’Europa.

          • Zio Gustav ha detto:

            Mah l’invasione Ottomana è stata sopravvalutata come pericolosità. La verità è che quando fu assediata Vienna era da quasi un secolo che già il sultanato andava in declino, e avrebbe continuato a farlo per tutti i due secoli successivi.
            Poi che all’epoca l’Europa fosse un posto più avanzato dell’Impero è abbastanza falso. Ci spaventa l’idea di una religione che non comprendiamo, questo è tutto.

          • HORMAREN ha detto:

            Dipende cosa intendi per avanzato. Sta tutto lì.

          • Zio Gustav ha detto:

            In quel momento storico non era indietro in quanto a libertà individuali, ed era assolutamente il più avanzato in quanto a libertà religiose, seppure ovviamente limitate in vari modi, ma non proibite. A Costantinopoli quando c’era Solimano potevi essere tranquillamente ebreo o cristiano, mentre in Europa non era concepibile essere islamico o ebreo.
            Il vero problema del mondo Ottomano, che è poi ciò che ne ha causato il crollo, è che era eccessivamente centralizzato, perché seguiva ancora lo stesso schema politico dell’impero Bizantino (e quindi di quello Romano). Non ha mai sperimentato altre forme di governo né di rappresentanza.

          • HORMAREN ha detto:

            La libertà religiosa è uno dei tantissimi parametri per stabilire se un’area geografica è più o meno avanzata di un’altra. Ce ne sono moltissimi altri.

          • Zio Gustav ha detto:

            Ma è esattamente il parametro che si usa ORA per giudicare il mondo islamico. Pretendendo di sapere come funziona, laddove probabilmente non lo si sa.

          • HORMAREN ha detto:

            Io infatti non giudico, mi limito ad osservare. Diciamo che posso alterarmi se vedo riproposte alcune “tradizioni” in Italia. Ma non solo per l’islam, anche per altre religioni.

          • Zio Gustav ha detto:

            Qui dobbiamo fare i conti con la storia, purtroppo, e non ci si può fare proprio nulla.
            Se il flusso migratorio potesse essere molto minore, non ci sarebbe difficoltà nell’integrazione. Ma non può essere minore per motivi che tutti sanno, primo tra i quali il fatto che essenzialmente non ci siamo presi la responsabilità degli errori fatti nei posti da cui loro ora scappano.

          • HORMAREN ha detto:

            E infatti io sono anticapitalista proprio per questo motivo. Storicamente i flussi migratori non sono mai stati fermati e hanno inciso molto sulla storia mondiale. Oggi ci troviamo però in un periodo storico in cui una certa categoria di uomini ha i mezzi per fermare un flusso migratorio. Porterà sicuramente ad una frizione il cui attrito sarà piuttosto sanguinoso.

          • Zio Gustav ha detto:

            in verità sta già succedendo

          • HORMAREN ha detto:

            Sta già succedendo, sì. Ma siamo solo agli inizi.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Infatti. Non ti dico le discussioni furibonde sui miei bikini brasiliani. Una lotta

          • Zio Gustav ha detto:

            e alla fine l’hai avuta vinta? 🙂

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Compromesso. Bikini diciamo italiano. Insomma il deretano un po più coperto. Ma poiché mi piace abbonarmi il …..vabbè hai capito, appena lui andava in acqua da solo, io prendevo il sole scostandolo. Stronza, lo so

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Abbronzarmi volevo dire

          • Zio Gustav ha detto:

            AHAHAHAHAHAHAH

          • HORMAREN ha detto:

            Cosa succede in Africa?

          • l'Orfano ha detto:

            Sono dei matti assatanati

          • l'Orfano ha detto:

            Infatti non vanno a vendere i teli in spiaggia

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Niente. Appunto

          • HORMAREN ha detto:

            Eh? Non capisco.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Diciamo che nei due stati che ho visitato dell’Africa, questo spettacolo è assolutamente inconcepibile se non impossibile

          • HORMAREN ha detto:

            In che senso? Cioè se una esce nuda la riempiono di mazzate?

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            No non esiste proprio che una donna normale africana vada in giro così. Se non c’è più la lapidazione, sarebbe messa al bando se non chiusa in galera.

