Categorized | ATP, Ultimi articoli

TML Fantatennis 2018: Terza e (forse) ultima edizione

Posted on 23 dicembre 2018

La terza edizione del TML Fantatennis si chiude nel più assoluto anonimato. Sovrastato dal peso sempre più crescente del TML Challenge ® nessuno ha chiesto e si è aggiornato sui risultati. Nonostante tutto il sistema, a mo’ di laboratorio del Dottor Gelo, è andato avanti fino a dare l’output finale. Rik aveva vinto la prima edizione, poi è stato il turno di NoMercy. Quest’anno vince Rosy Camento con 25373 punti. Risultato a sorpresa se si considerato i post dell’utente, battagliero solo per il NON Mondiale di Scacchi. I punti sono pochissimi rispetto a quelli del 2017: NoMercy chiuse con 44139 punti. I vincoli sul quintetto, quello delle fasce di ranking, hanno limitato molto il raggiungimento di punteggi alti. L’espediente era stato usato per ravvivare il TML Fantatennis, c’è riuscito a metà.

La totale apatia però non ci frena nel fare le dovute considerazioni statistiche. Non esiste un Dream Team tout court come quello dell’anno scorso, ma un Dream Selected Team, tutto basato sulle fasce indicate dal regolamento. Questo team è composto da:

  1. Alexander Zverev (+1775)
  2. Marin Cilic (+445)
  3. Novak Djokovic (+6460)
  4. Karen Khachanov (+1805)
  5. Stefanos Tsitsipas (1489)

Una squadra difficile da individuare, ma non più di tanto. Forse solo Khach è stata la vera sorpresa di questo 2018, al quale si aggiunge, in parte, Zizzi. Djokovic è una riconferma. Magari qualcuno non ha voluto puntare su di lui perché lo riteneva finito, o almeno non in grado di fare meglio del 2017. Si sono sbagliati (quasi) tutti. L’unico che ha rispettato i pronostici è stato Alex Zverev, anche se è mancato l’acuto negli Slam.

Vediamo nel dettaglio la squadra vincitrice del TML Fantatennis 2018. Rosy Camento con i suoi Ugatta scaldabagno:

  1. Alexander Zverev (+1775)
  2. Marin Cilic (+445)
  3. Novak Djokovic (+6460)
  4. Karen Khachanov (+1805)
  5. Soonwoo Kwon (-112)

Incredibile, ma vero. Da archiviare. Le ha azzeccate tutte tranne quello lì, il coreano che solo lui conosce. Meglio però non dare nell’occhio. Mettere il quintetto perfetto avrebbe puzzato molto.

Anche quest’anno ci sono i premi accessori per particolari qualità che sono emerse durante l’anno. Premio della critica “Bud Collins” che va a La Croq che ha totalizzato il maggior numero di punti della race, 23340, ma si piazza al 17° posto per colpa del bonus iniziale troppo striminzito. Cucchiaio di balsa al Lahyani per la peggiore squadra dell’anno. Tutto da rifare. TUTTI sono andati in rosso, nessuno è andato sopra i 15000 punti. Conta niente, alla fine era importante fare meglio degli altri e con i vincoli dalle squadre non si poteva pretendere chissà che cosa.

Difficile continuare dopo l’edizione di quest’anno. Magari qualcuno sarà d’accordo nel continuare con la tradizione, però ormai il format sembra diventato obsoleto e il format più dinamico ed interattivo del TML Challeng ® e con tanto TML Championsship ® rende vano ogni tentativo di tenere in piedi qualcosa che era nato bene ma che poi è stato abbandonato per qualcosa di migliore. Sta a voi dire se continuare o no. Per il momento il mio parere è negativo…

Controllate il link e i punteggi a questo link:

https://docs.google.com/spreadsheets/d/1C_VSW3mNAx6h3iW_LMHXXnMc659JhqB40nrzMTmsAo0/edit#gid=2130820092

 

Data la natura fallace della compilazione semi-automatica e del programmatore i risultati possono essere contestati entro e non oltre il 31 dicembre di quest’anno

 

Archivio

Clicca mi piace

Tennis is my life

Assign a menu in the Left Menu options.
Assign a menu in the Right Menu options.