Categorized | Grande Slam, US Open

Tags :

US Open, Day 14: The Final Countdown (LIVE H24)

Posted on 13 settembre 2015

Nella 14a e ultima giornata si giocano la finale del doppio femminile e la finale del singolare maschile. Sull’Arthur Ashe a contendersi il titolo sono Roger Federer e Novak Djokovic. La loro sfida ormai è diventato ‘el clasico’ di questo ultimo periodo. L’atto conclusivo mette di fronte il numero 1 e il numero 2 del mondo per la 42a volta; a condurre negli H2H è Federer con 21 vittorie a fronte di 20 sconfitte. Federer arriva a questa finale senza aver perso set e con solo 2 break subiti, un traguardo notevole. Le semifinali non sono state molto entusiasmanti e non hanno dato una chiave di lettura sufficiente per poter fare un pronostico veritiero. Da un lato Nole ha dovuto affrontare un Cilic acciaccato che molto sportivamente è sceso in campo nonostante l’infortunio, ma ha rimediato inevitabilmente una severa lezione perdendo per 6-0 6-1 6-2. Federer ha avuto la meglio sul connazionale Stan Wawrinka che ha opposto una piccola resistenza solo nel primo parziale per poi cedere alla distanza per 6-4 6-3 6-1 essendo molto deficitario al servizio. Gli scenari che si prospettano sono diversi e qualunque sia il risultato finale sono straordinari: intanto Djokovic ha raggiunto la quarta finale su quattro negli Slam stagionali impresa riuscita in Era Open solo a Laver nel 1969 e Federer 3 volte: nel 2006, 2007 e 2009. Laver riuscì a completare il Grande Slam nel suo annus mirabilis mentre Federer nel biennio 2006-2007 perse solo la finale contro Rafael Nadal al Roland Garros, nel 2009 perse contro Nadal agli Australian Open e con Juan Martin del Potro agli US Open. Djokovic potrebbe raggiunge il decimo titolo Slam della carriera eguagliando il grande Bill Tilden, protagonista agli US Open negli anni ’20 con 7 titoli (più 3 a Wimbledon). Federer ha nel mirino il 18° titolo del Grande Slam che andrebbe ad incrementare il suo già strabiliante record di 17 titoli vinti.

I 2 campioni si sono già affrontati 5 volte agli US Open, la prima è datata 2007: all’ora giovanissimo e gellato Nole riuscì a impensierire non poco il dominatore del tennis mondiale arrivando a set point per 5 volte nel primo parziale e 2 nel secondo, ma fu sempre soverchiato al tie-break per poi cedere il terzo parziale per 6 giochi a 4. Nel 2008 e nel 2009 si affrontarono in semifinale sempre con la vittoria di Roger rispettivamente per 6–3, 5–7, 7–5, 6–2 e 7–6, 7–5, 7–5. Ma le sfide più emozionanti e palpitanti sono state quelle del 2010 e 2011,  strano ma vero in entrambe le occasioni ebbe la meglio Djokovic annullando match point. Nel 2010 sul punteggio di 5–7, 6–1, 5–7, 6–2, 4–5 15-40 e servizio Djokovic, Federer ebbe 2 match point: il primo fu annulato con uno smash abbastanza comodo, il secondo con un dritto ad uscire molto potente. Nel 2011 la situazione fu ancora più drammatica: sul 6–7(7), 4–6, 6–3, 6–2, 3-5 15-40 e servizio Federer, Roger abbe 2 match point: il primo fu annullato con una risposta ignorantissima di dritto incrociata con la pallina che ancora oggi è data per dispersa e Nole che aizza il pubblico dopo l’insano ma efficace gesto. Il secondo match point è stato annullato con un errore gratutito di Federer con la palla che scheggia il nastro e va fuori.

I bookmaker danno leggermente favorito Djokovic con quote che oscillano tra il 1.66 e 1.72 e Federer 2 e 2.10. Tutto questo sotto lo spettro della pioggia che potrebbe materializzarsi su New York e far slittare se non rinviare la partita. L’inizio è previsto per le 16pm, le 22 in Italia.

US Open day 14-Complete

 

Archivio

Clicca mi piace

Tennis is my life

Assign a menu in the Left Menu options.
Assign a menu in the Right Menu options.