          • HORMAREN ha detto:

            E a te parrebbe una cosa positiva?

            E comunque nell’Africa sub sahriana andare in giro parzialmente nudi o nudi era prassi normale prima della colonizzazione europea.

          • l'Orfano ha detto:

            La classica lapidazione che ti spari quando sei arrapato a bestia

          • IlSommoGibson ha detto:

            anche qua non succede spessissimo

          • HORMAREN ha detto:

            No ma al massimo la portano in caserma.

          • Alt&Canc ha detto:

            Anzi si.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Decidi ti

          • Le croquant ha detto:

            questa è l’ultima volta che leggo un commento di canc che supera le 3 righe.

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Do libero sfogo alla sua psiche

          • l'Orfano ha detto:

            Beh sì le persone simpatiche tendenzialmente non fanno gli ‘esperimenti sociali’

          • Alt&Canc ha detto:

            Non saprei in effetti.

          • l'Orfano ha detto:

            Eh devi fidarti perché ho visitato due villaggi di sperimentatori sociali, è che concretamente tanto non invitano a riflettere chi avrebbe bisogno di farlo e finiscono solo per rompere le palle alla gente che s’incazza e giustifica stupri se giri nudo

          • IlSommoGibson ha detto:

            pazzesco commento grandiosone

          • Alt&Canc ha detto:

            Grazie almeno uno.

          • HORMAREN ha detto:

            Io scapperei dalla vergogna.

          • Le croquant ha detto:

            non dirmelo vah, che ho una voglia matta di rullare alt di kartoni!

          • wally19 - BEL20VE ha detto:

            Ah ah ah ah ah ah ah

    • TennisMyLife ha detto:

      Manipolo di negri e una ragazza con la stella di Davide. Il non plus ultras del razzismo.

    • m4r3o ha detto:

      Io ce l’ho incensurata, comunque quello che le segue il culo il n.1

    • HORMAREN ha detto:

      Ciabatta da rivedere.

  68. Le croquant ha detto:

    https://www.youtube.com/watch?v=jH_Djo7KpWI
    dedicata ad @caramelleamare:disqus

  69. Il Generale ha detto:

    Tosto Musacchio oh

  70. Il Generale ha detto:

    https://tmssl.akamaized.net//images/portrait/originals/86784-1438072589.jpg
    Numero 1 senza aver vinto Slam. E ora terzino del Milan

  71. m4r3o ha detto:

    Murray non chiuderà l’anno in anticipo come novak intanto, pare voglia terminare la sua carriera sul campo.

  72. Il Generale ha detto:

    Oh ma voi lo sapevate che Rooney è tornato all’Everton???

  73. Holden Caulfield ha detto:

    Ve l’ho detto che rischiavamo stasera…

  74. Al Maestro Clock ha detto:

    Caroline persona disinibita

  75. m4r3o ha detto:

    Un fappening di kim, niente?

  76. Il Generale ha detto:

    Questo che parla tifa Federer sicuro

  77. TennisMyLife ha detto:

    Si può denunciare un ventilatore?

  78. Al Maestro Clock ha detto:

    che poi sto servizio l’hanno fatto pure la Hantuchova e Agnese ma Cagnoline è arrivata proprio al next level

  79. ZioThornito ha detto:

    Ora vi faccio sboccare la cena.
    Ma un bel fappening della mirkona?

  80. HORMAREN ha detto:

    Spero che il Milan vinca la Uefa Europa League 2017/18.

  81. senza olio di palma ha detto:

    questo è per ringraziare i miei amici napoletani, l’originale è di Eduardo, sicuramente artisticamente superiore, però più nota; poi sophia è sophia!

    https://www.youtube.com/watch?v=8GPNG4iu-n4

    • Zio Gustav ha detto:

      Cagna maledetta

      • Le croquant ha detto:

        non sei un hater, no no

        • Zio Gustav ha detto:

          Non ci posso fare nulla se Sophia Loren è uno dei fenomeni più gonfiati del cinema mondiale, e devo pure sorbirmi tutte le paturnie partenopee sulla sua intoccabilità.
          La verità è che qua sia lei che il pur grande Gassmann fanna carne da macello di un capolavoro assoluto di Eduardo

