TML Review 2017: 5. Roland Garros, Wawrinka vs Murray. La sciabola e il muro

Posted on 09 Dicembre 2017

2° set

Murray si sente ringalluzzito dalla vittoria del primo set e non subisce come aveva fatto nelle battute centrali, ma solo nella fase iniziale. Primo game che fila via liscio. Wawrinka deve resettare il radar e quando ci sono palle alte a soffrire maggiormente è Stan. Arrivano subito i primi 3 punti per la Scozia che si fa scappare il quarto con un dritto maldestro. Servizio vincente e si chiude il game. 1-0.

Wawrinka oltre che con le palle alte, rarissime, va in difficoltà con le palle basse. Non riesce a caricare il suo fotonico rovescio come dovrebbe. Infatti il punto vinto da lui è una sinfonia di un tergicristallo che spazza il campo, poi però arrivano delle palle rasoterra che non riesce a mandare dall’altra parte. Ci si mette anche una facile volèe a martello sbagliata e siamo sul 15-30. Per fortuna il servizio lo tiene a galla. Prima piazza uno smash da fondocampo e poi ancora missile vincente di rovescio da fermo lungolinea. Applauso, ma non è circoletto rosso. Stan cerca di replicare nel punto successivo ma questa volta il rovescio è fuori. Come potete vedere è Waw a fare il buono e cattivo tempo, anzi il suo rovescio, ondivago con peak assurdi. Dopo l’errore arriva la perla. Angolo assurdo. Strettissimo e rovescio vincente. Questo è un circoletto rosso. Visto che ci siamo perché non approfittare di questo rovescio? Altra botta da orbi e 1-1.

Il servizio letale visto nel 2016 si rivede in questa semifinale con un Murray ispiratissimo. Primo punto che chiude con il serve&volley (?!), poi c’è un servizio vincente. C’è anche una sciabolata morbida in drop vincente di Stan, così, tanto per gradire. Il rovescio di Stan funziona solo in battuta e questa volta lo spedisce a rete. Stecca svizzera e 2 a 1.

4° gioco praticamente inesistente. 4 punti easy con Murray che sbaglia il primo punto, sempre vincente di Stan da fondocampo, servizio vincente e servizio e dritto e via verso il 2 a 2.

I primi scricchiolii di Murray si vedono nel 5° gioco. Sembra qualcosa di passeggero, ma non lo sarà. Vincente di rovescio di Stan (ormai non si contano più). 0-15. Dritto di Wawrinka lungo. 15-15. Dopo uno scambio lunghissimo è Stan a metterla lunga. 30-15. Murray sbaglia il punto successivo quando mette fuori un gancio di dritto. Ancora lungo il dritto successivo di Waw e 40-30. Il game sembra finito ma arriva un’altra bomba elvetica, questa volta dentro al campo, di dritto vincente inside-out. E si va ai vantaggi. Game che diventa lunghissimo. Il primo ad acquisire la possibilità di chiudere è Murray che approfitta di un dritto a rete di Stan che però si rifà con un rovescio passante micidiale. Murray può solo abbozzare anche se poi si riscatta nel punto successivo con un dritto ad uncino vincente. Svizzera 2 martella con il dritto e piazza un vincentino a 98 mph. Piazza anche un passante di rovescio. Palla break. Andy tira fuori il suo servizio targa RG e si tira fuori dai guai. Servizio vincente. servizio e dritto lungolinea. Servizio e dritto centrale a chiudere. 3-2.

6° gioco. Lo status quo, l’equilibrio inerziale sembra ristabilito, ma durerà solo un punto. Il primo, quello in cui Stan mette fuori il rovescio per il momentaneo 0-15. Da qui inizia lo show rossocrociato. Passante di dritto. Allez! Servizio vincente, altra bomba e servizio vincente per chiudere.

Murray come Sansone perde tutti i suoi poteri. Palla lunga. Il giudice scende e conferma. Stan spinge come un matto e piazza il vincente di dritto. Sanguinoso doppio fallo che procura 3 palle break a Wawrinka che non si lascia pregare e approfitta già della prima. 4-3 e set che ora ha un padrone.

Il magic moment della tds 3 continua ed è il suo servizio questa volta a comandare. Primo punto con servizio e dritto e poi servizio vincente. Finalmente perde un punto dopo 10 vinti consecutivamente. Murray rifiata. Ma non serve a niente. Anche se è da apprezzare l’ottimo back tagliato con cui si porta sul 30 pari. Stan mette a segno un servizio e dritto a sventaglio che lo porta sul 40-30. Però non chiude subito perché manda il dritto a rete. Parità. Si va ai vantaggi che durano il minimo sindacale, perché prima Stan lavora di rovescio e chiude con lo smash e chiude. L’ultimo punto è un servizio vincente di seconda. 5-3.

La barca scozzese ha preso un iceberg tremendo. Tanto per non farsi mancare nulla Murray commette un doppio fallo in apertura. Per fortuna che c’è Wawrinka a non essere chirurgico, ma solo a tratti. Prima mette il rovescio fuori, poi piazza un brutto drop. Siamo sul 30-15 e non ci saranno più punti britannici. Dritto di Murray a rete, ancora errore, palla break che è anche set point e Stan mette a segno una rispostissima vincente spostandosi sul dritto. Applauso. Forse una delle migliori chiusure di set del 2017.

Continua———->

Pagine: 1 2 3 4 5

Archivio

Clicca mi piace

Tennis is my life