          • Zio Gustav ha detto:

            BTW comm cazz era bona mamma mia

          • senza olio di palma ha detto:

            però gnocca è gnocca

          • Zio Gustav ha detto:

            mamma mia, altro che Cagnoline, questa dal vivo era l’infarto assoluto. Manco l’orgasmo. L’infarto direttamente

          • Al Maestro Clock ha detto:

            è bona ancora oggi che è una mummia

          • Zio Gustav ha detto:

            non esageriamo XD

          • senza olio di palma ha detto:

            a chi lo dici, l’ho incontrata a via condotti che ero un bambino, un portamento, Gesù Gesù, e non se ne parli più! immagine nella mia memoria SCOLPITA!!!!!!!!!

          • Le croquant ha detto:

            troppo severo. che ci sia stata una mediatizzazione delle varie !femmine mediterranee” negli anni ’50 e ’60 ci sta, ma sophia loren francamente ha sempre mostrato di essere una attrice molto ispirata e dotata. se lei è diventata il simbolo di una certa donna mica è colpa o merito suo. certo, la bellezza l’ha aiutata, ma alcune sue interpretazioni secondo me restano memorabili

          • Zio Gustav ha detto:

            Io la trovo forzatissima, non riesce a essere manco volgare per davvero.
            Nella Ciociara un po’ meglio, fu diretta peraltro molto bene. Ma resta secondo me un po’ cagna

          • Alt&Canc ha detto:

            Quoto sulla Loren assolutamente.

          • Le croquant ha detto:

            ma cazzo, almeno argomenta con 3 righe così non leggo!!! ora mi tocca fare a meno di leggere i tuoi commenti che superano le 2 parole. anzi facciamo che hai scritto Quoto sulla
            ecco, giusto 2 leggerò dei tuoi commenti. mi sembrano più che sufficienti

    • Le croquant ha detto:

      mamma mia che gnocca! imperiale!

    • Il Generale ha detto:

      Ma quello che porta le sedie?! Che esercizio fantastico

  82. Al Maestro Clock ha detto:

    Caroline persona coerente

  83. Al Maestro Clock ha detto:

    Genie non starà certo a guardare

  84. Al Maestro Clock ha detto:

    voglia di un body issue di Serenona

  85. senza olio di palma ha detto:

    siccome ho capito che qualcuno non conosce sta roba

    https://www.youtube.com/watch?v=JU-QZ7yoyd4

  86. ZioThornito ha detto:

    Stasera siamo tutti uomini?

  87. Al Maestro Clock ha detto:

    Caroline persona di cui ci si può fidare

  88. Il Generale ha detto:

    https://youtu.be/28iBHDBmIg0?t=10m51s
    Roddick che dà il 5 al giudice di linea che aveva chiamato fuori il servizio di Federer

  89. m4r3o ha detto:

    Roddick è uno dei perdenti piu forti dell’era open?

  90. m4r3o ha detto:

    Ragazzi, ma nole ha completato il career grand slam

  91. senza olio di palma ha detto:

    questa per gli amici piemontesi, una delle pochissime cose italiane che ascolto; per chi non lo conoscesse occhio al testo, diabolico e lo dedico a mio zio (suo album migliore, secondo me)

    https://www.youtube.com/watch?v=NW-Dnxx3KHU

  92. IlSommoGibson ha detto:

    che nudista..

  93. senza olio di palma ha detto:

    altra cosa italiana superba

    https://www.youtube.com/watch?v=OKPzFQJUwG8

  94. Holden Caulfield ha detto:

    Ma alla fine nole fa solo riposo oppure si opera al gomito?

  95. IlSommoGibson ha detto:

    uomo nudo gira tutto il belgio vestito

  96. m4r3o ha detto:

    Siamo in un mondo dove dipendiamo troppo dai risultati

  97. TennisMyLife ha detto:

    Classifica dei più “Perdenti forti” dell’era Open

    1 – Andy Roddick 1-4 (20%)
    2 – Goran Ivanisevic 1-3 (25%)
    3 – Michael Chang 1-3 (25%)
    4 – Andy Murray 3-8 (27%)

  98. Alt&Canc ha detto:

    Credevo che la situazione fosse meno grave.

  99. ZioThornito ha detto:

    ma poi scusate perdente che significa? Che ha perso piu slam di quanti ha vinto?
    Allora il perdente piu forte di sempre è lendl

  100. Special 76 ha detto:

    top se hai i video mi vedi il numero di winner e unforced di Federer e Roddick della finale 2005?

  101. senza olio di palma ha detto:

    @ziogustav:disqus hai un bel polso, giochi bene con i volumi, sei un professionista, anche discretamente creativo; avevo visto tempo fa una cosa che avevi messo su, questa è più professionale. Dimmi, quante ore ti alleni, fai polso più di altro, dove e come ti alleni?

    • Zio Gustav ha detto:

      Grazie 🙂 D’estate quando non suono essenzialmente mi riposo XD
      Da settembre a giugno più o meno passo circa 3-4 ore al giorno sulla batteria, escludendo quando vado a suonare (faccio circa 100 impegni in un anno) e quando vado alle jam session (un paio di volte a settimana).
      Sul materiale che uso per fare pratica non ho una regola fissa, ma diciamo che cerco di dividere lo studio in due momenti; nel primo lavoro sulla tecnica, studio essenzialmente il tamburo con i suoi rudimenti (rulli, paradiddle, flam, drag, e poi anche marce vere e proprie che sono un esercizio notevole per il suono e le dinamiche), poi passo alla fase più musicale: trasporto il materiale per tamburo sul drumset studiandone gli incastri. Poi cerco di lavorare sul linguaggio jazz, imparo cose a memoria o magari le trascrivo pure, e poi cerco di svilupparle creativamente a modo mio.

      • senza olio di palma ha detto:

        grande! se domani ci sei mi farai ascoltare altro; visto che ho per il momento finito di studiare battisti (1992 csar, ci ho perso un mese, chi lo avrebbe mai detto? forse sono un po’ tardo ….) penso che ti studierò un po’, alternandoti a zappa e il resto di csar

        • Zio Gustav ha detto:

          ahahahah non ti conviene! Però magari ti passo qualcosa di più interessante batteristicamente. Ma facci sentire tu qualcosa

          • senza olio di palma ha detto:

            io ho suonato quando avevo 15 anni (una vecchia holliwood premier, se mi ricordo un piatto Zildjan e un piatto altrettanto famoso ma mi sfugge che mi aveva procurato mio zio – personaggio epico, a cui devo in pratica quelle 4 cose che so – e che lui si è ripreso quando abbiamo rischiato io il collegio, lui, già pecora nera, essere isolato e diseredato) e qualche altra volta quando qualche amico mi chiamava perché come batterista ero penoso, ma ho una voce stentorea, discreta estensione e molto blues; ho dovuto scegliere tra lo studio e vari sport o studio e conservatorio, ho scelto la prima; ora vedessi come suono bene sulle mie gambe, riesco pure a fare tempi dispari a gogò econ il pide sul parchè, che CASSA!

          • Zio Gustav ha detto:

            ahahah

  102. IlSommoGibson ha detto:

    il più grande perdente della storia del tennis: olmedo

  103. IlSommoGibson ha detto:

    sky mettete subito su 409

  104. lahyani ha detto:

    Murray ha detto che dopo il ritiro vuole stare un paio d’anni con la famiglia lontano dal tennis.

  105. NoMercy ha detto:

    Quando scadono i punti di Cinci2016?

  106. NoMercy ha detto:

    Quindi, Nadal numero uno dopo il Canada con una SF, altrimenti resta Murray.
    Quasi sicuro dopo Cincinnati, anche se dovesse fare molto male potrebbe addirittura non farcela (sarebe clamoroso)

    • Il Generale ha detto:

      Pazzesca la quantita e qualità di tennisti espressa dalla Francia. Poi stringi stringi il picco massimo che hanno avuto è la finale Slam di Jo.

      • domanov ha detto:

        E questa generazione “d’oro” non è riuscita neanche a vincere la coppa Davis. L’ultima che hanno vinto è stata nel 2001, con Escudé (Escudé, dio bono bono), Grosjean, Santoro e Pioline. Battendo in finale i due ex numero uno del mondo e pluri slammer Rafter e Hewitt.

  107. l8l19 {Pete Stop} ha detto:

    AVE.
    La spudorata Cagnoline vincerà Båstad

  108. m4r3o ha detto:

    Buongiorno

  109. LucaWta ha detto:

    Buongiorno

  110. Zio Gustav ha detto:

  111. domanov ha detto:

    Hey che si racconta? Animo, giovani!

  112. LucaWta ha detto:

    Anisimova e Boulter proseguono spedite nei loro torneini a Sacramento e Granby. Nel primo ancora in corsa anche Tomljanovic e nel secondo la nostra Ferrando.
    Garcia già in campo e un po’ in difficoltà a Bastad dove ieri, purtroppo, Golu è crollata, sotto i NON colpi di Woz. Oggi in campo oltre alla Danese anche la mia Ricciolona, difficile impegno con Sevastova.
    A Praga importante vittoria della nostra Rosatello contro la tenace Kromacheva.
    In Cina o dove cavolo è (e soprattutto cosa c’è andata a fare) Kristina Pliskova si trancia due dita con un ventilatore e se ne torna a casa.
    Fognini-Gulbis ore 17:00 da paura
    https://uploads.disquscdn.com/images/38ba2da947615f521db8510a9300f0cb64c2c321677e7e9780417e87114e6a94.png
    https://uploads.disquscdn.com/images/ba53cf90bf207394dcb04ef113b195614c2ef5193d337b8c09a36b5482cebf28.png
    https://uploads.disquscdn.com/images/b5bd3dfd0a5cd91545e992a7cf6876463d028c9b5ad1a091e8ca3b40e9eca7c1.png

    • Zio Gustav ha detto:

      Beh i non colpi… fermo restando che non mi fa impazzire, il suo schema è non troppo diverso da quello classico di Murray. Ti pare che la butti semplicemente di là, ma non è affatto così.

  113. LucaWta ha detto:

    Ricotta, mirtilli e CaroGarciaaaa!
    https://twitter.com/WTA/status/890876786833104897

    • Zio Gustav ha detto:

      sempre la stessa storia. Se non copri la rete questi punti li perdi 9 volte su 10

      • Carlito ha detto:

        Ma se questa non l’ha recuperata a fondocampo vuoi che la prendesse a rete?

        • Zio Gustav ha detto:

          questo è un altro discorso, non la recupera a fondocampo perché non si posiziona bene (guarda dove sta, praticamente davanti alla linea di fondocampo, se l’altra tira profondo e laterale non la prendi mai). In generale ad andare avanti fai prima che ad andare indietro, e se difendeva la rete al centro se la giocava meglio.

  114. l8l19 {Pete Stop} ha detto:

    Morto Bettiza

  115. Il Generale ha detto:

    Che DELBONIS!

    • senza olio di palma ha detto:

      già il mio caffè del dopo pranzo è uscito ‘na ciofega, poi mi tocca leggere un gallonato di carriera che si esalta per il pur simpatico terraiolo italiota che la ributta dillà (invero è stato bravo); kachanov dimostra ancora una volta che gioca bene ma non regge

  116. IlSommoGibson ha detto:

    oggi fognini vince abb. facile

  117. senza olio di palma ha detto:

    A mio modestissimo avviso, c’è più doping nella WTA che nell’ATP!

  118. Il Generale ha detto:

    Tennisabstract non va. Per le stats in merito alle semifinali di Delbonis dovete pazientare.

  119. wally19 - BEL20VE ha detto:

    e che si dice qua?

  120. manuelito ha detto:

    buongiorno! questa IPTV funziona benone per 10€ al mese si vede sky e premium

  121. IlSommoGibson ha detto:

    ve lo tiro un pugno in bocca

  122. IlSommoGibson ha detto:

    Credevo che la situazione fosse più grave.

  123. Il Generale ha detto:

    Prossima settimana arriviamo a 40/45°. Fico.